La ricerca di UVA mostra la natura vera delle celle immuni incolpate di in Alzheimer

Le celle immuni incolpate di comunemente in Alzheimer ed altre malattie neurodegenerative sono realmente commputer di pulizia di precisione che proteggono il sistema nervoso centrale, la nuova ricerca dall'università di manifestazioni della scuola di medicina della Virginia.

La scoperta aggiunge la sfumatura e la complessità alla nostra comprensione delle celle immuni conosciute come microglia. Apprezzando il ruolo di queste celle completamente, gli scienziati sono posizionati meglio per sviluppare i nuovi trattamenti e per adeguare alla medicina i bisogni dei diversi pazienti.

“Che cosa ora stiamo trovando siamo quello ai punti molto acuti di tempo, in se è nella malattia o se è lesione, il microglia sta facendo molto,„ ha detto il ricercatore Geoffrey Norris, PhD. “È importante conoscere il ruolo e la funzione di queste celle, andanti particolarmente in avanti per la terapia umana.„

Microglia di comprensione

Norris ed i colleghi nel dipartimento di UVA della neuroscienza e del suo centro per l'immunologia del cervello e in Glia (GRANDE) hanno sviluppato un nuovo modello che li lascia studiare il microglia nel contesto della lesione acuta. I ricercatori già hanno saputo che le celle svolgono un ruolo critico nello sviluppo del cervello, ma il loro ruolo nell'età adulta era molto più oscuro, con molti scienziati che discutono la loro attività era nocivo. La ricerca di UVA rivela che la lesione al sistema nervoso centrale attiva il microglia e le celle rispondono con precisione notevole. “Sembra che il microglia sia molto rispondente al processo attuale,„ Norris ha detto. “Così piuttosto che essendo buon o cattivo, che cosa stiamo vedendo basicamente è che stanno facendo che cosa devono fare.„

Ha confrontato le celle ad una squadra di costruzione che abbatte un'edilizia nociva. “Se avete un'edilizia di sbriciolatura dopo un incendio della casa, catturate solitamente la costruzione via, destra? La caricate su sugli autocarri con cassone ribaltabile e la eliminate,„ ha detto. “Che è che cosa il microglia sta facendo con questi detriti.„

La ricerca non elimina la possibilità che il microglia potrebbe essere troppo aggressivo nella loro rimozione dei detriti, o forse qualcosa potrebbe andare male durante la rimozione e contribuire alla malattia. Per continuare l'analogia della casa, forse la squadra di demolizione sta abbattendo una cucina leggermente nociva piuttosto che semplicemente riparandola. “Se l'attività di microglia è nociva o non realmente appena sta cominciando essere presa in giro fuori,„ Norris ha detto.

Agire veloce, pulizia profonda

Il nuovo modello di UVA ha permesso che i ricercatori osservassero come le celle inghiottite su materiale nocivo mentre lasciava le celle in buona salute non trattate - colpi chirurgici nella loro precisione. “Se guardate appena una coppia di micron di distanza, il loro microglia vicino è basicamente insensibile,„ Norris ha detto. “Così è un'area molto contenuta dell'attivazione, che era molto interessante noi.„

I ricercatori anche celebri quanto le celle stavano cambiando rapidamente e quanto hanno rimosso rapidamente i detriti. Gli scienziati che lavorano ai trattamenti per le malattie neurologiche possono avere bisogno di di scomporre quello in fattori dentro. Secondo la progressione di una malattia quali Alzheimer o Parkinson, “potrebbe essere che il microglia già ha fatto molto lavoro ed avreste avuto bisogno di un altro approccio,„ Norris ha detto.

“Una nuova generazione di agenti terapeutici„

Jonathan Kipnis, PhD, presidente del dipartimento di UVA della neuroscienza e Direttore di GRANDE centro, ha predetto che la nuova comprensione del microglia avrà ramificazioni importanti.

“Il Microglia era le celle trascurate del cervello per le decadi,„ Kipnis ha detto. “La marea sta cambiando ed ora rend contoere quanto interessante ed unico la biologia di queste celle è. Questo lavoro mostra la risposta fisiologica di microglia dopo la lesione dello SNC [sistema nervoso centrale], che è molto differente dal loro ruolo in neurodevelopment o in patologie croniche, quale il morbo di Alzheimer. La biologia di comprensione di microglia in fisiologia e patologia ci porterà più vicino allo sviluppo di una nuova generazione di agenti terapeutici per i disordini neurologici.„

Sorgente: https://newsroom.uvahealth.com/2018/06/25/understanding_microglia/