La prova nazionale mostra come le strategie alta tecnologie possono cambiare il campo della salute mentale

Immagini milioni di Americani depressi che ottengono la loro attività di cervello misurata e che subiscono le analisi del sangue per determinare quale antideprimente funzionerebbe il più bene. Immagini alcune loro che ricevono “l'addestramento del cervello„ o lo stimolo magnetico per rendere i loro cervelli più favorevoli a quei trattamenti.

Una prova nazionale della ricerca iniziata da UT sudoccidentale nel 2012 sta generando il primo insieme dei risultati questo anno che fornisce un'occhiata iniziale in come tali strategie alta tecnologie possono cambiare il campo della salute mentale.

Il primo studio - essere pubblicato nell'edizione di giugno del giornale della psichiatria di American Medical Association - trovato che l'attività elettrica di misurazione nel cervello può contribuire a predire la risposta di un paziente ad un antideprimente. Nei prossimi mesi, almeno quattro di più studi che valutano l'efficacia di altre prove premonirici si pensano che derivino dalla prova di EMBARC, una spinta importante di uno sforzo nazionale per stabilire le strategie basate a biologia e obiettive per rimediare ai disordini di umore.

“Quando i risultati da queste prove si combinano, speriamo di avere fino a 80 per cento di accuratezza nella predizione se gli antideprimente comuni funzioneranno per un paziente. Questa ricerca è molto probabile alterare il mindset di come la depressione dovrebbe essere diagnosticata e trattata,„ ha detto il Dott. Madhukar Trivedi, che sorveglia EMBARC e sta fondando Direttore del centro sudoccidentale di UT per la ricerca della depressione e la cura clinica, una pietra angolare dell'istituto del cervello del Jr. di Peter O'Donnell.

Individuazione delle soluzioni

Il Dott. Trivedi ha organizzato EMBARC con parecchi altri centri accademici dopo il più grande studio della depressione del mondo che piombo più di una cura dettagliata del ricoverato di imperfezioni di decade fa. Tra altri risultati importanti, gli studi di STAR*D hanno trovato che fino a due terzi dei pazienti non rispondono adeguatamente al loro primo antideprimente.

Il Dott. Trivedi ha cercato di migliorare questa situazione conducendo 16 la prova di settimana EMBARC a quattro siti degli Stati Uniti in cui più di 300 pazienti con disordine depressivo principale sono stati valutati con la rappresentazione di cervello e vario DNA, sangue ed altre prove.

Il primo studio pubblicato del progetto mette a fuoco su come l'attività elettrica nel cervello può indicare se un paziente è probabile trarre giovamento da uno SSRI (inibitore selettivo di ricaptazione della serotonina), la classe più comune di antideprimente. I ricercatori hanno usato un elettroencefalogramma, o l'elettroencefalogramma, una prova non invadente che ha misurato l'attività nella corteccia anteriore rostrale del cingulate del cervello. I pazienti con più alta attività erano più probabili rispondere allo SSRI in circa due mesi.

Il Dott. Trivedi ha detto che gli elettroencefalogrammi hanno il potenziale di essere usato congiuntamente alla rappresentazione di cervello ed analisi del sangue per aiutare i pazienti che non rispondono a SSRIs trovi più rapidamente gli efficaci trattamenti. Egualmente ha suggerito che più studi potessero rendere i metodi utili per amplificare l'attività neurale e per rendere il cervello più rispondente a SSRIs - forse con psicoterapia o stimolo magnetico sulla corteccia.

“Come STAR*D, prevedo che questi studi abbiano un effetto diffuso su come progettiamo e che pianificazione gli approcci del trattamento,„ il Dott. Trivedi ha detto. “Il mio scopo è di stabilire le analisi del sangue e la rappresentazione di cervello come strategie standard nel trattamento della depressione.„

Ricerca del benchmark

Il lavoro del Dott. Trivedi sta diventando sempre più critico negli Stati Uniti mentre la tariffa della depressione continua a salire. Secondo i dati dall'indagine nazionale dell'esame di nutrizione e di salubrità, più di 34 milione adulti hanno catturato ad antideprimente nel 2013-14 - il numero più doppio nell'indagine 1999-2000.

Alcuni pazienti depressi sono stati diagnosticati con altri disordini di umore quali la schizofrenia o il disordine bipolare - circostanze che egualmente hanno mancato degli indicatori biologici e delle strategie obiettive del trattamento. La facoltà sudoccidentale di UT ha ricevuto le accollate nazionali per l'aiuto del progresso del campo in questa area. I riconoscimenti comprendono la ricezione del premio superiore della ricerca dell'associazione psichiatrica americana per due anni consecutivi, in gran parte per STAR*D e per la creazione del sistema nuovo della classificazione dei moduli vari di psicosi basati sugli indicatori biologici.

Disordini di umore di comprensione

Nel frattempo, il Dott. Trivedi ha iniziato altri grandi progetti di ricerca più ulteriormente per capire i sostegni dei disordini di umore, fra loro D2K, di uno studio che iscriveranno 2.000 pazienti con la depressione ed i disordini bipolari e li seguiranno per 20 anni. Inoltre, il rad è uno studio di dieci anni di 1.500 partecipanti (età 10-24) che scopriranno i fattori che diminuiscono il rischio di sviluppare i disordini di ansia o dell'umore.

Utilizzando alcuni di questi enrollees, il gruppo di ricerca del Dott. Trivedi studierà i risultati da una batteria di altre prove per aumentare gli elettroencefalogrammi e per valutare più esattamente le impronte biologiche dei pazienti e per determinare il trattamento più efficace. Il Dott. Trivedi ha avuto successo preliminare sviluppare un'analisi del sangue ma lo riconosce può avvantaggiare soltanto i pazienti con un tipo specifico di infiammazione.

La combinazione delle prove del cervello e di sangue, disse, migliorerà le probabilità di scelta del trattamento giusto la prima volta.

“Sebbene continuiamo a studiare i biomarcatori della rappresentazione e di sangue di cervello, raccomando i pazienti chiedo queste prove quando cercano un antideprimente,„ il Dott. Trivedi ha detto. “La vostra prestazione su loro, una volta appropriata, vi dirà di provare questo o eviterà quella. La riga inferiore è di diminuire il trattamento di prova-e-errore che può essere così devastante ai pazienti.„

Sorgente: https://www.utsouthwestern.edu/newsroom/articles/year-2018/eeg-brain-tests.html

Advertisement