Il modello completo del medico di cura diminuisce l'ospedalizzazione e la spesa per i pazienti ad alto rischio

I pazienti che hanno bisogno di frequente ospedalizzazione rappresentano una quantità sproporzionata di spesa di sanità negli Stati Uniti. Nel 2012, la medicina dell'università di Chicago -- costituito un fondo per da un premio dell'innovazione di sanità dal centro per Assistenza sanitaria statale & l'innovazione di Medicaid -- ha cominciato ad iscrivere i pazienti ad un test clinico destinato per verificare un modo immaginativo diminuire tali degenze in ospedale.

Lo studio, descritto nel caricatore di New York Times domenica del 20 maggio 2018, è stato destinato per determinare se medici che mettono a fuoco le loro pratiche sulla cura dei pazienti dentro e fuori dell'ospedale, conosciuti come i medici completi di cura (CCPs), potrebbero migliorare la cura mentre diminuivano l'ospedalizzazione per un insieme dei pazienti altamente vulnerabile ad ad alto rischio per essere ospedalizzata.

L'elemento di memoria del modello del CCP è che lo stesso medico fornisce la cura per i pazienti nella clinica come pure nell'ospedale. Alcun CCPs anche fa le chiamate di casa. Il CCPs egualmente piombo un gruppo dei professionisti dell'infermiere, degli assistenti sociali, dei coordinatori di cura e di altri specialisti selezionati affinchè la loro capacità risponda ai bisogni dei pazienti ad alto rischio. Ogni medico porta un gruppo di circa 200 pazienti per volta, servente da loro medico di pronto intervento durante le visite della clinica e sorvegliante la loro cura ogni volta che sono ospedalizzati.

Dal novembre 2012 al giugno 2016, 2.000 pazienti con i problemi sanitari cronici iscritti allo studio. La maggior parte sono venuto dal lato sud di Chicago. La maggior parte di loro hanno avute almeno una degenza in ospedale durante l'anno prima. Tutti questi pazienti sono stati coperti da Assistenza sanitaria statale.

Il modello è sviluppato sopra 15 anni di ricerca da Direttore David Meltzer, il MD, il PhD, professore di studio di medicina all'università di Chicago ed il capo di medicina dell'ospedale ed i colleghi, sulla forza di lavoro medica cambiante negli Stati Uniti. Il modello è stato destinato per fornire la migliore cura ad più a basso costo. In questo studio pilota, poteva da migliorare la continuità di cura paziente, particolarmente durante e dopo una degenza in ospedale come pure rinforza l'obbligazione fra medico ed il paziente.

La metà dei pazienti nello studio è stata definita “a cura standard.„ Hanno connesso con ad un medico basato a ospedale di pronto intervento che ha veduto i pazienti come stato necessario nella clinica, ma direttamente non hanno catturato la cura loro se fossero ammessi all'ospedale. L'altra metà è stata definita ad uno di cinque CCPs, che le hanno vedute durante le visite della clinica ed egualmente si sono preoccupati per loro nell'ospedale.

Quando lo studio è stato terminato, era evidente che il modello del CCP sia è stato preferito dai pazienti che economicamente utile in termini di diminuzione dell'utilizzazione di sanità.

“Le tariffe dell'ospedalizzazione per i pazienti del CCP erano 15 - 22 per cento più basse di per i pazienti standard di cura,„ ha detto Meltzer. I pazienti del CCP egualmente hanno riferito “una migliore esperienza,„ ha aggiunto. Hanno dato ai loro medici le più alte classificazioni sulla valutazione del consumatore dell'ospedale dei fornitori di cure mediche e dei sistemi, un'indagine paziente della soddisfazione richiesta per tutti gli ospedali dai centri per Assistenza sanitaria statale e servizi di Medicaid.

I medici standard della cura dell'università segnati abbastanza bene, nell'ottantesimo percentile nazionalmente, ma i medici del CCP erano nel novantacinquesimo percentile. Egualmente sono stati allineati più su dai pazienti che si occupano delle emissioni di salute mentale.

“C'è una letteratura enorme che suggerisce che gli elementi della relazione del medico-paziente, compreso la fiducia, relazioni, comunicazione e conoscenza interpersonali del paziente, siano tutti connessi con i bassi costi ed i migliori risultati,„ Meltzer ha detto.

La prova, ancora in corso, iscrive i pazienti che sono preveduti per passare una media dei 10 giorni l'annualmente nell'ospedale. Molti di questi pazienti hanno malattie croniche. Altri sono pazienti geriatrici che vivono nelle case della residenza o pazienti con la malattia renale che richiede il trattamento di dialisi regolare.

Questo programma “può migliorare l'esperienza e lo stato di salute pazienti mentre sostanzialmente diminuisce l'utilizzazione per i pazienti al rischio aumentato per l'ospedalizzazione,„ gli autori di studio conclude. “Le cedole del modello del CCP avanzano la prospezione con gli sforzi per applicarla nelle impostazioni supplementari e rigorosamente per valutare i sui effetti sui risultati e sui costi.„

“Il nostro scopo è di capire i bisogni dei pazienti in moda da poterci dare loro noi la cura più appropriata,„ ha detto Meltzer. “Che dovrebbe essere migliore per loro, dei prodotti risultati meglio ed infine essere meno costosi per il sistema sanitario.„

Il punto seguente è un programma ampliato, il programma globale di cura, della Comunità & della cultura (C4P), destinato per diminuire i bisogni sociali insoddisfatti pazienti di economicamente e socialmente svantaggiati. Circa 400 persone già si sono iscritti.

Sorgente: http://www.uchospitals.edu/