Lo stimolo del cervello può diminuire l'intenzione di una persona di commettere l'atto violento

Stimolando la corteccia prefrontale, la parte del cervello responsabile del gestire le idee ed i comportamenti complessi, può diminuire l'intenzione di una persona di commettere un atto violento da più di 50 per cento, secondo la ricerca pubblicata nel giornale della neuroscienza dall'università della Pennsylvania e dalla Nanyang Technological University. Che cosa è più, facendo uso di una tecnica come minimo dilagante, chiamata stimolo a corrente continua transcranial, percezione aumentata che gli atti del fisico medica e dell'aggressione sessuale erano morale sbagliati.

“La capacità di manipolare tali aspetti complessi e fondamentali di cognizione e di comportamento dall'esterno dell'organismo ha sociale tremendo, etico e possibilmente qualche giorno implicazioni legali,„ dice Roy Hamilton, un professore associato della neurologia dentro alla scuola di medicina del Perelman di Penn ed all'autore di carta senior.

“Sta osservando il crimine violento da una prospettiva di salute pubblica,„ aggiunge lo psicologo Adrian Raine, un Penn integra professore ed il co-author di conoscenza sul documento. “Non abbiamo catturato storicamente questo genere di approccio agli interventi intorno alla violenza,„ dice. “Ma questo ha promessa. Abbiamo fatto soltanto un 20 sessione minuta ed abbiamo veduto un effetto. Che cosa se avessimo più sessioni? Che cosa se lo facessimo tre volte un la settimana per un mese?„

Per trarre queste conclusioni, il gruppo di ricerca ha condotto una prova di controllo ripartita con scelta casuale prova alla cieca sulle 81 età sana 18 degli adulti o più vecchio. All'inizio dello studio, i partecipanti sono stati definiti a caso ad uno di due gruppi: Il primo ha ricevuto lo stimolo sulla corteccia prefrontale per 20 minuti; il secondo, il gruppo del placebo, ha ricevuto un a corrente debole per 30 secondi, poi niente più. I partecipanti non hanno conosciuto la loro assegnazione del gruppo, né ha fatto la persona che esegue ogni esperimento.

I ricercatori azzerati dentro sulla corteccia prefrontale; e specificamente, la corteccia prefrontale dorsolateral, nella cima, area fronta del cervello; perché è ben documentato che le persone antisociali hanno deficit in questa regione, dice Olivia Choy, un assistente universitario in psicologia a NTU a Singapore e autore principale sul documento.

“Se il cervello di un offensore è scandito, realmente non conosciamo se è il deficit che del cervello quello piombo al comportamento o se è l'altro modo intorno,„ dice Choy, che utile il suo grado di laurea, la laurea ed il diploma di maturità classica da Penn. “Uno degli obiettivi principali di questo studio era di vedere se c'era un ruolo causale di questa regione del cervello su comportamento antisociale.„

Dopo lo stimolo, i ricercatori hanno presentato i partecipanti con due scenari ipotetici, uno ciascuno circa il fisico medica e aggressione sessuale ed hanno chiesto loro per valutare su una scala di 0 - 10 (con 0 che non sono probabilità e 10 che sono 100 per cento) la probabilità che fungessero da protagonista nelle scenette. Per quelli nel gruppo sperimentale, lo stimolo ha fatto diminuire la loro intenzione per effettuare il fisico medica e l'aggressione sessuale da 47 e 70 per cento, rispettivamente. I partecipanti egualmente stimati sullo stesso disgaggio 0 to-10 quanto il torto essi ha ritenuto morale gli scenari erano.

“Abbiamo scelto il nostro approccio e mansioni comportamentistiche specificamente basate sulle nostre ipotesi circa quali aree del cervello potrebbero essere pertinenti a generare le intenzioni aggressive,„ Hamilton dice. “Eravamo soddisfatti di vedere almeno alcune delle nostre previsioni importanti confermate.„

Nella teoria, i risultati significano che interventi biologici semplici; esclusivamente o insieme con gli interventi psicologici gradisca la terapia comportamentistica conoscitiva; abbia il potenziale di diminuire il comportamento violento.

“Gran parte del fuoco nelle cause di comprensione del crimine è stato su causa sociale. Quello è importante, ma la ricerca dalla rappresentazione e dalla genetica di cervello egualmente ha indicato che la metà della varianza nella violenza può essere segnata fino ai fattori biologici,„ Raine dice. “Stiamo provando a trovare gli interventi biologici benigni che la società accetterà e lo stimolo a corrente continua transcranial è rischio minimo. Ciò non è una lobotomia frontale. Infatti, stiamo dicendo l'opposto, che la parte anteriore del cervello deve essere connessa meglio al resto del cervello.„

Malgrado i risultati incoraggianti, Choy indica chiaramente là è più lavoro necessario prima che sia determinato che questo tipo di trattamento diminuirà la violenza. Lo studio deve essere ripiegato, quindi costruito su, dice.

Nuovo cavo di ricerca da Hamilton con Sichun Ling, un candidato di laurea nel dipartimento di criminologia all'università della Pennsylvania, fuochi su stimolo a corrente continua transcranial ad alta densità, un approccio più di alta risoluzione che attiva le più piccole parti della corteccia prefrontale come il palo frontale. I ricercatori egualmente dicono che vogliono conoscere più circa che cosa accade quando tale stimolo è amministrato per i periodi più lunghi, pure gli effetti a lungo termine globali di questo genere di trattamento.

“Questo non è il richiamo magico che stia andando pulire via l'aggressione ed il crimine,„ Raine dice. “Ma ha potuto lo stimolo a corrente continua transcranial essere offerto come tecnica di intervento per gli offensori principianti, per diminuire la loro probabilità di recommitting un atto violento?„

I ricercatori ancora non stanno eliminando nulla.

“Forse,„ Hamilton conclude, “il segreto a tenere meno violenza nel vostro cuore è di avere una mente correttamente stimolata.„