Tecnica di collaudo dei medici per conservare potenza in uomini che subiscono terapia del carcinoma della prostata

“Il trattamento mi renderà impotente?„ È una domanda sulle menti di molti uomini poichè stanno prendendo le decisioni circa il trattamento di carcinoma della prostata. Un test clinico multicentrato che è piombo dai medici sudoccidentali di UT sta verificando una tecnica per il risparmio i gruppi e delle arterie del nervo in questione nella funzione sessuale per conservare la potenza in pazienti che ottengono la radioterapia per carcinoma della prostata.

“Al giorno d'oggi, mortalità dopo che il trattamento per carcinoma della prostata localizzato è basso quanto 1 per cento a 10 anni,„ ha detto il Dott. Neil Desai, assistente universitario dell'oncologia di radiazione, uno studioso della famiglia di Dedman nella cura clinica e ricercatore principale della prova di POTEN-C. “Al contrario, altrettanto poichè metà di tutti i pazienti che sono trattati per il carcinoma della prostata avvertirà un certo declino nella funzione sessuale. È appropriato, quindi, che il nostro fuoco si è spostato a questo aspetto di qualità di vita.„

La nuova tecnica che è provata comprende diminuire la dose di radiazione da un lato della prostata, in cui la rappresentazione non mostra cancro, per risparmiare i nervi ed i vasi sanguigni da quel lato. Per raggiungere questo scopo, i pazienti nello studio saranno curati con un modulo altamente preciso della radioterapia ablativa stereotactic chiamata radiazione (SAbR) e un gel del distanziatore (SpaceOAR) sarà collocato fra il retto e la prostata, che possono contribuire a ridurre la dose di radiazioni ai gruppi del nervo in questione nella funzione sessuale. La metà dei pazienti nello studio sarà definita a caso alla nuova tecnica di radiazione con dosaggio diminuito da un lato e la metà riceverà SAbR standard.

Kevin Stanfield di Mount Vernon, il Texas, ha detto è diventato un agente investigativo, definizione fuori tutte le opzioni - sorveglianza di orologio-e-attesa, chirurgia, radiazione - quando ha imparato che ha avuto carcinoma della prostata, che aveva richiesto la vita di suo nonno. La radiazione e la partecipazione alla prova di POTEN-C erano le opzioni che il sig. Stanfield ha scelto.

“La potenza era un gran cosa,„ ha detto il sig. Stanfield. “Non è che sono un certo ordinamento di Romeo o qualche cosa, ma la mia moglie è alcuni anni più giovane di me. Godiamo insieme del nostro tempo.„

Il sig. Stanfield sarà uno di 120 pazienti iscritti allo studio, che includerà i pazienti a fino a nove siti importanti del centro medico. Tutti i pazienti nello studio saranno seguiti per due anni. UT sudoccidentale piombo il test clinico. Senta il sig. Stanfield discutere il suo viaggio.

Le configurazioni di prova di POTEN-C su lavoro priore fatto al centro medico sudoccidentale di UT, che sta riconoscendo il suo settantacinquesimo anno nel 2018.

Il Dott. Robert Timmerman, professore dell'oncologia di radiazione e dell'ambulatorio neurologico, è stato alla prima linea degli sforzi nazionali per avanzare la radioterapia ablativa stereotactic, o alla radioterapia ad alta intensità e di alta precisione nel carcinoma della prostata. SAbR significa meno trattamenti radioattivi per i pazienti come pure meno danneggiamento del tessuto sano ed ha trattamento standard diventato in molte situazioni. Il Dott. Timmerman tiene la presidenza distinta Caino di Effie Marie nella ricerca di terapia del Cancro.

UT sudoccidentale egualmente fa parte dei test clinici che provano il valore del gel biodegradabile SpaceOAR del distanziatore che è usato per proteggere il retto da danno durante il trattamento radioattivo per carcinoma della prostata.

La prova di POTEN-C comprende entrambi i progetti priori, culminanti in che speranze del Dott. Desai saranno un modo diminuire il carico della terapia sugli uomini e sui loro partner. “Stiamo utilizzando gli avanzamenti nella rappresentazione di MRI per individuare la malattia, la precisione della tecnica di SAbR ed ora il gel di SpaceOAR per pianificazione un approccio nuovo a diminuire la disfunzione sessuale. Siamo eccitati per potere combinare i risultati a partire dai 10 anni ultimi della ricerca per migliorare la prospettiva per i nostri pazienti che richiedono il trattamento di carcinoma della prostata.„

Il sig. Stanfield ha detto che realizza poichè un partecipante ad uno studio ripartito con scelta casuale accecato, là non è garanzia ottenesse al nervo la tecnica gruppo-con parsimonia, ma quella non lo importuna. “Potrei ottenere il nuovo trattamento o non potrei; tuttavia, se non faccio ancora otterrò il meglio che ora è disponibile. Realmente sono eccitato circa essere una parte di questo,„ ha detto.

“Basicamente, stiamo provando a dare ad uomini più scelte, provanti a conservare la loro potenza aperta. Se questo finisce essere una prova positiva, è un gran cosa grazioso per il nostro campo,„ il Dott. Desai ha detto.

Sorgente: https://www.utsouthwestern.edu/newsroom/articles/year-2018/potency.html