Direttore dell'istituto del Cancro del cavaliere di OHSU estrae il premio 2018 di Tang nella scienza biofarmaceutica

Direttore Brian J. Druker, M.D. dell'istituto del Cancro del cavaliere di OHSU, ha ricevuto il premio 2018 di Tang nella scienza biofarmaceutica per il suo ruolo aprente la strada nella modellatura dei campi della medicina di precisione e delle droghe di cancro mirate a. Il premio riconosce “la ricerca biofarmaceutica o biomedica originale che piombo agli avanzamenti significativi verso impedire, la diagnostica e/o il trattamento delle malattie umane importanti per migliorare le sanità.„

Druker divide il premio con il Ph.D. di Tony Hunter, professore di biologia all'istituto di Salk e John Mendelsohn, M.D., Presidente Emeritus al centro del Cancro di Anderson di MD dell'università del Texas. I tre studiosi rinomati sono stati selezionati per le loro scoperte che quello piombo alle riuscite terapie mirate a del cancro ed ugualmente divideranno un premio dei contanti di circa $1,33 milioni e una concessione di fino a $333.000.

La ricerca di Druker lo ha provati che era possibile per interrompere la crescita della cellula tumorale senza nuocere a quei sani - una scoperta che ha contribuito a rendere i moduli una volta interni della malattia trattabili.

“A nome di ognuno a OHSU, vorrei congratularmi Brian su questo premio meritato,„ ha detto Presidente Joe Robertson, M.D., M.B.A di OHSU. “Le sue scoperte hanno aperto la strada per un assolutamente nuovo modo di pensare circa come trattare il cancro. Ed il suo impegno alle grandi idee ha permesso che lui montasse, all'istituto del Cancro del cavaliere di OHSU, un gruppo straordinario degli scienziati che stanno dando i contributi generazionali a scienza e stanno ritirandoci più vicino al cancro di conclusione come lo conosciamo. Questo riconoscimento è un testamento adatto al suo lavoro notevole che ha urtato milioni di vite ed ha ispirato tanti per unire la lotta.„

Druker ha cominciato la sua carriera di ricerca sul cancro negli anni 80, studianti perché alcune celle precedentemente normali cambiano l'overdrive producendo i tumori. Nel 1993, l'anno che ha unito OHSU, Druker ha cominciato a provare i composti che potrebbero mirare alle molecole che determinano la leucemia mieloide cronica (CML). Ha identificato il composto che infine si è trasformato in in Gleevec® e poi piombo i test clinici della droga. Durante le prove, quasi tutti i pazienti di CML hanno veduto il loro rendimento bianco di conteggi dei globuli al normale nel giro di poche settimane con pochi effetti secondari; le prove riuscivano così che hanno provocato l'approvazione più veloce da FDA in sua cronologia.

Gleevec® da allora ha provato efficace contro i moduli multipli di cancro compreso CML pediatrico ed il tumore stromal gastrointestinale (SOSTANZA). Nel 2017, New England Journal di medicina ha pubblicato i risultati a lungo termine di Gleevec per i pazienti con CML. Lo studio ha seguito 1.106 pazienti intorno al mondo per più di 10 anni ed ha trovato un tasso di sopravvivenza di quasi 90 per cento dalla leucemia. Secondo l'istituto nazionale contro il cancro, prima di approvazione di FDA di Gleevec, più poco di una in tre pazienti di CML ha sopravvissuto a cinque anni dopo la diagnosi.

Con i suoi risultati scientifici e medici, Druker ha sviluppato costantemente l'istituto del Cancro del cavaliere di OHSU in una guida internazionale nella consegna della medicina personale del cancro.

“Sono onorato per ricevere questo premio distinto dalle fondamenta premiate di Tang,„ ha detto Druker, un ricercatore di Howard Hughes Medical Institute e la presidenza di JELD-WEN della ricerca di leucemia a OHSU. “Questo premio rappresenta la speranza per i pazienti e le loro famiglie e ci ricorda che possiamo creare le efficaci e terapie non tossiche. Il nostro gruppo continuerà ad aiutare la scienza di avanzamento in modo che, l'un giorno, che cosa abbiamo veduto con Gleevec sia possibile per tutti i pazienti con cancro.„

Sorgente: https://news.ohsu.edu/2018/06/19/preeminent-cancer-biologist-brian-druker-m-d-receives-international-science-award