Lo studio fornisce la nuova comprensione in abilità dicoagulazione delle sanguisughe

Le sanguisughe sangue-stanno alimentando gli organismi che hanno una serie dei composti che dell'anticoagulante secernono dalle loro ghiandole salivare che impediscono la coagulazione di sangue. Ciò li permette di massimizzare il tempo alimentante ed il volume di sangue. Le sanguisughe ancora sono utilizzate nella medicina moderna e la conoscenza circa i loro anticoagulanti è importante in molte direzioni, da controllo dei roditori alle relazioni di comprensione del host-parassita. Uno studio recente amplia la nostra conoscenza circa la diversità degli anticoagulanti in due famiglie delle sanguisughe.

Gli autori di un articolo pubblicato nella questione attuale del giornale della parassitologia hanno raccolto le sanguisughe dalle impostazioni dell'acquario e naturali negli Stati Uniti e nel Canada. I ricercatori hanno esaminato le caratteristiche fisiche di ogni sanguisuga per determinare le loro specie, hanno diviso le ghiandole salivare della sanguisuga, estratte il RNA ed ordinate il materiale genomica. Dopo, hanno identificato le componenti della ghiandola salivare paragonando le loro sequenze a quelle di altri sanguisughe e vari animali.

I ricercatori hanno identificato rispettivamente le sanguisughe raccolte come nove specie dalle famiglie di Ozobranchidae e di Piscicolidae, che sono composte di specie dell'acqua salata che si alimentano il pesce e le tartarughe. Malgrado il fatto che queste sanguisughe abbiano preferenze differenti ospite, nessuna differenza è stata trovata nella diversità degli anticoagulanti. C'era una media di 43 anticoagulanti in ogni specie ed i ricercatori hanno identificato parecchi anticoagulanti che non hanno abbinato alcune sequenze ed altri che mai prima fossero stati collegati alle sanguisughe. Per esempio, hanno trovato le sequenze che hanno abbinato il ohanin, che è una proteina trovata nel veleno della cobra reale. Questi risultati indicano che c'è una connessione possibile fra gli anticoagulanti nelle sanguisughe ed il veleno del serpente e dovrebbe essere esplorato più ulteriormente.

Michael Tessler, uno degli autori di questo articolo, precisa perché questo studio è unico fra la letteratura sugli anticoagulanti:

Che cosa credo fa questo di carta stare fuori è la vasta portata. I nostri risultati evidenziano quello che esamina le diverse specie non è un grande proxy per di diversità livella della famiglia dell'anticoagulante e quel gli studi devono catturare un più vasto sguardo completamente per capire che cosa sta accendendo.„

Il campionamento delle molte specie e confrontare le sequenze ad una vasta schiera degli organismi, quindi, hanno potuto contribuire a scoprire le nuove informazioni.

Gli autori egualmente hanno costruito gli alberi filogenetici, diagrammi che mostrano le relazioni evolutive ed hanno concluso che le sanguisughe possono evolversi per avere anticoagulanti che sono utili loro. Questo il nuovo anticoagulante della sanguisuga ordina non solo l'aiuto nella nostra comprensione della diversità di questi composti, ma egualmente fornisce le bugne circa come l'evoluzione della sanguisuga svolge un ruolo nella relazione del host-parassita.