I ricercatori sviluppano la tecnologia per creare il catalizzatore ibrido da rodio e dai catalizzatori organici

Un gruppo di ricercatori giapponesi ha sviluppato una tecnologia per creare un catalizzatore ibrido da rodio semplice-strutturato e disponibile nel commercio e dai catalizzatori organici, che diminuisce i rifiuti chimici e produce le molecole con alta selettività di un enanziomero, un paio delle strutture molecolari che sono immagini di specchio non-superimposable di a vicenda. Questa tecnologia si pensa che assista nella sintesi rapida ed a basso costo della droga.

La tecnologia è stata sviluppata dagli scienziati compreso il professor Shigeki Matsunaga e l'assistente universitario Tatsuhiko Yoshino, entrambi la facoltà dell'università dell'Hokkaido di scienza farmaceutica ed il professor Kazuaki Ishihara ed il professore associato Manabu Hatano, entrambi la scuola post-laurea dell'università di Nagoya di assistenza tecnica.

Le due strutture molecolari trovate in un enanziomero hanno efficacia differente una volta usate come droghe, anche se i loro beni chimici sono simili. Una struttura molecolare può essere efficace, mentre l'altra può avviare gli effetti secondari seri. È quindi importante selezionare la struttura molecolare desiderata per la conversione chimica quando sintetizza le droghe. Inoltre, per fabbricare le medicine con meno spreco, è necessario da fare accadere la conversione chimica soltanto ad un'obbligazione desiderata dell'carbonio-idrogeno con l'uso dei catalizzatori. Per soddisfare queste due condizioni, gli scienziati stanno utilizzando i catalizzatori costosi del rodio fatti nei processi di produzione complessi e multi-sincronizzati. La disponibilità limitata di tali catalizzatori del rodio lo ha reso difficile applicarli per uso industriale.

Nello studio presente pubblicato nella catalisi della natura, il rodio semplice-strutturato e disponibile nel commercio si è combinato con un catalizzatore organico disponibile facilmente ad un punto utilizzando le interazioni ioniche. Un catalizzatore semplice del rodio è capace di attivazione dell'obbligazione desiderata dell'carbonio-idrogeno, ma non è buono selettivamente ad ottenere soltanto una struttura molecolare in un enanziomero. I catalizzatori organici, nel frattempo, sono capaci della produzione della struttura molecolare mirata a, ma non sono efficaci nell'attivazione dell'obbligazione desiderata dell'carbonio-idrogeno. Questo catalizzatore ibrido di recente sviluppato può compensare entrambe le diverse imperfezioni. Facendo uso del catalizzatore ibrido, i ricercatori sono riuscito a attivare soltanto l'obbligazione mirata a dell'carbonio-idrogeno e selettivamente ottenere una struttura molecolare nell'enanziomero quando conduce le conversioni chimiche dei derivati di nucleobase, che si pensa che amplificasse la prestazione antivirale.

“La tecnologia è altamente versatile perché vari catalizzatori organici possono combinarsi con il catalizzatore semplice del rodio,„ dice Shigeki Matsunaga. “Si pensa che contribuisca a rendere a memoria le strutture chimiche per la medicina del nucleotide, che sta guadagnando l'attenzione come medicina di prossima generazione per trattare economico una serie di circostanze ed in un modo rispettoso dell'ambiente.„

Sorgente: https://www.global.hokudai.ac.jp/blog/hybrid-catalyst-with-high-enantiomer-selectivity/