La fibrosi polmonare stabilita può essere invertita facendo uso del trattamento della droga del diabete

I ricercatori all'università di Alabama a Birmingham hanno indicato -; per la prima volta -; quella fibrosi polmonare stabilita può essere invertita facendo uso di un trattamento della droga quel metabolismo delle cellule di obiettivi.

Questa individuazione novella, riferita nella medicina della natura del giornale, è importante perché, malgrado gli avanzamenti significativi per rivelare i meccanismi patologici di fibrosi persistente, gli efficaci interventi del trattamento stanno mancando di.

La fibrosi polmonare può svilupparsi dopo le lesioni di polmone come le infezioni, la radiazione o la chemioterapia, o può avere una causa sconosciuta, come nella fibrosi polmonare idiopatica, o IPF. IPF è un progressivo ed infine interno, disordine del polmone che direzione più di 150.000 pazienti all'anno in Stati Uniti e più di 5 milioni mondiali.

Negli esperimenti facendo uso dei tessuti polmonari dai pazienti con IPF, i fibroblasti del mouselung e un modello murino di fibrosi polmonare, un gruppo piombo da Jaroslaw Zmijewski, il Ph.D. ed il vincitore Thannickal, M.D., hanno mostrato l'inversione di fibrosi polmonare ed i meccanismi cellulari di fondo influenzati dal trattamento della droga.

Zmijewski e Thannickal sono, rispettivamente, professore associato e professore nel dipartimento di UAB di medicina. Zmijewski servisce da direttore di ricerca per il programma di traduzione in ARDS. Thannickal tiene la presidenza di Ben Vaughan Branscomb di medicina nella malattia respiratoria ed è Direttore della divisione di UAB di polmonare, dell'allergia e della medicina critica di cura.

Interessante, la droga che ha accelerato la risoluzione di fibrosi polmonare è metformina, che è un agente sicuro ed ampiamente usato per il diabete di tipo II.

La ricerca messa a fuoco sulla chinasi proteica Ampère-attivata (AMPK), un enzima che percepisce lo stato di energia nella cella e regolamenta il metabolismo. Zmijewski, Thannickal ed i colleghi hanno trovato che l'attività di AMPK era più bassa in celle del myofibroblast all'interno delle regioni fibrotiche di tessuto polmonare umano dai pazienti di IPF. Fibra extracellulare del collageno del deposito di Myofibroblasts come componente del trattamento di fibrosi. Questi myofibroblasts erano metabolicamente attivo ed erano resistenti al apoptosis chiamato programmato di morte delle cellule, un trattamento naturale che elimina più di 50 miliardo celle nocive o invecchiate in adulti ogni giorno.

L'attivazione di AMPK nei myofibroblasts dai polmoni degli esseri umani con IPF, facendo uso della metformina della droga o di un altro attivatore ha chiamato AICAR, piombo per abbassare l'attività fibrotica. L'attivazione di AMPK egualmente ha migliorato la produzione di nuovi mitocondri, gli organelli in celle che producono l'energia, nei myofibroblasts ed ha normalizzato la sensibilità delle cellule al apoptosis.

Facendo uso di un modello del mouse per fibrosi polmonare suscitata dalla bleomicina anticancro della droga, il gruppo di ricerca ha trovato il trattamento della metformina, cominciante tre settimane dopo la lesione di polmone e continuando per cinque settimane, ha accelerato la risoluzione di fibrosi affermata. Tale risoluzione non era evidente in mouse di AMPK-espulsione, indicanti che l'effetto di metformina era AMPK-dipendente.

“Insieme, i nostri studi supportano il concetto che AMPK può funzionare come opzione metabolica critica nella promozione della risoluzione di fibrosi stabilita spostando il bilanciamento da anabolico al metabolismo catabolico,„ i ricercatori hanno scritto. “Ulteriormente, forniamo il proof of concept che l'attivazione di AMPK da metformina o da altri agenti farmacologici che attivano queste vie di pro-risoluzione può essere una strategia terapeutica utile per i disordini fibrotici progressivi.„

Il metabolismo anabolico sviluppa le molecole nella cella dalle più piccole unità, mentre il metabolismo catabolico strappa le più grandi molecole nei più piccoli pezzi.