Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le donne con i livelli elevati di sangue di vitamina D hanno più a basso rischio per cancro al seno

I risultati da un nuovo studio pubblicato oggi in PLOS UNO mostra le donne che hanno livelli elevati di sangue di vitamina D avere significativamente un più a basso rischio per cancro al seno.

Le analisi sono state fatte che combinano i dati da due prove ripartite con scelta casuale condotte all'università di Creighton con i dati da un gruppo da GrassrootsHealth. I dati combinati hanno incluso più di 5000 donne, invecchiate 55 e più vecchio, che hanno avuti una vasta gamma di livelli di sangue di vitamina D.

Lo studio ha trovato che quelle donne con un livello di sangue di >60 ng/ml hanno avute i 80 per cento più a basso rischio per cancro al seno che quelli con i livelli di 20 ng/ml o di di meno. C'era una relazione di reazione al dosaggio fra i livelli di sangue di vitamina D e l'incidenza del cancro, cioè fra 20 e 60 ng/mL, il livello elevato di vitamina D di sangue, più basso il rischio di cancro al seno.

Joan M. Lappe, PhD, Marina militare, professore di Criss/Beirne di professione d'infermiera e del ricercatore al centro di ricerca di osteoporosi all'università di Creighton, era il ricercatore principale delle due alle prove ripartite con scelta casuale fondate NIH condotte all'università di Creighton che sono state incluse nello studio.

Lo studio di Lappe 2007 su salubrità dell'osso ed i livelli di sangue di vitamina D trovati, in un'analisi secondaria, quello donne che hanno catturato la vitamina D ed il completamento del calcio per quattro anni hanno avuti un 60% più a basso rischio di cancro tutto tipo che le donne che hanno catturato i placebi. Nel suo studio 2017 di cancro e della vitamina D, lei ed il suo gruppo hanno trovato che le donne con un livello di sangue di vitamina D di 55 ng/ml hanno avute i 35 per cento significativamente più a basso rischio per cancro tutto tipo che quelli con i livelli di 30 ng/ml.

Lappe ha sottolineato quello che ha la capacità di impedire il cancro al seno ed evitare la sofferenza resistita a dai pazienti di cancro al seno e dalle loro famiglie avrebbe un impatto significativo sulle vite di molta gente.

“Questo studio fornisce l'appoggio importante che la vitamina D svolge un ruolo importante nella prevenzione di cancro al seno,„ ha detto Lappe. “Egualmente dimostra che i livelli di sangue di vitamina D per prevenzione di cancro al seno devono essere superiori ai livelli corrente raccomandati per salubrità dell'osso.„

L'Accademia delle Scienze nazionale raccomanda quella che ha livelli di sangue di vitamina D di 20 ng/ml o sopra è adeguata per salubrità dell'osso. Nello studio riferito in PLOS, le donne con i livelli di sangue di 60 ng/ml hanno avute molto un più a basso rischio di cancro al seno che quelli con il ≤ 20 ng/ml dei livelli.

Secondo Carole Baggerly, un superstite del cancro al seno e un Direttore di GrassrootsHealth, “con approssimativamente una riduzione di 80 per cento dell'incidenza di cancro al seno, ottenente un livello di sangue di vitamina D a 60 ng/ml si trasforma nella prima priorità per prevenzione del cancro. I fattori di stile di vita e di nutrizione sono certamente importanti per salubrità globale, ma non possono sostituire il valore del livello di vitamina D. La sicurezza di questo livello è stata dimostrata all'interno di questo studio come pure altri.„

Il cancro al seno femminile è aggettato rappresentare più di 266.000 nuovi casi e 40.900 morti negli Stati Uniti nel 2018, secondo l'istituto nazionale contro il cancro.