I ricercatori scoprono la nuova combinazione di terapia che può contribuire a trattare il cancro ovarico

I ricercatori all'università di centro del Cancro di Kansas hanno scoperto una combinazione di terapia che può essere utile nel trattamento di determinati tipi di cancri ovarici.

Il cancro ovarico si allinea quinto nelle morti del cancro fra le donne, rappresentanti più morti che qualunque altro cancro dell'apparato genitale femminile. Secondo l'associazione del cancro americana, circa 22.240 donne sono diagnosticate ogni anno con cancro ovarico.

In uno studio preclinico piombo da Dineo Khabele, il MD, Direttore di divisione ginecologica dell'oncologia del centro del Cancro di KU, ricercatori ha studiato gli inibitori di PARP, un tipo di terapia mirata a del cancro recentemente approvata tramite l'amministrazione della droga & dell'alimento. PARP è un tipo di enzima in questione in parecchie funzioni delle cellule, compreso la riparazione di danno del DNA. Sopprimendo le guide di PARP tenga le cellule tumorali dalla riparazione del loro DNA nocivo, causante la morte delle cellule.

“Per più di 14 anni, la mia ricerca ha messo a fuoco sullo sviluppare le nuove combinazioni della droga per trattare il cancro ovarico,„ il Dott. Khabele dice. “Gli inibitori di PARP hanno indicato la grande promessa nel trattamento del cancro, ma determinati tipi di cancri ovarici hanno risultati clinici più difficili e sono resistenti a questo tipo di terapia.„

Per contribuire a migliorare l'efficacia degli inibitori di PARP nel trattamento del cancro ovarico, il Dott. Khabele ed il suo gruppo hanno combinato la terapia con un'altra nuova classe di droghe, SCOMMETTEVANO (bromodomain e supplemento-terminale) gli inibitori. Gli inibitori di SCOMMESSA hanno l'abilità ai geni della riparazione del DNA del downregulate in cellule tumorali ovariche, rendenti loro alla la morte più incline di danno e delle cellule del DNA. Il gruppo ha trovato che, quando gli inibitori di PARP e combinata e gli inibitori di SCOMMESSA funzionano insieme per inibire la crescita del tumore, diminuiscono l'espressione genica del cancro e la proliferazione ed aumentano l'incidenza della morte delle cellule. Ancora, la combinazione della droga era ben-tollerata e non tossica negli studi sugli animali.

“Questi risultati sono molto emozionanti e guida per stendere fondamento importante per lo sviluppo futuro degli inibitori di PARP e PER SCOMMETTERE gli inibitori nei test clinici,„ il Dott. Khabele dice.

Sorgente: https://www.kucancercenter.org/about-us/news/treating-ovarian-cancer