Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il microbiome della madre determina il rischio della prole di sviluppare l'autismo

Il rischio di sviluppare i disordini di autismo-spettro è determinato dal microbiome della madre - la raccolta dei microrganismi che interno naturalmente in tensione noi - durante la gravidanza, la nuova ricerca dall'università di scuola di medicina della Virginia suggerisce. Il lavoro solleva la possibilità che impedire i moduli di autismo potrebbe essere semplice come mamma in grande aspettativa che modifica la sua dieta o che cattura il probiotics su ordinazione.

Più ulteriormente, gli scienziati di UVA potevano usare la loro scoperta per impedire lo sviluppo dei disordini neurodevelopmental del tipo di autismo in mouse del laboratorio. Hanno trovato che potrebbero fermare lo sviluppo di tali disordini bloccando una molecola infiammatoria particolare prodotta dal sistema immunitario. Mirando a questa molecola, interleukin-17a, offerte un altro viale potenziale per impedire l'autismo nella gente, i ricercatori dicono. Avvertono, tuttavia, che questo approccio sarebbe molto più complesso a causa del rischio di effetti secondari.

“Abbiamo determinato che il microbiome è un contributore chiave nella determinazione della predisposizione [ai disordini del tipo di autismo], in modo da suggerisce che potreste mirare al microbiome materno o a questa molecola infiammatoria, IL-17a,„ ha detto il ricercatore John Lukens, PhD del cavo, del dipartimento di UVA della neuroscienza. “Potreste anche usare questo [IL-17a] come biomarcatore per la diagnosi precoce.„

Microbiome e autismo

Il lavoro approfondito da Lukens e dai suoi colleghi fa luce sulla relazione complessa fra la salubrità del microbiome della madre e lo sviluppo sano dei suoi bambini. “Il microbiome può modellare il cervello di sviluppo nei modi multipli,„ Lukens spiegato, del centro di UVA per l'immunologia del cervello e Glia (GRANDI) e centro dell'immunologia di Carter di UVA. “Il microbiome è realmente importante alla calibratura di come il sistema immunitario della prole sta andando rispondere ad un'infezione o una lesione o uno sforzo.„

Ma un microbiome non sano nella mamma può creare i problemi: Il lavoro di Lukens indica che può rendere la sua prole futura suscettibile dei disordini neurodevelopmental. I ricercatori hanno trovato che la molecola di IL-17a era un contributore chiave allo sviluppo dei sintomi del tipo di autismo in mouse del laboratorio.

Le buone notizie: Il microbiome può essere modificato facilmente, attraverso la dieta, i supplementi probiotici o il trapianto fecale. Tutti questi approcci cercano di riparare un equilibrio sano fra i microrganismi differenti che vivono nell'intestino.

“In termini di traduzione del nostro lavoro agli esseri umani, penso che il grande punto seguente sia stato di identificare le funzionalità del microbiome in madri incinte che correlano con il rischio di autismo,„ Lukens abbia detto. “Penso che realmente la cosa importante sia di capire che genere di cose può essere usato per modulare efficacemente e sicuro il microbiome nella madre come possiamo.„

Un'altra opzione per impedire autismo

La didascalia IL-17a anche potrebbe offrire un modo impedire l'autismo, ma Lukens ha detto che il percorso porta molto più rischio. “Se pensate alla gravidanza, l'organismo sta accettando basicamente il tessuto non Xeros, che è un bambino,„ lui ha detto. “Di conseguenza, il mantenimento di salubrità embrionale richiede un bilanciamento complesso del regolamento immune, in modo dalla gente tende a lanciare a partire dalla manipolazione del sistema immunitario durante la gravidanza.„

IL-17a precedentemente è stato implicato nei termini quali l'artrite reumatoide, la sclerosi a placche e la psoriasi e c'è già droga disponibile che obiettivo. Ma Lukens ha notato che la molecola ha uno scopo importante nella fermata delle infezioni, particolarmente micosi. Il blocco, disse, “ha potuto rendervi suscettibile di tutti i tipi di infezioni.„ Ed agire in tal modo durante la gravidanza potrebbe avere effetti di ondulazione complessi su uno sviluppo del bambino che gli scienziati avrebbero dovuto selezionare.

Per i loro punti seguenti, Lukens ed il suo gruppo pianificazione esplorare il ruolo potenziale di altre molecole immuni nello sviluppo di autismo e di altre tali circostanze. IL-17a può essere solo di un pezzo in un puzzle molto più grande, ha detto.

Mentre il lavoro di Lukens collega il sistema immunitario con i disordini neurodevelopmental, ha sottolineato che questo in nessun modo suggerisce che i vaccini stiano contribuendo allo sviluppo di autismo. “C'è un collegamento definito fra la risposta immunitaria ed il cervello di sviluppo,„ ha detto. “Non ha appena nulla fare con i vaccini. È molto, molto più in anticipo.„

Il lavoro di Lukens è ma l'ultima ricerca da UVA da parlare all'importanza del microbiome nei buona salute di mantenimento. Per esempio, uno dei colleghi di Lukens nel dipartimento di neuroscienza, Alban Gaultier, PhD, trovato che il probiotics in yogurt può invertire i sintomi della depressione.