Gli scienziati scoprono il nuovo modo predire le persone in buona salute a rischio di sviluppare AML

Un gruppo internazionale degli scienziati di leucemia ha scoperto come predire le persone in buona salute a rischio di sviluppare la leucemia mieloide acuta (AML), un cancro di sangue aggressivo e spesso micidiale.

I risultati, pubblicati oggi in natura, illuminano “la scatola nera della leucemia„ e rispondono alla domanda di dove, quando e come la malattia comincia, dice il Dott. co-principale John Dick, scienziato senior del ricercatore a principessa Margaret Cancer Centre, la rete di salubrità dell'università.

“Abbiamo potuti identificare la gente nella popolazione in genere che ha tracce di mutazioni nel loro sangue che rappresentano i primi punti in come i globuli normali cominciano su una via di diventare sempre più anormale e li mettono a rischio di diventare AML. Possiamo trovare queste tracce fino a 10 anni prima che AML realmente si sviluppi,„ diciamo il Dott. Dick. “Questa finestra di molto tempo ci dà la prima opportunità di pensare a come impedire AML.„

Il Dott. Dick è egualmente un professore, dipartimento della genetica molecolare, università di Toronto, tenute la presidenza della ricerca del Canada nella biologia di cellula staminale ed è co-dirigenti dell'iniziativa di traduzione della ricerca di leucemia acuta all'istituto di Ontario per ricerca sul cancro.

Studi il Dott. Sagi Abelson, un collega post-dottorato dell'autore nel laboratorio di Dick, dice: “AML è una malattia devastante diagnosticata troppo tardi, con un tasso di mortalità di 90 per cento dopo l'età di 65. I nostri risultati lo mostrano che è possibile da identificare le persone nella popolazione in genere che sono ad ad alto rischio di sviluppare AML attraverso una prova genetica su un campione di sangue.

“Lo scopo finale è di identificare queste persone e di studiare come possiamo mirare ai globuli mutati molto prima che la malattia realmente cominci.„

Le configurazioni di studio sulla scoperta 2014 di Dott. Dick che una cellula staminale pre-leucemica potrebbe essere trovata appostarsi fra tutte le celle di leucemia che sono presenti nel campione di sangue prelevato quando una persona in primo luogo è diagnosticata con AML. La cellula staminale pre-leucemica ancora funziona normalmente ma ha intrapreso il primo punto nella generazione della via delle celle che sono diventato sempre più anormali con conseguente AML (natura, 12 febbraio 2014) e continua la sua ricerca per rintracciare ogni punto nell'evoluzione di AML, cominciando dai globuli dalla gente in buona salute.

“Il nostro studio 2014 ha predetto che la gente con le mutazioni iniziali in loro cellule staminali di sangue, molto prima che la malattia comparisse e rendesse loro il malato, dovrebbe potere essere individuato all'interno della popolazione in genere provando un campione di sangue a presenza della mutazione.„ dice il Dott. Dick.

il Dott. Co-principale Liran Shlush, un ex collega nel laboratorio di Dick ed ora scienziato senior del ricercatore all'istituto di Weizmann nell'Israele, piombo l'approccio ai dati di uso da un grande studio europeo di salubrità e di stile di vita della popolazione che ha tenuto la carreggiata 550,000 persone in 20 anni per determinare le correlazioni a cancro.

Il gruppo di leucemia ha estratto i dati da più di 100 partecipanti che hanno sviluppato AML sei - 10 anni dopo l'aggiunta dello studio, più i dati da un gruppo di pari età di più di 400 chi non ha sviluppato la malattia.

Il Dott. Dick dice: “Abbiamo voluto sapere se ci fosse qualunque differenza fra questi due gruppi nella genetica dei loro campioni di sangue “normali„ prelevati all'iscrizione. Per scoprire, abbiamo sviluppato un gene che ordina lo strumento che ha catturato i geni più comuni che ottengono alterati in AML ed ordinati tutti i 500 campioni di sangue.„

La risposta era “sì„. I semi del sistema di sangue hanno cominciato prendere gli anni di mutazioni prima che una persona fosse diagnosticata con AML, trovando quello permesso al gruppo per predire esattamente chi era stato a rischio della progressione di malattia.

Ancora, il gruppo usato ha avanzato la tecnologia di calcolo per analizzare le informazioni ottenute dalle analisi del sangue ordinariamente raccolte rilevate 15 anni nell'Israele ed alloggiate in un database massiccio di 3,4 milione cartelle mediche elettroniche.

Lo studio ha approfondito la nostra comprensione della distinzione fra AML e una caratteristica comune di clonale in relazione con l'arco chiamato invecchiamento ematopoiesi-con cui le cellule staminali di sangue acquistano le mutazioni e diventano un poco più proliferative. Per la vasta maggioranza della gente questa è appena una funzionalità completamente benigna di invecchiamento.

“Ogni paziente di AML ha ARCO ma non ognuno con l'ARCO ottiene AML,„ spiega il Dott. Dick.

Sorgente: https://www.uhn.ca/corporate/News/PressReleases/Pages/Leukemia_researchers_discover_genetic_screening_tool_to_predict_healthy_people_at_risk_for_developing_AML.aspx

Advertisement