Gli scienziati rivelano il ruolo attivo degli anticorpi di IgG nella severità di anafilassi

La reazione allergica più severa, anafilassi (o shock anafilattico), è il risultato di una reazione immune inadeguata dopo l'introduzione di un antigene solitamente inoffensivo nell'organismo. La produzione degli anticorpi contro questo antigene (o allergene) permette la formazione di complessi dell'anticorpo-antigene che avviano una secrezione massiccia dei mediatori potenti, con conseguente errore dell'organo, che può piombo ad uno stato di scossa e possibilmente della morte. Mentre già è stato conosciuto che gli anticorpi di IgE possono avviare queste reazioni allergiche, gli scienziati dal Institut Pasteur, da Inserm, dal CNRS e da EFS grande Est recentemente hanno dimostrato quel gioco degli anticorpi di IgG un ruolo attivo nella severità di shock anafilattico inatteso attivando le piastrine.

Le allergie sono associate generalmente con la presenza di anticorpi di IgE, che sono responsabili dell'attivazione delle celle specifiche nel sistema immunitario che secernono l'istamina, provocante i segni clinici. Ma gli studi sugli animali hanno rivelato che una via alternativa secondo gli anticorpi IgG tipi esiste. In questo studio, gli scienziati dagli anticorpi nell'unità di patologia e di terapia (Institut Pasteur/Inserm U1222) hanno rivelato che le piastrine, di cui la funzione più nota è di smettere di sanguinare quando un vaso sanguigno è nocivo, svolgono un ruolo chiave nelle reazioni anafilattiche IgG-dipendenti.

Il ruolo delle piastrine nell'anafilassi

Per studiare il ruolo delle piastrine nell'anafilassi, gli scienziati hanno utilizzato i mouse transgenici che esprimono i ricevitori umani per gli anticorpi di IgG, poiché i mouse non hanno questi ricevitori sulle loro piastrine. L'iniezione dei questi mouse con gli anticorpi di IgG dell'essere umano ha avviato una reazione anafilattica, caratterizzata da un calo nella temperatura corporea e dal piombo ad una riduzione significativa del conteggio delle piastrine di circolazione che è durato parecchie ore dopo la scossa, suggerente che le piastrine potrebbero svolgere un ruolo nella reazione allergica. Per confermare la loro funzione, gli scienziati hanno eliminato le piastrine dal sangue, che piombo ad una riduzione dei sintomi. Per contro, aumentando la piastrina includa il sangue ha provocato una reazione allergica molto peggiore.

Le molecole secernute dalle piastrine possono essere dietro il trattamento

Gli scienziati poi hanno effettuato un'analisi più dettagliata delle molecole secernute dalle piastrine, che possono essere dietro il trattamento. Insieme al servizio francese di sangue (EFS) per la grande regione di Est, basato a Strasburgo (Inserm UMR_S1255), hanno verificato la partecipazione di serotonina, già conosciuta per avere un effetto su permeabilità vascolare. Hanno dimostrato che la serotonina, memorizzata in piastrine e rilasciata quando sono attivati, induce il calo nella temperatura corporea connessa con anafilassi.

Queste osservazioni, fatte in mouse, sono state complementate dai dati da un test clinico multicentrato effettuato dal consorzio “della NASA„ e promosso dall'ospedale di Bichat (AP-HP). Questa prova ha riflesso i pazienti che presentano con lo shock anafilattico perioperative. I campioni di sangue pazienti similmente sono sembrato contenere meno piastrine ed hanno dato segni dell'attivazione durante l'episodio di shock anafilattico.

L'autore principale dello studio, Friederike Jönsson, nota che “questo lavoro, che rivela la funzione chiave delle piastrine nello shock anafilattico, dimostra il potenziale dell'esplorazione degli interventi terapeutici che mirano alle piastrine come mezzi di limitazione della severità di shock anafilattico, mentre però aprendo la strada per i miglioramenti alla diagnosi caratterizzando il ruolo degli anticorpi di IgG e di IgE.„

Gli scienziati intendono continuare la loro ricerca mettendo a fuoco più molto attentamente sui meccanismi di attivazione delle piastrine durante l'anafilassi.

Sorgente: https://www.pasteur.fr/en/research-journal/news/igg-antibodies-activate-blood-platelets-and-contribute-severity-anaphylaxis

Advertisement