Lo studio suggerisce il cancro per essere un disordine metabolico piuttosto che la malattia genetica

In uno studio di più di 1.200 pazienti, pubblicato nel venerdì 3 agosto, l'emissione di Oncotarget, un gruppo internazionale di 35 co-ricercatori da 17 istituzioni che misurano gli Stati Uniti, del Brasile e di Europa ha riferito che il cancro accade perché le cellule tumorali fanno diversamente ed usano l'energia dalle celle normali. Il nuovo studio trova che il cancro è un disordine metabolico che sfida le decadi della ricerca genomica.

“Questo suggerisce che il cancro non sia una malattia genetica che risulta solamente dalle mutazioni come tutti siamo stati insegnati a, ma invece uno stato metabolico che si sviluppa nell'ambito dello sforzo della privazione nutriente cellulare,„ ha detto Robert Nagourney, il MD, autore senior dello studio. “Le celle che non possono generare abbastanza energia dovuto mancanza di ossigeno, di zuccheri o di proteine, comuni a molti cancri, uso hanno alterato le vie metaboliche per assicurare la loro sopravvivenza. Purtroppo il successo di queste cellule tumorali viene a scapito del paziente ospite,„ Nagourney ha aggiunto.

Facendo uso di spettrometria di massa per misurare le quantità minuscole di zuccheri, di amminoacidi e di lipidi nel sangue dei malati di cancro, questi scienziati hanno trovato le impronte metaboliche che hanno identificato chiaramente i pazienti di cancro al seno con i più maggior di 95 per cento di accuratezza. I pazienti di cancro al seno hanno cambiamenti nel loro metabolismo che “predispongali„ allo sviluppo della loro malattia.

I risultati supportano un nuovo concetto di carcinogenesi in cui il cancro non è causato dalle mutazioni, ma invece prende in prestito vie cellulari mutate o persino non mutate per sormontare le limitazioni nel loro apporto nutritivo. Mentre il cancro è sempre più associato con l'obesità, questo studio fornisce la prova scientifica che la dieta e lo stile di vita contribuiscono gli sforzi che, in persone propense, possono piombo a trasformazione ed alla morte maligne. Per più di un secolo, gli scienziati hanno ritenuto che il cancro fosse metabolicamente differente, ma non era fino all'arrivo di spettrometria di massa quantitativa moderna che i medici e gli scienziati potrebbero esattamente misurare e quantificare le differenze. Esaminando quasi 200 prodotti chimici differenti nella circolazione sanguigna e confrontando i malati di cancro ai comandi, il gruppo dei ricercatori ha evidenziato le differenze vistose che hanno separato chiaramente la gente normale dai malati di cancro.

Le implicazioni dello studio sono profonde poichè introduce una nuova piattaforma per la diagnosi precoce, fornisce informazioni prognostiche per la risposta e la sopravvivenza ed offre le comprensioni nelle strategie novelle per prevenzione del cancro. Gli studi supplementari sono in corso estendere questi risultati fino altri moduli di cancro. La spettrometria di massa è una tecnica che può misurare esattamente il contenuto dei liquidi organici come sangue o urina. Facendo uso della vaporizzazione dello ione, la piccola quantità di metaboliti può essere quantificata e confrontata eccessivamente. Così piccolo quanto 10 microliters di sangue (una goccia) può essere usato.

Il cancro al seno è il modulo più comune di cancro in donne americane con più di 250.000 nuovi casi diagnosticati e 40.000 morti connesse con questa malattia nel 2017. L'individuazione tempestiva ha migliorato la sopravvivenza di questa malattia, ma la mammografia e l'ultrasuono non possono diagnosticare spesso la malattia quando è nella sua fase più iniziale e più curabile.

Sorgente: https://www.nagourneycancerinstitute.com/