Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio getta la base per il trattamento della droga, persone dedite dell'alcool con stimolo non invadente del cervello

In uno studio che studia l'uso di stimolo magnetico transcranial (TMS) per tossicodipendenza, i ricercatori all'università di Carolina del Sud medica sono i primi per dimostrare che la tecnica non invadente di stimolo del cervello può inumidire l'attività di cervello in risposta alle indicazioni della droga negli utenti cronici dell'alcool e negli utenti cronici della cocaina. I risultati sono pubblicati in psichiatria biologica: Neuroscienza conoscitiva e Neuroimaging.

Sebbene i 50 anni ultimi della ricerca clinica e preclinica abbiano dimostrato che la dipendenza è una malattia di cervello, ci sono ancora ai i trattamenti basati a circuito non neurali per dipendenza da sostanze o le funzioni del cervello in questione nel disordine. “Qui, per la prima volta, dimostriamo che una nuova tecnica non invadente di stimolo del cervello può essere il primo strumento disponibile riempire questo vuoto critico nello sviluppo del trattamento di dipendenza,„ abbiamo detto l'autore Colleen senior Hanlon, PhD.

Attività di cervello elevata in risposta alle indicazioni della droga--riferito a come reattività di indicazione--si presenta con molti tipi di droghe, compreso nicotina, l'alcool, la marijuana e la cocaina. La reattività di indicazione egualmente predice la ricaduta nella dipendenza, in modo dagli approcci del trattamento che mirano ai circuiti neurali relativi alla reattività di indicazione possono direttamente urtare dalla la ricaduta indotta da indicazione in pazienti.

“Di conseguenza, questi risultati hanno un potenziale tremendo di urtare sia la neuroscienza di base di scoperta come pure sviluppo clinico mirato a di trattamento per dipendenza da sostanze,„ ha detto il Dott. Hanlon.

Il primo autore del documento Tonisha Kearney-Ramos, del PhD e dei colleghi ha eseguito due studi indipendenti allo stesso tempo, una 25 persone di coinvoluzione con disordine di uso della cocaina e le altre 24 persone di coinvoluzione con disordine di uso dell'alcool. I partecipanti hanno ricevuto una sessione di TMS, che ha mirato allo stimolo magnetico a circuiti critici per i comportamenti dell'assunzione di farmaci--la corteccia prefrontale ventromedial. La sessione reale di stimolo è stata comparata ad una sessione finta che ha imitato l'esperienza in ricezione del TMS senza stimolo reale del cervello.

La rappresentazione di cervello prima e dopo TMS ha rivelato che quando gli utenti dell'alcool hanno osservato le immagini dell'in relazione con l'alcool inserisce, quale una bottiglia del liquore, la singola sessione di TMS significativamente ha diminuito la loro reattività di indicazione della droga. Lo stesso era vero per gli utenti della cocaina quando osserva le immagini delle indicazioni in relazione con la cocaina.

“Poiché la reattività di indicazione precedentemente è stata associata con astinenza, questi studi suggeriscono un meccanismo comune per gli effetti del trattamento attraverso i disordini, con il servizio del fMRI come lettura neurale di promessa degli effetti di trattamento,„ ha detto Cameron Carter, il MD, editore della psichiatria biologica: Neuroscienza conoscitiva e Neuroimaging.

Tuttavia, è ancora poco chiara se i cambiamenti nell'attività di cervello osservata nello studio tradurranno ad uso diminuito dell'alcool o della droga. I partecipanti non hanno riferito alcuni cambiamenti in loro droga o alcool che hanno bisogno dopo TMS. Gli autori ritengono che le sessioni ripetute dello stimolo mirato a possano essere necessarie vedere i cambiamenti nel bisogno auto-riferito. I ricercatori sperano di rispondere a questo problema in un test clinico in corso che comprende le sessioni multiple di TMS negli utenti della cocaina.

Oltre ad abuso di sostanza, la indicazione-reattività elevata è un sintomo di memoria di molte malattie, quale disordine post - traumatico di sforzo, disordine di ansia generalizzata, trauma cranico traumatico, fumando e l'obesità, ha detto il Dott. Hanlon. “Di conseguenza, il trattamento descritto in questo manoscritto può avere implicazioni molto al di là del campo di abuso di sostanza.„