Gli scienziati identificano l'obiettivo potenziale per il trattamento del cibo di baldoria

Un gruppo piccolo di cellule nervose situate nell'ipotalamo potrebbe fornire un obiettivo terapeutico nuovo di promessa per il controllo della baldoria che mangia fra le persone obese, secondo uno studio presentato alla riunione annuale della società per lo studio su comportamento di Ingestive questa settimana.

Credito di immagine: Fotos593/Shutterstock

I neuroni “del orexin„, che sono nominati dopo che l'ormone che permette alla loro comunicazione con altri neuroni nel cervello, precedentemente sono stati indicati per svolgere un ruolo chiave nella tossicodipendenza.

Vari impostano i sintomi dei disordini alimentari, quale il senso di controllo perdente, sovrapposizione con cui conosciamo circa la natura determinata di tossicodipendenza. Poiché il sistema del orexin è stato implicato nella dipendenza alle droghe di abuso, gli abbiamo mirato per capire il cambiamento nella motivazione dell'alimento causata dagli episodi ripetuti del cibo di baldoria.„

Dott. Gary Aston-Jones, autore senior

Per lo studio, gli scienziati dall'istituto di salubrità del cervello di Rutgers hanno alimentato a ratti femminili una dieta zuccherata e ad alta percentuale di grassi destinata per avviare il cibo di baldoria e di obesità o una dieta di controllo.

I roditori poi sono stati sottoposti ad un compito dove hanno dovuto lavorare se stessero andando utile l'alimento dolce.

Mentre la quantità di lavoro richiesta di utile gli ossequi è aumentato, solo i ratti che avevano sviluppato il baldoria-cibo dei reticoli e guadagnato il peso sulla dieta ad alta percentuale di grassi video la motivazione persistente per utile gli ossequi.

Tuttavia, quando quei ratti sono stati trattati con uno stampo del orexin, più non hanno dimostrato questa motivazione aumentata.

Il gruppo egualmente ha trovato che i ratti hanno trattato con lo stampo del orexin consumato di meno durante gli episodi del cibo di baldoria quando hanno avuti accesso illimitato ad una miscela grassa zuccherata per un periodo di 30 minuti.

I trattamenti farmacologici corrente sono limitati per i pazienti con i disordini alimentari, in modo da è realmente emozionante se una terapia innovatrice potesse ampliare le opzioni del trattamento per le persone obese con disordine alimentare di baldoria.„

Dott. Nicholas Bello, autore senior

Sorgente:

https://www.eurekalert.org/pub_releases/2018-07/sfts-rib071618.php

Sally Robertson

Written by

Sally Robertson

Sally has a Bachelor's Degree in Biomedical Sciences (B.Sc.). She is a specialist in reviewing and summarising the latest findings across all areas of medicine covered in major, high-impact, world-leading international medical journals, international press conferences and bulletins from governmental agencies and regulatory bodies. At News-Medical, Sally generates daily news features, life science articles and interview coverage.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Robertson, Sally. (2019, June 20). Gli scienziati identificano l'obiettivo potenziale per il trattamento del cibo di baldoria. News-Medical. Retrieved on October 18, 2019 from https://www.news-medical.net/news/20180717/Scientists-identify-potential-target-for-the-treatment-of-binge-eating.aspx.

  • MLA

    Robertson, Sally. "Gli scienziati identificano l'obiettivo potenziale per il trattamento del cibo di baldoria". News-Medical. 18 October 2019. <https://www.news-medical.net/news/20180717/Scientists-identify-potential-target-for-the-treatment-of-binge-eating.aspx>.

  • Chicago

    Robertson, Sally. "Gli scienziati identificano l'obiettivo potenziale per il trattamento del cibo di baldoria". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20180717/Scientists-identify-potential-target-for-the-treatment-of-binge-eating.aspx. (accessed October 18, 2019).

  • Harvard

    Robertson, Sally. 2019. Gli scienziati identificano l'obiettivo potenziale per il trattamento del cibo di baldoria. News-Medical, viewed 18 October 2019, https://www.news-medical.net/news/20180717/Scientists-identify-potential-target-for-the-treatment-of-binge-eating.aspx.