La ricerca scopre il nuovo approccio per le cellule staminali espandentesi da sangue di cordone ombelicale

I ricercatori dall'istituto di Stowers per ricerca medica ed i collaboratori hanno identificato un modo espandere sangue-formandosi, cellule staminali adulte da sangue di cordone ombelicale umano (hUCB). Questo sviluppo potrebbe mettere a disposizione queste celle di più gente ed è più prontamente accettato in coloro che subisce i trattamenti adulti della cellula staminale per i termini quali la leucemia, i disordini di sangue, le malattie del sistema immunitario ed altri tipi di cancri, ma chi non abbia una corrispondenza disponibile appropriata del midollo osseo.

“I trapianti del midollo osseo di salvataggio sono stati la pratica comune per le decadi, ma questo non funziona per tutti,„ dice il ricercatore Linheng Li, il Ph.D., cavo dell'istituto di Stowers di studio che è egualmente co-dirigenti del programma di biologia del cancro all'università di centro del Cancro di Kansas e di professore della filiale di patologia e della medicina del laboratorio all'università di scuola di medicina di Kansas.

Soltanto 30 per cento dei pazienti hanno una corrispondenza erogatrice del midollo osseo disponibile nelle loro famiglie, secondo il ministero degli Stati Uniti dei servizi sanitari e sociali. Più di 170,000 persone negli Stati Uniti si pensano che diagnostichino nel 2018 con un cancro di sangue (leucemia, linfoma, o mieloma) secondo l'associazione del cancro americana.

Le cellule staminali adulte dai cordoni ombelicali sono più probabili essere una corrispondenza per più gente perché ci sono meno requisiti di compatibilità che di un trapianto del midollo osseo. Ma i pazienti adulti hanno bisogno del valore di due cavi di sangue per trattamento e ci non sono abbastanza unità del cavo disponibili per ognuno che abbia bisogno del trattamento. “Se possiamo ampliare le cellule staminali adulte del cavo, quello potrebbe potenzialmente fare diminuire il numero dei cavi stati necessari per trattamento. Quello è un vantaggio enorme,„ dice Li.

Nello studio, pubblicato il 31 luglio 2018 online, nella ricerca delle cellule, ricercatori azzerati dentro su una proteina che pregiudica gli obiettivi multipli e le vie in questione nel auto-rinnovo ematopoietico della cellula staminale, un più vasto approccio che altri studi che mettono a fuoco su un singolo obiettivo o via nel trattamento. La proteina, chiamata Ythdf2, riconosce un tipo particolare di modifica su un gruppo di mRNAs che codificano i fattori di trascrizione chiave per il auto-rinnovo ematopoietico della cellula staminale e promuove la disintegrazione di questi mRNAs all'interno delle celle.

Quando il gruppo ha tramortito la funzione Ythdf2 in un modello del mouse o ha abbattuto la funzione Ythdf2 in celle del hUCB, hanno osservato l'espressione aumentata di questi fattori di trascrizione e l'espansione delle cellule staminali ematopoietiche, che sono il tipo principale di cellule staminali adulte nel hUCB. Hanno osservato che quello alterare la funzione Ythdf2 non ha alterato i tipi di celle che successivamente sono state prodotte, né piombo alle malignità aumentate del globulo. Inoltre, il trattamento di abbattere non è permanente, quindi permettendo che la funzione di Ythdf2 sia riparata dopo trapianto.

“Il nostro approccio di ottimizzazione della funzione Ythdf2 facendo uso ad una di una tecnica basata a RNA anche contribuita per evitare i cambiamenti in relazione con il DNA più persistenti quali le mutazioni in regolatori epigenetici,„ dice Zhenrui Li, il PhD, un ricercatore predoctoral all'università di centro medico di Kansas che sta realizzando la ricerca di tesi nel laboratorio di Linheng Li e nel primo autore dello studio.

Quei generi di mutazioni genetiche potrebbero piombo alla ri-genesi della leucemia o il cancro, Zhenrui Li spiega. Poiché la proteina Ythdf2 è presente nei generi differenti di cellule staminali adulte, mirandole e come pregiudica le cellule staminali ematopoietiche sono sembrato largamente un approccio più sicuro e, se funzionasse, applicabile.

Linheng Li crede che questo approccio potrebbe potenzialmente applicarsi ad altri tipi di cellule staminali adulte, che possono piombo ad aumentare la quantità di cellule staminali adulte disponibili per la cura dei pazienti. Ciò può anche essere complementare all'approccio dei trapianti adulti haploidentical della cellula staminale, che fanno partecipare i donatori da un vicino ma del membro della famiglia ancora mal adattato. Questi pazienti richiedono tipicamente il trattamento immune di soppressione di sopprimere la malattia del trapianto contro l'ospite.

“Questo lavoro rappresenta un percorso in avanti dimostrando la capacità di ampliare attendibilmente le cellule staminali adulte da sangue di cordone ombelicale in laboratorio senza alla fine differenziare le celle nei globuli più maturi e relativamente più di breve durata,„ dice Joseph McGuirk, MD, professore di medicina e di Direttore medico di sangue e trapianto del midollo all'università di sistema di salubrità di Kansas, che direttamente non è stato compreso con lo studio. “Questi risultati rappresentano un avanzamento importante nel campo ed hanno potenziale significativo di migliorare i risultati di migliaia di bambini e di adulti che subiscono il trapianto di sangue di cordone ombelicale ogni anno.„