Gli ingegneri dei ciuffi sviluppano le fasciature astute per riflettere e consegnare il trattamento per le ferite croniche

Un gruppo degli ingegneri piombo dalla Tufts University ha sviluppato una fasciatura del prototipo progettata attivamente riflette lo stato delle ferite croniche e consegna i trattamenti appropriati della droga per migliorare le probabilità di guarigione. Mentre le fasciature laboratorio-provate restano valutare in un contesto clinico, la ricerca, pubblicata oggi nel giornale piccolo, è puntata su trasformante il bendaggio da un trattamento tradizionalmente passivo in un paradigma più attivo per indirizzare una sfida medica persistente e difficile.

L'interfaccia cronica ferisce dalle ustioni, il diabete ed altre condizioni mediche possono sopraffare le capacità a ricupero dell'interfaccia e piombo spesso alle infezioni ed alle amputazioni persistenti. Con l'idea di fornitura dell'aiuto al trattamento curativo naturale, i ricercatori hanno progettato le fasciature con gli elementi riscaldanti ed i portafili thermoresponsive della droga che possono consegnare hanno adattato i trattamenti in risposta ai sensori incassati di temperatura e di pH che tengono la carreggiata l'infezione e l'infiammazione.

le ferite croniche Non curative sono un problema di salute significativo - quasi 15 per cento dei beneficiari di Assistenza sanitaria statale richiedono il trattamento per almeno un tipo di ferita cronica o di infezione ad un costo annuale di un $28 miliardo stimato, secondo la ricerca pubblicata nel valore nella salubrità. I pazienti sono spesso più vecchi, non ambulatorio e limitato nella loro capacità di fornire l'autosufficienza, eppure le ferite non curative sono trattate tipicamente in una regolazione del paziente esterno o a casa. Le fasciature astute hanno potuto fornire il video in tempo reale e la consegna del trattamento intervento limitato dal paziente o dai badante.

“Abbiamo potuti adottare un nuovo approccio alle fasciature a causa dell'emergenza di elettronica flessibile,„ ha detto professore di Sameer Sonkusale, di Ph.D. di elettrico e l'ingegneria informatica al banco dell'università dei ciuffi di assistenza tecnica e del co-author corrispondente per lo studio. “Infatti, l'elettronica flessibile ha permesso molti apparecchi medici portabili, ma le fasciature hanno cambiato piccolo dagli inizi di medicina. Stiamo applicando semplicemente la tecnologia moderna ad un'arte antica nelle speranze del miglioramento dei risultati per un problema intrattabile.„

Il pH di una ferita cronica è uno dei parametri chiave per il video del suo progresso. Le ferite curative normali fanno parte dell'intervallo di pH 5,5 - 6,5, mentre le ferite infettate non curative possono avere pH ben sopra 6,5. La temperatura è egualmente un parametro importante, fornente informazioni al livello di infiammazione nella zona della ferita. Mentre le fasciature astute in questo studio combinano i sensori di temperatura e di pH, Sonkusale ed il suo gruppo degli ingegneri egualmente hanno sviluppato i sensori flessibili per l'ossigenazione - un altro indicatore di guarigione - che può essere integrato nella fasciatura. L'infiammazione ha potuto anche essere tenuta la carreggiata non appena dal calore, ma dai biomarcatori specifici pure.

Un microprocessore indica i dati dai sensori e può rilasciare la droga a richiesta dai sui portafili riscaldando il gel. L'intera costruzione è fissata ad un nastro medico trasparente per formare una fasciatura flessibile spesso meno di 3 millimetri. Le componenti sono state selezionate per tenere il basso costo della fasciatura ed a perdere, eccezione fatta per il microprocessore, che può essere riutilizzato.

“La fasciatura che astuta abbiamo creato, con i sensori di temperatura e di pH e la consegna della droga antibiotica, è realmente un prototipo per una vasta gamma di possibilità,„ ha detto Sonkusale. “Si può immaginare includere altri rilevatori, droghe e fattori di crescita che trattano le circostanze differenti in risposta agli indicatori curativi differenti.„

Le fasciature astute sono state create con successo e collaudato state nelle circostanze in vitro. Gli studi preclinici ora sono in corso determinare i loro vantaggi in vivo clinici nella facilitazione della guarigione confrontata alle fasciature ed ai prodotti tradizionali di cura della ferita.

Sorgente: https://www.tufts.edu