Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il progetto di ricerca studia il trattamento del veleno del serpente come alternativa antibiotica per le infezioni di occhio

Un'università innovatrice di progetto di ricerca di Liverpool che studierà se i composti usati per trattare il veleno del serpente e gli aculei potrebbero fornire un'alternativa agli antibiotici nel trattamento dell'infezione di occhio ha ricevuto £170,000 dalla lotta della carità per vista.

Il professor Stephen Kaye ed il suo gruppo al dipartimento dell'università dell'occhio e della scienza della visione sta studiando i trattamenti alternativi per la cheratite microbica, un'infezione della cornea che può essere se non trattato serio e può finalmente causare la perdita di vista.

Hanno trovato che i batteri, Pseudomonas aeruginosa, che rappresenta un terzo di tutti i casi di questa circostanza, produce le tossine che sono simili ai presenti nel veleno o negli aculei del serpente.

Diminuzione del danneggiamento dell'occhio

I ricercatori ora stanno studiando se i trattamenti dell'antitossina, chiamati anti-fosfolipasi, possono essere consegnati direttamente all'occhio per limitare o persino impedire il danno delle cellule causato da questa circostanza.

Oltre all'aumento nella resistenza a antibiotici, è affermato che gli antibiotici hanno soltanto un effetto limitato nella cheratite microbica. Lo scopo di questo studio è di sviluppare anti--P. agenti di aeruginosa come trattamento dell'non antibiotico per questa circostanza, infine diminuire danneggiamento dell'occhio. La speranza dei ricercatori questo studio aprirà la strada affinchè un test clinico verifichi un trattamento possibile.

Il professor Kaye, che è egualmente un oftalmologo del consulente all'unità dell'occhio di St Paul ha basato all'ospedale universitario reale di Liverpool, ha detto: “Siamo riconoscenti che la lotta per vista ha acconsentito per supportare questo progetto. Intendiamo studiare parecchi agenti di promessa della anti-fosfolipasi, ottimizziamo la loro chimica per aumentare l'infiltrazione e minimizzare la tossicità come pure per progettare i nuovi agenti. Se riuscito questi agenti saranno consegnati attuale all'occhio insieme con altri antimicrobici nei casi della cheratite microbica.„

L'importanza non può essere esagerata

La lotta per vista è la carità BRITANNICA principale dedicata alla ricerca aprente la strada di finanziamento per impedire la malattia dell'occhio di perdita e dell'ossequio di vista. Combatti per gli impegni globali della ricerca della vista corrente ammontano a £8m per oltre 160 progetti di ricerca a 49 università ed ospedali differenti attraverso il Regno Unito.

Il Dott. Neil Ebenezer, direttore di ricerca, polizza ed innovazione alla lotta per vista, ha detto che “l'importanza di questo progetto non può essere esagerata. Non solo gli antibiotici hanno impatto limitato sulla cheratite microbica ma egualmente la resistenza a antibiotici è una minaccia crescente contro il nostro stile di vita corrente. Questo studio ha potuto anche servire da modello per introduzione di altre terapie attuali dell'non antibiotico per uso in altre infezioni batteriche dell'occhio. È di importanza fondamentale che troviamo le soluzioni alternative per assicurarci che i pazienti continuino ad avere accesso agli efficaci trattamenti.„

La cheratite microbica è un'infezione sulla cornea, che è la chiara finestra sulla parte anteriore dell'occhio. Può essere uno stato serio se non trattato e può a volte causare la perdita di vista anche con il trattamento corretto.

Sorgente: https://www.liverpool.ac.uk