Declino conoscitivo in adulti più anziani non collegati ad attività sessuale o a prossimità emozionale

La gente più anziana che gode della a sessualmente - attivo e stretto rapporto con il loro partner tende emozionalmente ad eseguire meglio alla memoria prova che gli adulti più anziani sessualmente inattivi a breve termine, ma questo non è il caso su un periodo più lungo. Ciò è secondo uno studio facendo uso dei dati da più di 6000 adulti invecchiati 50 e più. La ricerca dal segno Allen dell'università di Wollongong in Australia è pubblicata negli archivi del giornale di Springer di comportamento sessuale.

Il declino conoscitivo relativo all'età varia considerevolmente e può variare da delicato a severo - nel caso della gente che vive con la demenza. Abitudini di fumo e di bevanda di fattori di stile di vita, come qualcuno il livello di istruzione, e livellato di attività fisica tutti è stato trovato per svolgere un ruolo nella tariffa e nelle dimensioni del declino conoscitivo relativo all'età. Questo studio ora indica che non c'è collegamento fra attività sessuale e la tariffa del declino conoscitivo.

Allen ha studiato se l'attività sessuale in corso e l'esperienza nella prossimità emozionale con un partner ha di effetto sulla memoria. Ha analizzato e confrontato i dati dal 2012 e 2014 contenuti nello studio longitudinale inglese su invecchiamento (ELSA), che comprende le informazioni sulla salubrità, sulla dieta, sul benessere e sullo stato socioeconomico degli adulti più vecchi di 50 che vivono in Inghilterra. I partecipanti al ELSA hanno compilato un compito di memoria episodica e un questionario in cui hanno riferito la frequenza delle attività intime quali baciare, il contatto sessuale e le richieste.

Allen ha trovato col passare del tempo un declino globale nel punteggio di tutti i partecipanti sulla prova di memoria.

“Il declino nella prestazione di memoria era col passare del tempo indipendente da attività sessuale o la prossimità emozionale durante l'attività sessuale partnered„ dice Allen.

Nota come le configurazioni correnti di studio su lavoro sperimentale precedente condotto sugli animali non umani. La ricerca passata aveva stabilito che l'attività sessuale migliorasse la capacità dei roditori di riconoscere gli oggetti e quindi infine i loro funzionamenti di memoria episodica e salubrità globale del cervello. Ha stimolato la crescita dei neuroni nell'ippocampo, una parte del cervello che è attivato quando le mansioni episodiche e spaziali di memoria sono eseguite.

Sorgente: https://www.springer.com/