Lo studio suggerisce il nuovo approccio per il trattamento del disordine di uso dell'alcool

L'attivazione di un ricevitore senza la funzione conosciuta nel cervello diminuisce l'eccessivo uso dell'alcool ed il dolore di ritiro, secondo la ricerca preclinica in ratti maschii. Lo studio, pubblicato in eNeuro, suggerisce un nuovo approccio verso il trattamento di disordine di uso dell'alcool.

Più di un terzo delle droghe farmaceutiche approvate mirano ai ricevitori proteina-accoppiati G (GPCRs). Un ricevitore che appartiene a questa famiglia, GPR139, altamente è espresso nel habenula -- una regione del cervello con un ruolo critico nella dipendenza.

Olivier George e colleghi ha usato un modello del ratto di dipendenza dell'alcool e di una sostanza che attiva GPR139 per stabilire un ruolo precedentemente sconosciuto per il ricevitore nel comportamento del tipo di dipendenza. I ricercatori hanno trovato che l'attivazione di GPR139 ha diminuito l'ingestione di alcol ed hanno riparato le soglie della sensibilità di dolore soltanto in mouse alcoldipendenti che hanno mostrato il consumo del tipo di compulsiva dell'alcool analogo del bere problematico in esseri umani. Questo studio è il primo per stabilire un effetto di manipolazione GPR139 su comportamento ed incoraggia l'indagine sul ricevitore come obiettivo potenziale della droga nello sviluppo dei farmaci per dipendenza dell'alcool.

Sorgente: http://www.sfn.org