Lo studio mostra il collegamento fra migliore qualità di dieta ed il più grande volume del cervello

La gente che mangia i ricchi di una dieta in verdure, in frutta, in noci ed in pesce può avere più grandi cervelli, secondo uno studio pubblicato nell'emissione online del 16 maggio 2018 della neurologia®, il giornale medico dell'accademia americana della neurologia.

“La gente con il maggior volume del cervello è stata indicata in altri studi per avere migliori abilità conoscitive, così iniziative che contribuiscono a migliorare la qualità di dieta possono essere una buona strategia per mantenere le abilità di pensiero in adulti più anziani,„ ha detto lo studio l'autore Meike W. Vernooij, il MD, PhD, del centro medico di ERASMUS a Rotterdam, i Paesi Bassi. “La più ricerca è necessaria confermare questi risultati ed esaminare le vie con cui la dieta può pregiudicare il cervello.„

Lo studio ha incluso 4,213 persone nei Paesi Bassi con un'età media di 66 chi non ha avuto demenza.

I partecipanti hanno completato chiedere del questionario quanto hanno mangiato di quasi 400 punti durante il mese passato. I ricercatori hanno esaminato la qualità di dieta basata sulle linee guida dietetiche olandesi esaminando l'assunzione degli alimenti nei seguenti gruppi: verdure, frutta, interi prodotti del granulo, legumi, noci, latteria, pesce, tè, grassi insaturi e petroli dei grassi totali, carne rossa e trasformata, bevande zuccherate, alcool e sale. I ricercatori hanno allineato la qualità della dieta per ogni persona con un punteggio di zero - 14. Le verdure consistite di migliore dieta, la frutta, le noci, gli interi granuli, la latteria ed il pesce, ma un'assunzione limitata delle bevande zuccherate. Il punteggio medio dei partecipanti era sette.

Tutti i partecipanti hanno avuti scansioni di cervello con imaging a risonanza magnetica per determinare il volume del cervello, il numero di lesioni della materia bianca del cervello e le piccole immagini al vivo del cervello. I partecipanti hanno avuti un volume totale medio del cervello di 932 millilitri.

Le informazioni egualmente sono state riunite su altri fattori che potrebbero pregiudicare i volumi del cervello, quali ipertensione, il fumo e l'attività fisica.

I ricercatori hanno trovato dopo avere registrato per ottenere l'età, il sesso, la formazione, il fumo e l'attività fisica che un più alto punteggio di dieta è stato collegato al più grande volume totale del cervello quando considerano le differenze cape di dimensione. Coloro che ha consumato una migliore dieta hanno avuti una media di due millilitri di volume più totale del cervello che coloro che non ha fatto. Per confrontare, avendo un volume del cervello che è 3,6 millilitri più piccolo è equivalente ad un anno.

La dieta non è stata collegata alle lesioni della materia bianca del cervello o alle piccole immagini al vivo del cervello.

Per il confronto, la dieta anche valutata dei ricercatori basata sulla dieta Mediterranea, che è egualmente ricca di verdure, di pesce e di noci ed i risultati trovati del volume del cervello erano simili a coloro che ha aderito molto attentamente alle linee guida dietetiche olandesi.

Vernooij ha detto che il collegamento fra migliore qualità globale di dieta ed il più grande volume totale del cervello non è stato determinato da un gruppo di alimento specifico, ma da piuttosto parecchi gruppi di alimento.

“Ci sono molte interazioni complesse che possono accadere attraverso le componenti e le sostanze nutrienti differenti dell'alimento e secondo la nostra ricerca, la gente che ha mangiato una combinazione di alimenti più sani ha avuta più grandi volumi del tessuto cerebrale,„ Vernooij ha detto.

Ha notato che perché lo studio era un'istantanea a tempo, non prova che una migliore dieta provoca un più grande volume del cervello; mostra soltanto un'associazione.

Le limitazioni dello studio includono che la dieta auto-è stata riferita e contato stata su qualcuno capacità di ricordarsi che cosa hanno mangiato oltre un mese e gli studi sono stati intrapresi in una popolazione olandese e quindi altre popolazioni non possono avere risultati simili.

Sorgente: https://www.aan.com/PressRoom/Home/PressRelease/1650

Advertisement