Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Studi i punti ai pericoli di alimentare la bevanda non casearia agli infanti

Un breve rapporto pubblicato nell'acta Paediatrica indica i pericoli di sostituzione della formula dell'infante o del latte materno con una bevanda non casearia prima di un anno. Un questionario elettronico inviato a 310 pediatri francesi ha identificato 34 bambini che hanno sofferto le complicazioni mediche fra 2005 e 2015 in cui hanno consumato le bevande non casearie come infanti.

Le bevande alternative pricipalmente sono state basate sulle mandorle, sulle castagne, sul riso e sulla soia. Un terzo dei bambini ha avuto malnutrizione. Altre emissioni cliniche hanno compreso il danno del peso e di altezza, l'anemia, il hypoalbuminemia, l'iposodiemia, il hypocalcemia, gli attacchi ed i bassi livelli di vitamina D, il Dott. celebre Julie Lemale dell'autore principale, del corredo di Hôpital, a Parigi, la Francia.