Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La ricerca esplora se troppi brevetti soffocano il progresso in biomedicina

La nuova ricerca pubblicata dall'università di Utah S.J. Quinney College del professore di diritto Jorge Contreras nella scienza questa settimana esplora lo stato corrente della divisione delle risorse nel campo biomedico della ricerca e se la frammentazione della proprietà di beni può soffocare il progresso della ricerca, invece di avanzamento.

Il saggio di Contreras “i anticommons a 20: le preoccupazioni per la ricerca continuano " esamina le domande complicate circa i diritti di proprietà intellettuale e la creazione dei nuovi prodotti di migliorare le sanità nell'ambito del 20anniversaryth della ricerca prominente che ha esaminato le stesse emissioni due decadi fa.

Nel 1998, ricercatori Michael A. Heller e Rebecca S. Eisenberg pubblicato “possono i brevetti trattenere l'innovazione? Il Anticommons nella ricerca biomedica„ nella scienza. Nella loro ricerca, il duo ha utilizzato “tragedia la metafora dei terreni comunali„ introdotta da Garrett Hardin nel 1968 ed applicata al campo biomedico della ricerca. Mentre la tragedia di Hardin “dei terreni comunali„ suggerisce che la gente esageri le risorse comuni perché non hanno un incentivo da conservare, Heller ed Eisenberg hanno suggerito che i ricercatori biomedici potrebbero soffrire da un'afflizione differente -- “anticommons„ -- perché la gente sottoutilizza le risorse che sono possedute da molti nelle piccole parti a causa del seguire combatte sopra i diritti di proprietà intellettuale. Tale comportamento può provocare lo sviluppo di meno prodotti -; una tendenza che potenzialmente può bloccare le innovazioni importanti per il miglioramento della salubrità. Heller ed Eisenberg hanno suggerito che “i anticommons„ nella ricerca biomedica fosse una ragione la privatizzazione della ricerca biomedica stata necessaria per essere considerato con attenzione.

Venti anni più successivamente, le preoccupazioni per l'avanzamento della ricerca su questa parte anteriore continuano, Contreras scrive nello Sciencefindings recentemente pubblicato. Il suo nuovo saggio esamina a se le previsioni da Heller e da Eisenberg fatti 20 anni fa si sono avverate ed a che cosa questi risultati possono insegnare alla società oggi.

“Anche se la maggior parte acconsentirebbero che i anticommons brevetto-riforniti che Heller ed Eisenberg preveduti per la ricerca biomedica non sono venuto a passare, la loro comprensione fondamentale circa i pericoli di sovra--propertization e la frammentazione della proprietà sono oggi ancora importante,„ ha detto Contreras.

“Per esempio, invece dei brevetti, molte società ora stanno usando i segreti commerciali per isolare le ampie aree della ricerca. E ci sono proposte che sono fatte per dare a persone la proprietà dei dati circa se stessi, dati che hanno usato per essere fuori portata dei regimi dei beni. Anticommons ha potuto sorgere in queste aree, anche senza brevetti.„

Contreras ha notato che le discussioni di ordine pubblico intorno a come affrontare queste emissioni continuano. Ha fornito i suggerimenti per facilitare la didascalia delle idee che i regimi troppo-restrittivi dei beni possono creare.

“Ho raccomandato, per esempio, che proprietà di dati di non essere spartito fuori ad ogni persona vivente, perché facendo che renderebbe la ricerca biomedica molto più dura condurre, in grado di privarci delle scoperte che potrebbero altrimenti avere impatto di salvataggio. Ciò è il messaggio che Heller ed Eisenberg hanno avuti venti anni fa: stia attento circa definire gli interessi dei beni troppo ampiamente, perché il risultato potrebbe essere ingorgo,„ ha detto Contreras.