ad integratore alimentare basato Fucose ha potuto essere usato per fermare la diffusione del norovirus in ospedali pediatrici

Norovirus è la maggior parte della causa comune della gastroenterite universalmente; causa ogni anno le centinaia di dieci di migliaia di morti ed è particolarmente rischioso per i bambini nell'ambito di 3 anni. Se qualcuno ottiene il norovirus in una regolazione come un ospedale, è estremamente importante trovare un modo proteggere altri dall'ottenere infettato. La nuova ricerca da parecchie università in Germania, essere pubblicato nel giornale della biochimica, suggerisce che possa essere più facile di quanto anticipato per trovare un composto che potrebbe essere usato come integratore alimentare per fermare la diffusione del norovirus in ospedali pediatrici.

Norovirus causa la malattia dopo che le celle entranti nell'intestino legando ad una molecola dello zucchero hanno chiamato il fucose, che è trovato sulle superfici delle cellule come componente della struttura che determina i gruppi sanguigni umani di ABO. Fucose egualmente è trovato in latte materno ed altri alimenti. Norovirus non può dire la differenza fra i fucoses che fa parte delle celle nell'intestino e quelli che stanno attraversando semplicemente; per questo motivo, aggiungere ad un supplemento basato fucose alla dieta come esca ha potuto essere un modo catturare il virus e tenerlo dall'infezione delle celle.

Per sviluppare questa strategia, tuttavia, i ricercatori hanno dovuto capire che quali funzionalità delle molecole del virus e del fucose hanno pregiudicato come hanno fissato l'un l'altro. In celle, gli alimenti ed il latte, fucose è trovato raramente come singola molecola; piuttosto, fa parte delle catene o delle reti degli zuccheri e delle proteine. Franz-Georg Hanisch, un ricercatore all'università di Colonia, piombo un progetto per districare questi elementi molecolari e per capire che genere adi prodotto basato fucose il meglio avrebbe distratto i noroviruses. Ha cominciato schermando i molti tipi di oligosaccaridi umani fucose-contenenti del latte (HMOs).

Con sorpresa di Hanisch, la resistenza dell'associazione fra la proteina di norovirus e HMOs non dipendevano molto dalla struttura specifica del HMO, o dai tipi di molecole che del fucose ha contenuto. Piuttosto, che cosa ha importato era soltanto quanto fucoses che ha contenuto. Ogni fucose determinato attaccato debolmente alla proteina del virus, ma più fucoses c'fosse nel composto, migliore il composto e nella proteina virale attaccata insieme.

“L'associazione del virus non dipende in tutti i modi da ulteriori elementi strutturali (di HMOs),„ Hanisch ha detto. “È soltanto il fucose terminale che è riconosciuto e più fucose alle più alte densità è presentato, migliore è l'associazione.„

Hanisch poi si è girato verso lo standard industriale di dove ottenere molto fucose veloce. Le alghe brune - la stessa famiglia di alga che include la laminaria - producono un composto chiamato fucoidan, che è una rete complessa di molti fucoses. (Fucoidan è stato esplorato indipendente come trattamento per il HIV, CMV e HSV per le ragioni biochimiche indipendenti.)

“Ci sono procedure per l'isolazione della roba nei rendimenti abbastanza alti e nell'elevata purezza,„ Hanisch ha detto.

L'organizzazione del fucose nei fucoidans non guarda niente come alcune molecole fucose-contenenti trovate nel corpo umano, ma fucoidan tuttavia limitato strettamente alla proteina del virus negli esperimenti del gruppo. Ciò è buone notizie, perché significa che fucoidan potrebbe essere un additivo alimentare sicuro ed economico di bloccare i virus dall'infezione delle celle. Egualmente suggerisce che il cielo sia il limite affinchè i ricercatori progetti un composto fucose-contenente ancora migliore.

Hanisch ed i suoi collaboratori quindi ora stanno passando verso gli esperimenti con i virus e gli organismi vivi in tensione. La speranza è finalmente di avere ad un integratore alimentare basato fucose che potrebbe essere dato ad un gruppo di persone, come i bambini ospedalizzati, al primo segno di uno scoppio di norovirus, impedire ai virus circolanti di entrare nelle loro celle e di causare la malattia.

“Spero che durante circa tre anni che avremo un prodotto che può essere utilizzato nella difesa di norovirus ed entrare in studi clinici,„ Hanisch abbia detto.

Sorgente: http://www.asbmb.org/