Le gravidanze in donne con l'artrite reumatoide si sono collegate alla consegna prematura ed al basso peso alla nascita

Nessun risultato avverso ha riferito per le madri con l'artrite reumatoide eccetto la consegna prematura

I risultati di uno studio presentato oggi al congresso europeo annuale della reumatologia (EULAR 2018) dimostrano che le gravidanze in donne con l'artrite reumatoide sono associate con la consegna prematura ed il basso peso alla nascita.

L'artrite reumatoide (RA) è una malattia infiammatoria cronica che pregiudica le giunzioni di una persona, causando il dolore e l'inabilità. Può anche pregiudicare gli organi interni. Il RA è più comune in gente più anziana, ma c'è egualmente un'alta prevalenza in giovani adulti, adolescenti e perfino bambini e pregiudica più frequentemente le donne degli uomini.

È ben documentato che durante la gravidanza molte donne con miglioramento di esperienza del RA nei loro sintomi. Ciò è probabilmente dovuto le alterazioni nell'organismo che sopprimono il sistema immunitario per fermare la madre che rifiuta il feto. Tuttavia, l'effetto di RA in donne incinte sui feti più di meno è conosciuto.

“I nostri risultati aggiungono ad un organismo crescente di prova dal suggerimento differente delle popolazioni piccolo ma importante crescite nella prematurità ed in una diminuzione nel peso alla nascita nelle gravidanze in madri con l'artrite reumatoide,„ ha detto il Dott. YUN-Chen Tsai, divisione della reumatologia, dell'allergia e dell'immunologia, l'ospedale commemorativo di Chang Gung, Taoyuan, Taiwan (autore di studio). “Mentre questi risultati sono importanti, non dovrebbero scoraggiare le donne con RA dalla prova di concepire.„

I risultati di questo studio hanno indicato che i bambini nati dalle donne con RA sono stati associati con una probabilità aumentata del peso alla nascita basso (O di ci 1.37-1.98 di 95%, di 1,65), la prematurità (O ci 1.13-1.68 di 95%, di 1,41) ed essendo piccoli per la loro età gestazionale (O ci 1.36-1.92 di 95%, di 1,62). I ricercatori egualmente hanno cercato i rischi potenziali alla madre ma, oltre a lavoro prematuro, nessun'associazione è stata trovata. I risultati esaminatori hanno compreso la morte in relazione con la nascita, le complicazioni cardiovascolari, le complicazioni chirurgiche e l'altra disfunzione sistematica dell'organo.

“La gravidanza in pazienti con l'artrite reumatoide è molto complessa poichè ci sono molti clinici di fattori ed i pazienti devono considerare e dati limitati disponibili,„ ha detto il professor Robert Landewé, il presidente del comitato per l'elaborazione dei programmi scientifico, EULAR. “Più informazioni sono necessarie capire le implicazioni della malattia e dei trattamenti sia sulla madre che sul feto.„

I ricercatori hanno identificato 845 donne con le singole gravidanze che egualmente hanno avute RA oltre da due milione gravidanze all'interno del database del servizio sanitario nazionale di Taiwan e della registrazione della nascita fra 2001 e 2012. L'analisi statistica è stata condotta facendo uso di un modello generalizzato regolato di equazione di stima per stimare l'associazione fra RA e risultati di gravidanza.

Sorgente: https://www.eular.org/