I ricercatori intraprendono l'azione importante verso l'individuazione dei biomarcatori della proteina durante la chirurgia del cancro

Isabelle Fournier ed il suo gruppo è fuori cambiare l'oncologia chirurgica.

“Il migliore ambulatorio è associato con la migliore prognosi e più alta sopravvivenza,„ ha detto Fournier, un professore all'università di Lille ed il co-direttore di un centro di INSERM, l'istituto di proteomics della sanità nazionale francese. Il suo laboratorio ha funzionato per parecchi anni su un'unità che chiamano lo SpiderMass che permetterà ai chirurghi di cercare gli indicatori di cancro nel tessuto di un paziente vivente, durante l'operazione. In un articolo in Proteomics molecolare & cellulare, il gruppo riferisce su un punto importante verso l'individuazione dei biomarcatori della proteina durante la chirurgia.

L'ambulatorio per eliminare un tumore primario comprende un'attesa. Dopo il tumore e un certo tessuto circostante sano sono eliminati, le pause del gruppo chirurgico mentre un patologo controlla i margini del tessuto sotto un microscopio. Sebbene questo trattamento sia importante per impedire la ricorrenza del cancro, può aggiungere a 45 minuti rischiosi nell'ambito dell'anestesia.

Con la nuova unità, Fournier ha detto, “pensiamo che sia possibile aprire la strada al proteomics in vivo in tempo reale,„ in grado di aiutare i chirurghi a trovare le cellule tumorali smarrite più veloci, forse proprio mentre fanno le incisioni.

L'unità di Fournier usa la spettrometria di massa, che misura la massa delle molecole dalle miscele complesse. Ma trasformare in vivo un campione di tessuto negli ioni di fase gassosa per le misure può essere una sfida. Finora, nessuno ha saputo estrarre gli ioni dai tessuti viventi senza arrecare danni.

Così il gruppo di Fournier ha ottenuto creativo. Riffing su MALDI, una strategia di ionizzazione che usa una molecola dei portafili mista con l'analito di interesse, hanno deciso di usare l'acqua che compone una maggioranza del tessuto umano come portafili per produrre un dissorbimento acqua assistito/ionizzazione del laser, o WALDI. Se potessero eccitare l'acqua in un'area minuscola, dovrebbe vaporizzarsi, catturando le molecole organiche ionizzate con.

“Era all'inizio un'idea e molta gente ha pensato che non funzionasse,„ Fourier ha detto. “Per concludere, la abbiamo lavorare meravigliosamente.„

Il gruppo ha sviluppato un'unità di eccitazione del laser pulsato sintonizzata per riscaldare precisamente l'acqua causando la vibrazione nell'obbligazione dell'ossigeno-idrogeno. In un articolo 2016, hanno descritto per mezzo di questo laser per ionizzare il livello esterno di tessuto, penetrante di meno che il un-ventesimo di un millimetro. I volontari dell'essere umano hanno riferito una leggera sensazione di formicolio. Ma gli ioni che sono comparso erano principalmente piccoli molecole e lipidi, che sono più suscettibili delle proteine di adottare una carica negativa. Il gruppo sperato per misurare le proteine pure.

In questo nuovo documento, Fournier ed i colleghi riferiscono che hanno incrinato il puzzle della proteina. Usando uno spettrometro di massa più sensibile ed il ricerca positivamente invece di negativamente - ioni caricati, hanno scoperto che i picchi rappresentano le proteine depurative avevano presentato in un campione del fegato della mucca. Ora che sanno le proteine sono rilevabili, il punto seguente troverà i modi ampliare il segnale della proteina sopra i lipidi ed i metaboliti più abbondanti che.

Nel frattempo, l'unità è già in uso per i pazienti a quattro zampe. Il laboratorio di Fournier ha funzionato con la ricerca clinica di Oncovet della società veterinaria di Biotech per allontanarsi una prova pilota, paragonante le biopsie dai cani di animale domestico al sarcoma ai tessuti sani. Il gruppo ha messo a punto ad un sistema basato metabolomics di classificazione e del lipidomics- robusto per identificare i tessuti sani, necrotici e cancerogeni. Presto, introdurranno un prototipo in una sala operatoria veterinaria. Se riesce là, Fournier ha detto, lei spera di raggiungere le cliniche umane, miglioranti la chirurgia di rimozione del tumore per dare meglio i risultati di salubrità dei pazienti.