Lo studio di monte Sinai ha potuto aiutare medici a capire e gestire meglio le malattie che pregiudicano la laringe

Lo studio ha potuto piombo per migliorare la diagnosi ed il trattamento delle malattie che pregiudicano la laringe

In uno studio primo de suo gentile, i ricercatori di monte Sinai hanno usato la mappatura sensitiva per scoprire che la parte posteriore della laringe (il più vicino al tratto inghiottente) è l'area principale della casella di voce per proteggere le vie respiratorie dalle sostanze inghiottite o inalate potenzialmente pericolose. Questa individuazione del romanzo può potenzialmente aiutare meglio medici a capire e gestire le malattie che pregiudicano la laringe ed a piombo ai nuovi, trattamenti mirati a. I risultati di questo studio sono stati pubblicati nell'edizione online di giugno del laringoscopio.

“La casella di voce umana (" laringe ") è discutibilmente uno degli organi vita sostenenti nell'organismo, eppure là è ancora molta che non sappiamo circa le sue funzioni di base. Questo studio fa luce su una funzione protettiva critica della laringe che non abbiamo avuti prova definita di finora,„ l'autore Catherine spiegata Sinclair, il MD, FRACS, assistente universitario dell'otorinolaringoiatria alla scuola di medicina di Icahn al monte Sinai. “Capire questo aspetto della fisiologia di base della laringe è essenziale per aiutarci a diagnosticare la malattia laringea, a gestirla giustamente ed a creare le nuove terapie.„

Il Dott. Sinclair, con Sedat Ulkatan, MD, Direttore di neurofisiologia Intraoperative al monte Sinai ad ovest e Maria Tellez, MD, neurofisiologo al monte Sinai ad ovest, ha iniziato questa ricerca per scoprire se le aree differenti della laringe umana avessero capacità differenti di suscitare un riflesso protettivo della galleria di ventilazione definito “il riflesso adduttore laringeo„ (LAR), che è una risposta protettiva involontaria agli stimoli nella laringe. Ciò è importante perché molte circostanze che pregiudicano la laringe, compreso cancro, riflusso, laryngomalacia (" laringe molle„ nell'infanzia) e laryngospasm (contrazione incontrollata della laringe), probabilmente alterano o più attivano la nostra capacità di suscitare il LAR, che a loro volta può alterare la protezione della galleria di ventilazione, mettente i pazienti al rischio aumentato di aspirazione e di polmonite.

I ricercatori hanno analizzato 10 pazienti mentre nell'ambito dell'anestesia generale. Tutti hanno avuti funzione laringea normale. Il gruppo ha usato una sonda per consegnare uno stimolo elettrico dell'basso intensità alle aree differenti della laringe ed ha registrato ogni volta che questo stimolo poteva suscitare il LAR e causare la contrazione della corda vocale. Hanno scoperto che lo stimolo della parte arretrata della laringe ha prodotto la contrazione della corda vocale in tutti i pazienti. Nessun'altra area della laringe ha fornito i risultati coerenti. Ciò ha provato che la parte posteriore della laringe è altamente un'area delicata e quella per suscitare il più facilmente il LAR. Prima che questo studio, ampiamente sia conosciuto che se i pazienti avessero la parte arretrata della loro casella di voce eliminata o influenzata da determinate malattie, si sono divertiti proteggere le loro vie respiratorie. La ricerca ha mostrato ad un livello fisiologico perché quello è il caso. I ricercatori egualmente hanno trovato che le corde vocali stesse non suscitano un riflesso agli stimoli dell'basso intensità.

“Questa conoscenza è essenziale per facilitare la nostri diagnosi e trattamento accurati di varie malattie della superiore-galleria di ventilazione. Questi risultati permetteranno che noi raffiniamo l'esistenza e sviluppare le nuove tecniche per la diagnosi delle malattie quali l'aspirazione, la disfagia e il laryngospasm,„ ha detto il Dott. Sinclair. “I risultati di studio possono anche darci la comprensione nelle malattie inspiegabili compreso la morte in culla (SIDS). Speriamo di usare i risultati di questo studio per sviluppare i nuovi test diagnostici per le malattie laringee.„

“Questo studio contribuirà a trasformare la nostra comprensione corrente della funzione protettiva della laringe, opportunità nuove in teoria d'apertura di prospezione in vari disordini respiratori umani quali SIDS ed i pazienti con ad alto rischio dell'aspirazione che subisce anestesia generale,„ ha detto il Dott. Ulkatan. “Potremo esplorare i nuovi test diagnostici e possibilmente certo un neuromodulatore terapeutico dovuto i nuovi principi fisiologici approfonditi scoperti in questa ricerca,„ Dott. aggiunto Tellez.

Sorgente: https://www.mountsinai.org/about/newsroom/2018/mount-sinai-researchers-use-sensory-mapping-to-define-sensitivity-variations-in-human-voice-box