Genoma di uso dei ricercatori che modifica per diminuire i livelli di colesterolo nel modello animale

Facendo uso del genoma modificare per inattivare una proteina chiamata PCSK9 efficacemente diminuisce i livelli di colesterolo nei macachi del reso, specie di scimmia, secondo i ricercatori dalla scuola di medicina di Perelman all'università della Pennsylvania. Ciò è la prima dimostrazione di una riduzione clinicamente pertinente di espressione genica di grande modello animale facendo uso del modificare del genoma. Il gruppo ha pubblicato il loro studio questa settimana in biotecnologia della natura, in cui descrivono un nuovo approccio possibile per la cura dei pazienti della malattia di cuore che non tollerano gli inibitori PCSK9; droghe che sono comunemente usate combattere ricco in colesterolo.

Normalmente, la proteina PCSK9 impedisce i ricevitori l'eliminazione dell'eccesso LDL (“cattivo„ colesterolo) nel fegato. Nella clinica, egualmente è stato indicato che PCSK9 d'inibizione può abbassare LDL in esseri umani. Tuttavia, alcuni pazienti con ipercolesterolemia; un modulo estremo della malattia cardiovascolare; non tolleri queste droghe. Questo studio suggerisce che genoma che modifica la promessa di manifestazioni come approccio terapeutico per questi pazienti.

“Questi pazienti sono curati il spesso con le iniezioni ripetute di un anticorpo a PCSK9,„ ha detto prima l'autore Lili Wang, il PhD, un professore associato della ricerca nella medicina. “Ma, il nostro studio indica che con il riuscito genoma che modifica, i pazienti che non possono tollerare droghe dell'inibitore potrebbero più non avere bisogno di questo tipo di trattamento di ripetizione.„

I co-author alle scienze biologiche di precisione, una ditta di Biotech a Durham, NC, hanno costruito un enzima chiamato un meganuclease specificamente per riconoscere ed inattivare il gene PCSK9. In questo studio, gli scienziati hanno impiegato un vettore adeno-associato (AAV) del virus che porta il meganuclease per interrompere il gene PCSK9 nel fegato dei primati.

In animali trattati con il mezzo ed i vettori della alto-dose AAV, livelli PCSK9 hanno diminuito da 45 - 84 per cento e dai livelli di LDL diminuiti clinicamente tramite 30 - 60 per cento, entrambi pertinenti e riduzioni stabili. Le analisi molecolari del tessuto biopsiato del fegato egualmente hanno dimostrato che modificare del genoma ha indotto le mutazioni in 40 - 65 per cento dei geni PCSK9. D'importanza, le dosi di vettore di AAV utilizzate in questo studio sono state sicuro e efficacemente utilizzato nei test clinici della terapia della sostituzione del gene di AAV per i pazienti con emofilia.

“Il nostro lavoro iniziale con i parecchi la consegna e approcci modificare ha redatto i dati più impressionanti in primati non umani quando abbiamo accoppiato AAV per la consegna con il meganuclease costruito per modificare,„ ha detto l'autore James senior M. Wilson, MD, PhD, un professore di medicina e della pediatria e Direttore del programma di terapia genica a Penn. “Abbiamo fatto leva i nostri 30 anni più di esperienza di terapia genica per progredire la scienza di traduzione in vivo del genoma che modifichiamo ed in tal modo, ha rinforzato l'importanza degli studi iniziali in primati non umani per valutare la sicurezza e l'efficacia.„

Gli studi futuri metteranno a fuoco sui modi attenuare la tossicità immune e l'avvenimento di modificare negli obiettivi fuori del sito desiderato all'interno del gene PCSK9. Oltre ai pazienti con ipercolesterolemia, questi dati dovrebbero anche informare l'uso potenziale di questo approccio per una vasta gamma di malattie metaboliche del fegato causate dalle mutazioni in altri geni.