Nuova prova da provare se le capsule omega-3 possono fermare la ricorrenza secondaria del cancro di fegato dopo chirurgia

Un nuovo test clinico dall'università di Leeds sta provando le capsule omega-3 in pazienti che hanno cancro delle viscere che si è sparso al fegato, per vedere se può fermare il cancro che ritorna dopo la chirurgia.

La promessa provoca una più piccola prova più iniziale ha mostrato quello che fornisce ai pazienti 2g al giorno del omega-3, chiamato EPA, per intorno ad un mese prima di chirurgia piombo ad un aumento di 30 per cento nella sopravvivenza dopo 18 mesi.

I ricercatori all'università di Leeds stanno costruendo su questo lavoro di esperienza lanciando un più grande test clinico, reclutante 450 pazienti che stanno subendo la chirurgia per il cancro delle viscere che si è sparso al fegato, conosciuta come il cancro di fegato secondario. Il primo paziente di Leeds è stato reclutato appena alla prova nella fiducia di NHS delle cliniche universitarie di Leeds.

La prova sta studiando se un modulo altamente depurativo del omega-3 EPA potrebbe essere un modo efficace di fermare il cancro che ritorna dopo la chirurgia ed è costituita un fondo per tramite ricerca sul cancro del Yorkshire.

Il professor Mark Hull, dall'università di istituto di Leeds delle scienze biomediche e cliniche e delle cliniche universitarie di Leeds, piombo la prova, che comprende parecchi ospedali da tutto il paese, compreso Leeds, Sheffield e Southampton.

Il professor Hull ha detto: “Il cancro di fegato secondario è la causa della morte principale per i pazienti con il cancro delle viscere, poichè il cancro si sparge dalle viscere al fegato, in modo da è estremamente importante che miglioriamo la nostra capacità di fermare la diffusione secondaria del fegato.

“Dopo avere subito la chirurgia per eliminare il cancro di fegato secondario, 50 - 75 per cento dei pazienti sviluppano una ricorrenza della malattia dopo due anni, in modo da stiamo studiando un intervento che può contribuire a fermare il ritorno del cancro.

“Dato gli effetti collaterali minimi delle capsule omega-3 e quanto relativamente redditizio sono paragonati ad altri trattamenti anticancro più costosi, questo intervento potrebbe l'un giorno essere usato ampiamente per migliorare la sopravvivenza dal cancro avanzato delle viscere.„

Il cancro delle viscere è il quarto la maggior parte del cancro comune nel Regno Unito, con più di 41.000 nuovi casi diagnosticati ogni anno.

Mentre la sopravvivenza più di quanto è stata raddoppiata durante i 40 anni ultimi, più della metà dei pazienti con la ricorrenza di esperienza di malattia altrove nell'organismo, il più comunemente il fegato o i polmoni, che è conosciuto come cancro secondario, avanzato o metastatico delle viscere.

Gli acidi grassi Omega-3 sono trovati pricipalmente in oli di pesce e già sono conosciuti per essere utili per altri stati di salute compreso i problemi del cuore.

Il Dott. Kathryn Scott, amministratore delegato a ricerca sul cancro del Yorkshire che sta costituendo un fondo per la prova, ha detto: “Questo è nuovo un modo economico e potenzialmente potente contribuire a trattare il cancro delle viscere che, se riuscito, potesse avere un impatto enorme.

“Come pure avendo un impatto potenziale sul trattamento, la prova offrirà un'occasione dei pazienti partecipare ad uno studio pionieristico. È provato bene che i pazienti migliorano di un in un ambiente ricco di ricerca.„

La formulazione di EPA, conosciuta come etile icosapent e di marketing come prodotto di prescrizione chiamato Vascepa® negli Stati Uniti ed il placebo, sono stati donati gratis dal plc di Amarin Corporation.