I ricercatori fanno luce su come la terapia della privazione dell'androgeno aumenta il rischio per la mortalità cardiovascolare

Il carcinoma della prostata è il cancro più comune negli uomini negli Stati Uniti. Poichè la prostata è una ghiandola testoterone-rispondente, la terapia della privazione dell'androgeno (ADT) è la pietra angolare del trattamento in questi uomini, con circa 50 per cento dei pazienti di carcinoma della prostata che iniziano ADT in un anno di diagnosi. Questa terapia funziona sopprimendo la produzione del testoterone, che a sua volta rallenta la crescita del cancro. Sebbene ADT provochi la sopravvivenza migliore in un sottoinsieme di questi pazienti, ha molti effetti secondari, compreso il rischio aumentato di malattia cardiovascolare e di morte improvvisa. I meccanismi da cui ADT può piombo ad un rischio aumentato di morte improvvisa erano poco chiari. Ora, un gruppo dei ricercatori da BWH ha fatto un certo indicatore luminoso su questa emissione ed i loro risultati sono risultati pubblicati nel giornale della società endocrina.

“Abbiamo indicato che ADT provoca i cambiamenti elettrofisiologici nel cuore,„ abbiamo detto primo l'autore Thiago Gagliano-Jucá, il MD, il PhD, un ricercatore nella sezione sulla salubrità degli uomini a BWH. “Il tempo che cattura affinchè queste celle possa da contrarrsi ancora dopo che ogni battimento ha aumentato seguente ADT ed il prolungamento di questo tempo è un fattore di rischio conosciuto delle aritmia ventricolari. Stiamo provando a radunare come ADT potrebbe essere con conseguente morti improvvise in alcuni uomini„.

Il testoterone è conosciuto per accorciare il tempo necessario per le celle cardiache (cardiomyocytes) per potere contrarrsi ancora dopo una contrazione precedente. I livelli diminuiti del testoterone come conseguenza di ADT prolunga questo volta, che è conosciuto come l'intervallo di QTc sull'elettrocardiogramma. Questo studio prospettivo oltre di 70 uomini ha trovato che gli uomini che ricevono ADT avvertono un prolungamento della loro durata di intervallo di QTc rispetto a quegli uomini con carcinoma della prostata che non stavano ricevendo ADT. Il prolungamento di QTc è affermato essere associato con un elevato rischio dell'aritmia, suggerente che il prolungamento dell'intervallo di QTc durante il ADT potrebbe essere il meccanismo dietro alcuni di questi eventi cardiaci.

“Gli oncologi dovrebbero riflettere l'intervallo di QTc in pazienti che ricevono ADT, particolarmente quei pazienti che stanno catturando i farmaci che egualmente prolungano l'intervallo di QTc„ hanno detto Gagliano-Jucá.