Gli anticonvulsivi trovati per essere inefficaci per dolore lombo-sacrale e possono avere effetti contrari

Le droghe di anticonvulsivo sempre più stanno usande per trattare il dolore lombo-sacrale, ma un nuovo studio nei ritrovamenti che di CMAJ (giornale medico canadese di associazione) sono inefficaci e che possono avere effetti contrari.

“Clinicamente, la prescrizione degli anticonvulsivi per la parte posteriore ed il dolore al collo, compreso dolore radicular nel pronto intervento, è aumentato di 535% durante i 10 anni ultimi,„ scrive il Dott. Oliver Enke, università facoltà di medicina Nepean, Kingswood, Australia di Sydney, Sydney, con i co-author, citanti i dati da uno studio recente sulla prescrizione tende per dolore alla schiena.

Il dolore lombo-sacrale pregiudica milioni di persone ed è la causa di numero uno dell'inabilità. Le linee guida di pratica cliniche raccomandano solitamente i trattamenti nonpharmacologic e gli analgesici del nonopioid piuttosto che i più forti analgesici quali gli anticonvulsivi.

I risultati di studio sono basati su prova di moderato-qualità e di livello da 9 a prove ripartite con scelta casuale controllate a placebo che hanno trovato una mancanza di prova del vantaggio dagli anticonvulsivi e dagli eventi più avversi da alcune di queste droghe.

“Abbiamo indicato, con prova moderato-qualità e principalmente alta-, che gli anticonvulsivi comuni sono inefficaci per dolore lombo-sacrale cronico e dolore radicular lombare e sono accompagnati dal rischio aumentato di eventi avversi,„ scriviamo gli autori.

Questi risultati supportano le linee guida recenti dagli Stati Uniti e dal Regno Unito che non raccomandano l'uso degli anticonvulsivi.

Sorgente: http://www.cmaj.ca