Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli scienziati scoprono come determinati alimenti possono contribuire a proteggere dalle emissioni di salubrità

Gli alimenti mangiamo il gioco un ruolo significativo nella nostra salubrità. Gli scienziati stanno scoprendo come le uova, le noci, i prodotti lattier-caseario, le verdure e perfino la guida della latta di caffè proteggono dai problemi sanitari. La nutrizione 2018 caratterizzerà l'ultima ricerca su come aggiungere determinati alimenti alla nostra dieta potrebbe aiutare più a basso rischio per il diabete, il cancro, le malattie neurodegenerative ed altre emissioni di salubrità.

La nutrizione 2018 è la riunione inaugurale della nave ammiraglia della società americana per 9-12 giugno 2018 tenuti nutrizione al centro di convenzione di Hynes a Boston. Contatti i media team per gli estratti, le immagini e le interviste, o ottenere un passaggio di stampa libera per presenziare alla riunione.

Miglioramento dei fattori di rischio del diabete

Le uova possono diminuire i fattori di rischio del diabete

I risultati da uno studio ripartito con scelta casuale 12 settimane delle persone di peso eccessivo o obese con pre- o diabete di tipo 2 suggerisce che le uova possano contribuire a diminuire i fattori di rischio connessi con il diabete. I partecipanti che hanno mangiato un uovo ogni giorno hanno mostrato i maggiori miglioramenti nei livelli e nell'insulino-resistenza della glicemia a digiuno che coloro che ha mangiato un sostituto dell'uovo. Ancora, mangiare le uova non ha cambiato significativamente i livelli di colesterolo. Shirin Pourafshar, università di Virginia, presenterà questa ricerca domenica 10 giugno, da 1-3 p.m. nel centro di convenzione di Hynes, sala (manifesto 102) (estratto).

I pecan quotidiani hanno potuto abbassare i fattori di rischio cardiometabolic

Dopo quattro settimane del cibo della manciata piccola (circa 1,5 once) di interi pecan quotidiani, gli adulti invecchiano 45 o più vecchi di peso eccessivo chi erano cambiamenti favorevoli indicati altrimenti sani nei fattori di rischio cardiometabolic compreso le glicemie, insulino-resistenza e funzione producente insulina delle cellule, confrontato a quando i partecipanti di studio hanno consumato una dieta simile in grasso ed in fibra totali ma senza pecan quotidiani. La ricerca supplementare è richiesta di determinare se una piccola porzione quotidiana di pecan aiutasse più in basso il rischio di malattia cardiovascolare e di diabete di tipo 2 per gli adulti di mezza età e più anziani che sono di peso eccessivo o obesi. Diane L. McKay, banco di Friedman di scienza e di polizza di nutrizione alla Tufts University, presenterà questa ricerca lunedì 11 giugno da 3-5 p.m. nel centro di convenzione di Hynes, stanza 309 (estratto).

Lotta contro il cancro e perdita di funzione di motore

Puntando i prodotti lattier-caseario quel rischio di cancro colorettale più basso

Ricercatori che studiano 101,677 persone, età 54 - 83 anni, trovati che non tutti i prodotti lattier-caseario sono uguali quando si tratta della diminuzione del rischio di cancro colorettale. Studi i partecipanti che hanno consumato a bassa percentuale di grassi o i prodotti lattier-caseario fermentati quale yogurt hanno mostrato il più a basso rischio per sviluppare il cancro colorettale. Yumie Takata, Oregon State University, presenterà questa ricerca lunedì 11 giugno, da 1-3 p.m. nel centro di convenzione di Hynes, Corridoio D (manifesto 831) (estratto).

Le verdure e le bacche contribuiscono a diminuire il rischio di parkinsonismo

Come seguito ad uno studio che ha collegato una dieta sana con un rischio diminuito di parkinsonismo (un gruppo di disordini neurologici che causano i problemi del movimento simili a quelli veduti nella malattia del Parkinson), i ricercatori hanno seguito 706 persone per una media di 4,6 anni per scoprire se le frutta e le verdure di consumo possono specificamente essere associate con il rischio ridotto. La loro analisi ha rivelato quella che mangia più verdure (particolarmente legumi verdi) e le bacche, ma la non altra frutta, può diminuire il rischio di parkinsonismo e rallentare la sua progressione in adulti più anziani. Puja Agarwal, centro medico di Rush University presenterà questa ricerca domenica 10 giugno, dalle 8 di mattina - 6 del pomeriggio nel centro di convenzione di Hynes, sala (manifesto 22) (estratto).

Le componenti dei funghi commestibili combattono l'infiammazione

Un'analisi dei polisaccaridi PPEP-1 e PPEP-2 dal eryngii commestibile di pleurotus del fungo rivela che questi carboidrati complessi possono inibire le risposte infiammatorie indotte. I nuovi risultati sono i primi per dimostrare questi beni antinfiammatori e per evidenziare il potenziale di PPEP-1 e di PPEP-2 come supplementi dietetici di diminuire le risposte infiammatorie. Gaoxing mA, università agricola di Nanchino; Università di Massachusetts, Amherst; presenterà questa ricerca martedì 12 giugno, a partire dal 11:15 - 11:30 di mattina nel centro di convenzione di Hynes, stanza 309 (estratto).

Il caffè ha potuto essere buono per il fegato

Uno studio di più di 14,000 persone, le età 45 - 64, trova che quella che bevono tre o più tazze di caffè un il giorno gente un più a basso rischio delle ospedalizzazioni in relazione con il fegato che coloro che non beve mai il caffè. I nuovi risultati forniscono la prova che i bevitori del caffè possono avere un più a basso rischio per l'affezione epatica. Emily Hu, banco di Johns Hopkins Bloomberg della salute pubblica, presenterà questa ricerca domenica 10 giugno, da 1-3 p.m. nel centro di convenzione di Hynes, sala (manifesto 55) (estratto).