I medici in telemedicina pediatrica assistono frequentemente le difficoltà e le sfide della fronte di taglio

Medici che forniscono la cura pediatrica sopra il telefono - conosciuto come “telemedicina„ - affrontano un intervallo delle sfide che non vengono con il contatto personale tradizionale. In uno studio qualitativo piombo da Motti Haimi dei servizi sanitari di Clalit al centro sanitario dei bambini a Haifa nell'Israele, i ricercatori hanno trovato che i medici in telemedicina pediatrica assistono frequentemente le difficoltà e le sfide della fronte di taglio. I medici hanno descritto le difficoltà con la diagnostica da una distanza (particolarmente dei bambini), la cura dei pazienti poco familiari, il lavoro da solo e la gestione l'urgenza e del volume di chiamate. Egualmente hanno affrontato spesso le transenne tecnologiche come pure un conflitto morale fra il desiderio di incontrare le aspettative dei genitori e di mantenere gli standard di cura. La ricerca è pubblicata nella ricerca pediatrica del giornale della natura di Springer.

Le consultazioni del telefono permettono che a distanza i pazienti abbiano contatto con i professionisti di sanità in modo che non ci sia esigenza del viaggio. Questo tipo di servizio di telemedicina permette che medici valutino quanto un paziente ha bisogno urgentemente della guida e che fa le raccomandazioni per il trattamento. I ricercatori stimano che fino a 25 per cento degli incontri del medico-paziente si presentino con telemedicina.

La telemedicina è considerata un'attività clinica di alto-sforzo perché medici devono spesso prendere le decisioni urgenti in circostanze incerte. Haimi ed i suoi colleghi hanno voluto studiare le esperienze e gli atteggiamenti dei medici che lavorano in questo servizio e misurare se i fattori non sanitari egualmente svolgessero un ruolo nelle decisioni cliniche in questa regolazione.

Haimi ed i suoi colleghi hanno intervistato 15 pediatri a caso selezionati che lavorano per un servizio pediatrico di telemedicina nell'Israele. Il servizio fornisce la consultazione remota per i genitori che hanno bisogno del consiglio medico urgente circa i loro bambini dalle ore della clinica della comunità. Medici che lavorano per questo servizio conducono una conversazione telefonica iniziale con i genitori, ma possono usare ulteriormente la chiacchierata del video in tensione tramite computer o dispositivi mobili. Egualmente hanno accesso alle cartelle sanitarie del bambino.

L'analisi dei risultati di intervista ha indicato che c'erano sei aree principali che hanno presentato le sfide per i pediatri. Quasi tutti i medici hanno detto che erano si sono preoccupati per la fabbricazione una diagnosi sbagliata o del venire a mancare per valutare la severità della malattia di un paziente perché non potevano fisicamente esaminare il bambino. Altro interessa ha compreso il fatto che i medici lavorano a casa da solo e non possono dividere i pensieri con i colleghi. L'urgenza ed il caricamento delle chiamate egualmente hanno messo alcuni dei medici sotto pressione.

“Per superare i problemi detti precedentemente, i medici in questo studio hanno usato le strategie differenti, compreso uso dell'intuizione, della loro esperienza e di cattura dei protocolli. Hanno confessato che hanno usato fattori non sanitari o contestuali per prendere le decisioni in questo ambiente di alto-sforzo,„ spiegano Haimi. I medici egualmente hanno suggerito i suggerimenti pratici ed i modi concreti in cui il trattamento di telemedicina potrebbe essere migliorato.

“È chiaro che medici che lavorano in questo servizio pediatrico di telemedicina dovrebbero avere le qualità ed abilità speciali oltre quelle richieste dai medici standard,„ dice Haimi. “I decisori dovrebbero essere informati delle sfide e le abilità e l'addestramento dello speciale tenuti per riuscire a questa regolazione.„

Sorgente: https://www.springer.com/gp/about-springer/media/research-news/all-english-research-news/pediatric-telemedicine-services-can-work-well-under-the-right-conditions/16003510