Gli antiossidanti non migliorano la qualità dello sperma

I ricercatori hanno trovato quello malgrado gli studi che sostengono che gli antiossidanti sono buoni per produzione dello sperma, un nuovo studio hanno indicato che non c'è tale vantaggio.

Credito di immagine: Kateryna Kon/Shutterstock
Credito di immagine: Kateryna Kon/Shutterstock

Il professor Anne Steiner dall'università di North Carolina a Chapel Hill, U.S.A., piombo questo questo studio nominato, “antiossidanti nel trattamento della sterilità maschio di fattore: I risultati dal doppio capanno mimetico, il multi-center, hanno ripartito le probabilità sulla prova controllata dei maschi, degli antiossidanti e della sterilità (MOXI).„ Stava presentando ai risultati questa settimana alla trentaquattresima riunione annuale di ESHRE a Barcellona. I nuovi studi sono stati intrapresi in otto centri americani di fertilità e sono stati supportati dagli istituti della sanità nazionali.

Ciò era un grande test clinico compreso 174 coppie. I ricercatori hanno trovato che se il partner maschio fosse dato un completamento antiossidante per un minimo di tre mesi, non c'era miglioramento significativo nella concentrazione, nella motilità o nella morfologia dello sperma. Le tariffe di frammentazione del DNA erano egualmente invariate. Ciò ha significato che gli antiossidanti non hanno avvantaggiato la qualità dello sperma.

I maschi partecipanti nello studio tutti erano stati diagnosticati con una sterilità maschio di fattore ed hanno avuti a sotto concentrazione, motilità e la morfologia normali dello sperma ed egualmente hanno avuti più alte tariffe di frammentazione del DNA. La concentrazione normale dello sperma per fertilità maschio è maggior di 15 milioni per millilitro con una motilità di 32 per cento o più su e di una morfologia normale di 4 per cento o più. I maschi in questo studio hanno avuti una concentrazione di meno di 15 million/ml, la motilità di meno di 40 per cento e morfologia normale di meno di 4 per cento. Hanno avuti una tariffa di frammentazione del DNA di 25 per cento o di più da essere ammissibile per lo studio.

All'inizio della prova ed alla conclusione del periodo di tre mesi di farmaco, i parametri dello sperma sono stati misurati. Durante la metà di tre mesi di periodo degli uomini sono stati dati una compressa che contiene le vitamine C, D3 ed E, acido folico, zinco, selenio e L-carnitina. Questi sono conosciuti per contenere gli antiossidanti. L'altro gruppo è stato dato le compresse del placebo.

I risultati alla conclusione del periodo di tre mesi di studio hanno indicato che c'era “slight„ il camice di differenza nella concentrazione dello sperma fra i due gruppi di uomini. Non c'erano differenze significative nella motilità dello sperma, nella morfologia e nella frammentazione del DNA. I risultati hanno rivelato che alla fine dei tre mesi della prova le tariffe di frammentazione del DNA erano 28,9 per cento negli uomini trattati con antiossidanti e 28,8 per cento nel gruppo del placebo. Queste tariffe erano sia alte che simili non provando assegni complementari con gli antiossidanti.

I ricercatori egualmente hanno esaminato le probabilità di una concezione naturale la conclusione dello studio ed hanno trovato che le tariffe di gravidanza erano 10,5 per cento nel gruppo antiossidante e 9,1 per cento nel gruppo del placebo. I maschi partecipanti sono stati chiesti di continuare i loro antiossidanti o compresse del placebo per tre nuovi mesi. Le controparti femminili sono state date tre cicli di clomifene (droga di stimolazione ovarica per indurre fertilità) e di inseminazione intrauterina. Le tariffe della gravidanza alla fine di sei mesi sono rimanere le stesse in entrambi i gruppi.

Steiner ha spiegato che questo era uno di più grandi test clinici ripartiti con scelta casuale per verificare gli effetti degli antiossidanti su fertilità maschio. Ha detto che gli antiossidanti sono conosciuti per avvantaggiarsi anche dopo una breve durata dell'amministrazione a causa della capacità di neutralizzare gli effetti negativi delle specie reattive dell'ossigeno. Ciò spiegata perché hanno scelto un periodo di tre mesi di studio.

Lo studio conclude che “i risultati non supportano l'uso empirico della terapia antiossidante per la sterilità maschio di fattore nelle coppie che provano a concepire naturalmente.„

Sorgente: https://www.eshre.eu/ESHRE2018/Media/ESHRE-2018-Press-releases/Steiner.aspx

Dr. Ananya Mandal

Written by

Dr. Ananya Mandal

Dr. Ananya Mandal is a doctor by profession, lecturer by vocation and a medical writer by passion. She specialized in Clinical Pharmacology after her bachelor's (MBBS). For her, health communication is not just writing complicated reviews for professionals but making medical knowledge understandable and available to the general public as well.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Mandal, Ananya. (2019, June 20). Gli antiossidanti non migliorano la qualità dello sperma. News-Medical. Retrieved on August 18, 2019 from https://www.news-medical.net/news/20180704/Antioxidants-do-not-improve-sperm-quality.aspx.

  • MLA

    Mandal, Ananya. "Gli antiossidanti non migliorano la qualità dello sperma". News-Medical. 18 August 2019. <https://www.news-medical.net/news/20180704/Antioxidants-do-not-improve-sperm-quality.aspx>.

  • Chicago

    Mandal, Ananya. "Gli antiossidanti non migliorano la qualità dello sperma". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20180704/Antioxidants-do-not-improve-sperm-quality.aspx. (accessed August 18, 2019).

  • Harvard

    Mandal, Ananya. 2019. Gli antiossidanti non migliorano la qualità dello sperma. News-Medical, viewed 18 August 2019, https://www.news-medical.net/news/20180704/Antioxidants-do-not-improve-sperm-quality.aspx.