La nuova sonda permette l'identificazione delle cellule staminali del cancro in situ

Una sonda molecolare fluorescente che mira alle cellule staminali del cancro è stata sviluppata all'università dell'Illinois aUrbana-Champagne. La tecnologia permette che le cellule staminali del cancro siano studiate in situ per la prima volta.

Credito di immagine: Lightspring/Shutterstock

Le cellule staminali di Cancro sono le celle del progenitore che si sviluppano nelle cellule tumorali. Sono difficili da individuare e possono rimanere nell'organismo dopo che un tumore primario è stato trattato con successo o chirurgicamente è stato eliminato.

Queste cellule staminali residue del cancro, che hanno sopravvissuto alla chemioterapia, si sviluppano spesso nei nuovi tumori che causano le metastasi. Tipicamente, tale ricorrenza di un cancro sarà in un modulo che è più aggressivo del tumore primario ed anche resistente al trattamento.

Sebbene il ruolo fondamentale delle cellule staminali del cancro nei cancri ricorrenti e metastatici sia stato apprezzato per un po di tempo, la loro natura evasiva li ha resi difficili studiare in situ.

Inoltre, le cellule staminali del cancro possono essere dure da distinguere dalle cellule tumorali standard con le tecniche di rappresentazione convenzionali.

Ancora, i microenvironments specifici del tessuto in cui vivono sono complessi e non possono essere imitati esattamente nelle colture cellulari. Di conseguenza, non è stato possibile completamente caratterizzare questo tipo importante delle cellule.

I ricercatori all'università dell'Illinois hanno dettagli pubblicati questa settimana di una sonda molecolare si sono sviluppati che permette che le cellule staminali del cancro siano identificate, tenute la carreggiata e studiate prontamente nel loro ambiente del nativo in vivo.

La sonda, chiamata AlDeSense, è specifica per la deidrogenasi 1A1 (che ALDH1A1) dell'aldeide, che il IS-IS altamente ha elevato in cellule staminali del cancro.

La sonda è flourescente quando si combina con il suo enzima dell'obiettivo, rendente le cellule staminali del cancro chiaramente visibili con citometria a flusso e la rappresentazione confocale.

È realmente la prima volta di potere da esaminare le cellule staminali del cancro nell'ambiente complicato in cui vivono - non solo nelle colture cellulari o negli ambienti artificiali del tumore…

Vederli sono il primo punto verso la comprensione loro. Ora possiamo vedere dove stanno nascondendo fuori, come cambiano mentre la malattia sta progredendo o come rispondono quando applicate il trattamento.„

Il professor Jefferson Chan, guida di studio

La sonda efficacemente ha identificato le cellule staminali del cancro nelle culture delle linee cellulari umane multiple del cancro come pure in mouse in tensione.

AlDeSense quindi ha il potenziale di fornire uno strumento di diagnostica per immagini adatto per la valutazione e lo studio medici su una vasta gamma di tipi del cancro.

Di interesse particolare era la capacità della sonda di evidenziare il percorso delle cellule staminali iniettate del cancro mentre si sono sparsi attraverso gli organismi dei mouse e si sono trasformati in in tumori.

La sonda di A1DeSense permette di prevedere le cellule staminali del cancro (verde). Credito di immagine: Chelsea Anorma, università dell'Illinois.

È sperato che permettendo tale rappresentazione, AlDeSense faciliti rispondere ad alcune domande fondamentali per quanto riguarda il comportamento delle cellule staminali del cancro.

È sperato che la sonda egualmente permetta alla previsione della prognosi del cancro e faciliti schermare per le droghe che possono uccidere le cellule staminali del cancro mirando all'enzima ALDH1A1.

Kate Bass

Written by

Kate Bass

Kate graduated from the University of Newcastle upon Tyne with a biochemistry B.Sc. degree. She also has a natural flair for writing and enthusiasm for scientific communication, which made medical writing an obvious career choice. In her spare time, Kate enjoys walking in the hills with friends and travelling to learn more about different cultures around the world.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Bass, Kate. (2019, June 19). La nuova sonda permette l'identificazione delle cellule staminali del cancro in situ. News-Medical. Retrieved on May 28, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20180802/New-probe-allows-identification-of-cancer-stem-cells-in-situ.aspx.

  • MLA

    Bass, Kate. "La nuova sonda permette l'identificazione delle cellule staminali del cancro in situ". News-Medical. 28 May 2020. <https://www.news-medical.net/news/20180802/New-probe-allows-identification-of-cancer-stem-cells-in-situ.aspx>.

  • Chicago

    Bass, Kate. "La nuova sonda permette l'identificazione delle cellule staminali del cancro in situ". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20180802/New-probe-allows-identification-of-cancer-stem-cells-in-situ.aspx. (accessed May 28, 2020).

  • Harvard

    Bass, Kate. 2019. La nuova sonda permette l'identificazione delle cellule staminali del cancro in situ. News-Medical, viewed 28 May 2020, https://www.news-medical.net/news/20180802/New-probe-allows-identification-of-cancer-stem-cells-in-situ.aspx.