i prodotti impianti Impianto non riescono ad avere impatto positivo su pressione sanguigna durante gli studi clinici

Nel mondo ad alta pressione di abbassamento dell'ipertensione, un favorito sorprendente non sta stando troppo bene su nei test clinici.

“I prodotti vegetali di per sé o gli antiossidanti tradizionali come le vitamine non sono riuscito ad avere un impatto positivo su renale o salubrità cardiovascolare durante gli studi clinici,„ ha detto Mustafa F. Lokhandwala, l'istituto universitario di UH di decano vice esecutivo della farmacia per la ricerca e Direttore dell'istituto del cuore e del rene di UH. i prodotti impianti Impianto comprendono i supplementi chimici come il resveratrol, il sulforaphane e la curcumina.

Così invece di contare sulle simili maturazioni esterne, Lokhandwala e Anees Banday, professore associato della ricerca di farmacologia, stanno sembrando interni, dove hanno trovato che un peptide, l'angiotensina 1-7, che gli esseri umani già possiedono può alleviare lo sforzo ossidativo e determinare la pressione sanguigna nuovamente dentro gli intervalli normali. La loro ipotesi è appoggiata da $2,64 milioni dal cuore, dal polmone e dall'istituto nazionali di sangue.

L'ipertensione è uno stato comune che può causare il danno raro. Con ogni battimento del cuore, il sangue è spinto attraverso le arterie al resto dell'organismo. Quella è forza, o pressione. Se quella pressione è troppo alta, o a causa della quantità di sangue il cuore pompa o la quantità di resistenza a pompare, i problemi sanitari compreso la malattia di cuore ed il colpo può accadere.

È ben noto che i reni, o il sistema renale, regolamentano il sodio e la pressione sanguigna. “Gli studi dal nostro laboratorio ed altri indicano che lo sforzo ossidativo renale-specifico potrebbe essere un fattore di rischio indipendente per ipertensione sistematica,„ hanno detto Lokhandwala. Lo sforzo ossidativo è uno squilibrio fra la produzione dei radicali liberi (atomi instabili che possono danneggiare le celle) e la capacità dell'organismo neutralizzare le loro minacce.

Nei reni, lo sforzo ossidativo ha potuto causare l'ipertensione principalmente con il regolamento difficile del sodio.

Dalla sua scoperta nel 1988, il peptide dell'angiotensina 1-7 è stato collegato ai ruoli protettivi nella malattia cardiovascolare e nella salubrità del rene, del cervello e di altri organi. Lokhandwala e la prova sperimentale raccolta Banday per suggerire l'angiotensina 1-7 hanno potuto proteggere le celle del rene dallo sforzo ossidativo e diminuire la pressione sanguigna.

Finalmente, una pillola che potrebbe attivare la segnalazione dell'angiotensina 1-7 sarà una migliore alternativa al farmaco attualmente disponibile, ha detto Lokhandwala.

Se l'angiotensina 1-7 è trovata per essere efficace, eviterà molti degli effetti secondari che limitano l'uso delle droghe esistenti.

“Oggi nel trattamento di ipertensione, l'efficace terapia è importante, ma la terapia con meno effetti secondari sarebbe a più,„ ha detto Lokhandwala. “Inoltre, le droghe a cui pazienti non si sviluppano la tolleranza è un'emissione importante.„