I ricercatori scoprono la cronologia evolutiva del cancro IBD-associato delle viscere

Un gruppo dei ricercatori dall'università di Londra di Queen Mary ha riferito gli eventi genetici coinvolgere nello sviluppo iniziale del cancro delle viscere in pazienti con la malattia di viscere infiammatoria (IBD).

Tale conoscenza può potere essere sfruttato per progettare i test diagnostici semplici per stratificare i pazienti con IBD ad ad alto rischio di cancro di sviluppo.

IBD più del rischio della vita di una persona di sviluppare il cancro delle viscere e gli aumenti di rischio significativamente se hanno sofferto con IBD per un periodo continuo. A tal fine, lo studio pubblicato in intestino ha eseguito in collaborazione con i ricercatori dall'ospedale di St Mark e l'università di Oxford ha precisato per capire la genetica di come il cancro colorettale si sviluppa nella gente con IBD.

Il professor Trevor Graham del ricercatore del cavo dall'istituto del Cancro di Barts a Queen Mary ha detto: “Chi con IBD sta andando continuare a svilupparsi il cancro di predizione delle viscere è un grande bisogno insoddisfatto. Se potessimo farlo esattamente, permetterebbe che noi miriamo alla cura a coloro che la ha bisogno più e che risparmia la preoccupazione inutile delle persone a basso rischio. Qui abbiamo determinato quali mutazioni genetiche tendono ad accadere presto nello sviluppo IBD-associato del cancro delle viscere. Queste mutazioni potrebbero costituire la base di un test diagnostico semplice per la predizione del chi è ad ad alto rischio.„

Instaurazione della sequenza degli eventi genetici

Il gruppo ha esaminato le sequenze genetiche dei campioni di tessuto cancerogeni e non cancerogeni raccolti dai pazienti con cancro colorettale IBD-associato. Confrontando le sequenze, i ricercatori potevano stabilire una cronologia degli eventi che piombo allo sviluppo di malignità.

Considerevolmente, l'analisi ha identificato alcune alterazioni genetiche che hanno teso ad accadere presto nella progressione a cancro, quali i cambiamenti “alla proteina del soppressore del tumore„ conosciuta come p53. Cambia a p53 che provocano l'alterazione o la perdita di sua funzione si presenta solitamente più successivamente nello sviluppo dei cancri delle viscere che non sono associati con IBD, evidenziante alcune differenze genetiche fra i casi colorettali del cancro che si sono sviluppati da IBD e quelli che non hanno.

Cambia nel numero delle copie di alcuni cromosomi le strutture che portano le nostre informazioni genetiche sotto forma di geni erano egualmente comuni nella grande maggioranza dei campioni IBD-associati del cancro delle viscere ed accumulata presto nella loro cronologia evolutiva.

La speranza del gruppo che macchiare questi cambiamenti genetici in anticipo potrebbe essere usata come indicatori per identificare quali pazienti con IBD sono al rischio immediato di cancro delle viscere, richiedente la sorveglianza vicina del paziente e permettente l'intercettazione tempestiva con le migliori opzioni del trattamento. D'altra parte, le vittime di IBD non a rischio dello sviluppo del cancro potrebbero essere preoccupazione inutile risparmiata.

Orientamenti futuri

Il primo Dott. Annie Baker dell'autore dall'istituto del Cancro di Barts a Queen Mary ha detto: “In questa ricerca emozionante abbiamo studiato come il cancro IBD-associato delle viscere si sviluppa col passare del tempo, identificando i cambiamenti genetici cruciali di cui presenti prima o all'inizio di malignità. I nostri risultati hanno fornito le forti fondamenta per lavori futuri, che metteranno a fuoco su come possiamo usare questa conoscenza per migliorare come medici valutano, riflettono e curano i pazienti di IBD nella clinica.„

Il gruppo recentemente ha ricevuto il finanziamento da ricerca sul cancro Regno Unito (CRUK) attraverso il flusso di finanziamento di individuazione tempestiva per convalidare che questi indicatori genetici sono effettivamente efficaci indicatori del rischio di cancro. Ciò è oltre agli sforzi in corso, costituiti un fondo per dalla carità di Barts, per identificare i biomarcatori prognostici per il cancro delle viscere in altri gruppi pazienti di IBD.

Sorgente: https://www.qmul.ac.uk

Advertisement