Lo studio suggerisce i vantaggi degli interventi di stile di vita nella diminuzione del rischio di demenza

Non c'è il trattamento ancora per demenza; ma l'un giorno, un medico di famiglia potrebbe prescrivere una dieta specifica, un regime di esercizio, le lezioni di linguaggio o di musica, o gruppi di discussione documentari come trattamenti per evitare la malattia.

I ricercatori canadesi stanno reclutando gli adulti più anziani attraverso Toronto e Montreal per esplorare i vantaggi dei tipi differenti di interventi di addestramento e di stile di vita del cervello per due test clinici.

I ricercatori di Baycrest stanno svolgendo un ruolo di primo piano in questi studi, che fa parte del lavoro che è fatto dal consorzio canadese su Neurodegeneration nell'invecchiamento (CCNA), un'iniziativa nazionale riunente oltre 400 clinici e ricercatori in tutto il Canada per accelerare il progresso nelle malattie neurodegenerative relative all'età.

“Poichè la ricerca dei ricercatori per capire meglio le malattie neurodegenerative come demenza e per sviluppare i trattamenti appropriati, sempre più prova suggerisce che i cambiamenti allo stile di vita di una persona potrebbero diminuire il loro rischio di sviluppare il disordine,„ dice il Dott. Nicole Anderson, scienziato senior all'istituto di ricerca del Rotman di Baycrest (RRI), al ricercatore di Baycrest del cavo sull'addestramento conoscitivo e sul test clinico d'aggancio di svago ed al leader della squadra di test clinico su un intervento di nutrizione, di esercizio e di stile di vita.

Tenendo il cervello sfidato per restare sano

I numerosi studi hanno indicato che gli adulti più anziani che hanno perseguito l'istruzione superiore e che si impegnano nelle carriere e negli hobby mentalmente di stimolazione possiedono un più a basso rischio del declino e della demenza conoscitivi.

Questa prova imminente di CCNA sarà il primo studio per confrontare le indennità-malattia del cervello di addestramento conoscitivo e la sua entrata in vigore in tre tipi d'aggancio di attività di svago, lezioni di linguaggio e di musica e gruppi di discussione documentari.

“Le persone conoscitive di stimolo ricevono durante la loro vita sviluppa l'elasticità del cervello contro gli effetti nocivi della neuropatologia in relazione con la demenza,„ dice il Dott. Anderson, che è egualmente un professore associato della psicologia e della psichiatria all'università di Toronto. “In assenza del trattamento, dobbiamo pensare ai modi proteggere più presto la nostra salubrità del cervello e sviluppare questo fattore protettivo, conosciuto come riserva conoscitiva, come modo potenziale impedire il morbo di Alzheimer.„

Il vostro cervello è che cosa mangiate (e faccia)

L'esercizio non solo diminuisce il rischio della demenza di una persona, è provato che può anche migliorare la memoria e le abilità di pensiero di una persona e perfino invertire alcuno del danneggiamento fatto del cervello durante l'invecchiamento o dai disordini del cervello.

“I nostri stili di vita del pantofolaio sono non sani per i nostri cervelli,„ dice il Dott. Carol Greenwood, esperto in salubrità del cervello e di nutrizione e scienziato dell'anziano al RRI. “L'attività fisica non solo aiuta con la crescita di nuove cellule cerebrali, egualmente aiuta quelle celle ad essere integrate nelle reti del cervello di una persona, che poi sono usate per completare le mansioni di ogni giorno.„

Nel frattempo, il cibo sano è stato indicato per aiutare la gente a conservare la funzione conoscitiva e diminuire il loro rischio di demenza, aggiunge il Dott. Greenwood, che piombo il test clinico che esplora l'efficacia di un intervento combinato di esercizio e di dieta. “La gente potrebbe raccogliere le più notevoli indennità-malattia del cervello quando questi cambiamenti di stile di vita sono accoppiati insieme, confrontato ad ogni fattore di stile di vita da sè,„ dice il Dott. Greenwood.

I ricercatori stanno cercando i partecipanti fra le età di 60 - 85 chi hanno preoccupazioni circa la memoria diminuente o le abilità di pensiero. I partecipanti della ricerca dovrebbero essere a disposizione per partecipare agli interventi ai siti specifici dell'ospedale, compreso Baycrest e volere subire una valutazione medica completa, compreso la rappresentazione di cervello.

Sorgente: https://www.baycrest.org/