L'ordinamento genetico rivela le nuove bugne ad aggressività di carcinoma della prostata

Facendo uso dell'ordinamento genetico, gli scienziati hanno rivelato il trucco completo del DNA di più di 100 tumori aggressivi della prostata, segnanti gli errori con esattezza genetici importanti questi tumori micidiali hanno in comune. Lo studio getta la base per l'individuazione dei modi nuovi curare il carcinoma della prostata, specialmente per i moduli più aggressivi della malattia.

Lo studio multicentrato, che ha esaminato i genoma dei tumori che si sono sviluppati rapidamente e diffusione, piombo dalla scuola di medicina dell'università di Washington a St. Louis e l'università di California, San Francisco. La ricerca compare 19 luglio nella cella del giornale.

“Questo studio potrebbe aiutare la ricerca di migliori terapie per curare il carcinoma della prostata aggressivo,„ ha detto co-primo l'autore Christopher A. Maher, PhD, un professore associato di medicina e un assistente regista all'istituto del genoma di McDonnell alla scuola di medicina dell'università di Washington. “Più immediatamente, le nuove informazioni potrebbero aiutare medici a trovare i modi identificare quali pazienti possono sviluppare i tumori aggressivi e contribuiscono a guidare le loro decisioni del trattamento.„

Più di 160.000 casi di carcinoma della prostata sono diagnosticati ogni anno negli Stati Uniti. Mentre circa 80 per cento dei pazienti di carcinoma della prostata hanno tumori che sono a crescita lenta ed hanno efficaci opzioni del trattamento, circa 20 per cento di tali pazienti sviluppano i moduli più aggressivi della malattia -; il fuoco di nuovo studio.

Gli studi più genetici su carcinoma della prostata hanno messo a fuoco sulle parti del genoma che gestiscono che proteine un tumore fabbrica. Le proteine agiscono come il macchinario delle celle. Quando funzionano correttamente, le proteine eseguono le mansioni cellulari richieste per i buona salute. Ma quando le proteine non funzionano correttamente, la malattia, compreso cancro, può risultare.

Eppure, geni che fanno le proteine rappresentare i soltanto 1 - 2 per cento di intero genoma. La nuova analisi è il primo studio su grande scala sugli interi genoma -; tutto DNA, compreso tutti i geni di ogni tumore -; dei tumori metastatici della prostata e rivela che molti di questi tumori hanno problemi nelle sezioni del genoma che dicono a geni di proteina-codifica che cosa fare.

“i geni di Proteina-codifica sono importanti, ma quando mettete a fuoco soltanto su loro potete mancare le mutazioni nelle regioni del genoma che regolamentano quei geni,„ Maher avete detto.

I ricercatori sono stati sorpresi trovare che circa 80 per cento dei tumori aggressivi studiati hanno avuti le stesse alterazioni genetiche in una regione del genoma che gestisce il ricevitore dell'androgeno, Maher ha detto. Questo errore genetico ha composto sui livelli di ricevitore dell'androgeno sulle celle di carcinoma della prostata. Tali ricevitori legano agli ormoni maschii quale il testoterone e determinano la crescita del tumore.

“Questo era uno dei risultati più sorprendenti,„ ha detto Maher, anche un membro della ricerca del centro del Cancro di Siteman all'ospedale ed alla scuola di medicina Barnes-Ebrei dell'università di Washington. “Abbiamo veduto troppe copie ripetute di DNA in questa regione del genoma. In alcuni di questi pazienti, il ricevitore dell'androgeno guarda completamente normale. Ma hanno troppo ricevitore dell'androgeno perché la regione regolatrice del ricevitore è composta su, che sarebbe mancata tramite la proteina-codifica messa a fuoco ordinando gli studi.„

Un trattamento comune per carcinoma della prostata, oltre le opzioni tradizionali di chirurgia, la chemioterapia e radiazione, comprende la terapia della privazione dell'androgeno, in cui le droghe sono usate per bloccare il testoterone dall'associazione al ricevitore dell'androgeno. Poiché i tumori della prostata sono spesso da cancri guidati da ormone, bloccare il testoterone dal legare questo ricevitore rallenta la crescita del tumore.

Tutti gli uomini in questo studio hanno avuti tumori che hanno sviluppato la resistenza alla terapia della privazione dell'androgeno, significanti che il ricevitore dell'androgeno è inserito sempre, rifornente il tumore di combustibile, se il testoterone è presente oppure no. I pazienti in questa situazione non hanno efficaci opzioni del trattamento. I ricercatori hanno indicato che più di 80 per cento di questi pazienti hanno avuti mutazioni che contribuiscono a spiegare l'aggressività dei loro cancri; questi errori genetici hanno attivato il ricevitore dell'androgeno.

I ricercatori, compreso il co-primo autore l'ha X. Dang, il PhD, uno scienziato senior all'università di Washington, egualmente hanno trovato i ruoli importanti per altri geni conosciuti per partecipare al cancro, compreso quelli che aiutano con la riparazione del DNA, quali TP53 e BRCA2.

Sorgente: https://medicine.wustl.edu/news/genomic-sequencing-of-prostate-tumors-reveals-clues-to-aggressiveness/