Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Indagine di comportamento dei ricercatori per capire le percezioni della gente sul virus di Zika

In uno scoppio dell'estate che ha comportato i rischi significativi alle donne incinte ed ai loro feti, 29 persone nella contea di Miami-dade sono state infettate con il virus di Zika fra la fine di giugno e inizio di agosto di 2016, secondo il centri per il controllo e la prevenzione delle malattie.

Per capire le percezioni della gente, i comportamenti e la conoscenza circa lo scoppio e se le campagne di media della contea avessero un effetto nel contribuire ad istruire il pubblico circa il virus, un gruppo di ricerca piombo dall'assistente universitario dell'university of miami di geografia e gli studi regionali Imelda Moise hanno esaminato 149 donne e 113 uomini in circa 262 famiglie della contea.

Secondo i loro risultati, le donne con un diploma di maturità classica e gli uomini che hanno conosciuto qualcuno ad ad alto rischio per il virus erano più probabili avere la conoscenza o preoccupazioni.

Facendo uso del modello di credenza di salubrità, l'indagine ha compreso tali domande dirette come: Avete sentito parlare mai il virus di Zika? Approssimativamente quanti casi di Zika sono a Miami-Dade? Se una donna incinta ha Zika, che cosa sono i rischi per il suoi feto/bambino? Quanto sicuro siete che potete proteggerti ed i vostri membri della famiglia dall'ottenere il virus di Zika?

“Gli uomini si sono preoccupati per la prevenzione di Zika, particolarmente se conoscessero un membro della famiglia o una conoscenza femminile che erano incinti,„ hanno detto Moise, che ha aggiunto che i messaggi che approvvigionano ai bisogni differenti, gli atteggiamenti, la conoscenza e le percezioni dei destinatari sono più efficaci. “Ha mirato agli interventi del trattamento e di prevenzione dal genere come pure il livello di formazione, dovrebbe definitivamente essere considerato dagli enti locali, particolarmente se c'è un altro scoppio.„

Lo studio egualmente ha trovato che un'più alta percentuale delle donne (53,7 per cento) che gli uomini (42,5 per cento) Zika osservato come malattia severa e più donne che gli uomini erano impaurite di contratto del virus. Inoltre, l'indagine ha indicato che più donne che gli uomini ritenuti sicuri essi potrebbero proteggere la gente nelle loro famiglie dal contratto dello Zika approntando i provvedimenti cautelari, come il controllo e scarico dell'acqua stagnante e per mezzo delle cose repellenti e degli schermi porta/della finestra.

Quando è venuto agli sforzi di controllo della zanzara, Moise ha detto, c'era una tendenza a pensare che una dimensione misura tutti. “Per esempio,„ ha detto, “c'è una percezione che il rischio è lo stesso dappertutto, specialmente quando i funzionari di controllo della zanzara rilasciano l'insetticida aereo sopra le ampie aree. Il rischio varia dalla vicinanza e perfino le caratteristiche della gente che vive in quelle vicinanze sono fattori. Il nostro studio implica che ci debba essere prova più accurata per quanto riguarda la connessione fra la persona e i socio-dati demografici livellati della vicinanza e le pratiche eseguite dagli enti locali per impedire un altro scoppio di Zika.„