La nuova droga mostra il potenziale di impedire l'effetto secondario doloroso della terapia

Circa 50,000 persone negli Stati Uniti sono diagnosticati annualmente con i cancri nasali ed orali della testa, del collo. La maggior parte sono trattati con radiazione e di quelli, 70-80 per cento sviluppano un effetto secondario doloroso e debilitante chiamato mucosite orale severa (SOM). Mentre alcune droghe sono a disposizione per trattare una volta il SOM si sviluppa, nessuno può impedirlo. Ma oggi, i ricercatori stanno riferendo su una nuova droga, chiamata GC4419, che sembra fare appena quello. Sebbene ancora nei test clinici, già sia stato designato dagli Stati Uniti Food and Drug Administration come “terapia dell'innovazione.„

I ricercatori presenteranno oggi i loro risultati alla riunioneth del cittadino 256 & all'esposizione della società di prodotto chimico americano (ACS). ACS, la più grande società scientifica del mondo, sta tenendo la riunione qui con giovedì. Caratterizza le più di 10.000 presentazioni su una vasta gamma di argomenti di scienza.

“È emozionante riferire pubblicamente sulla struttura e sintesi di GC4419 per la prima volta,„ dice Dennis P. Riley, il Ph.D., guida dello studio. “Crediamo che GC4419 abbia il potenziale di rispondere ad un bisogno medico insoddisfatto importante nel trattamento dei malati di cancro che subiscono la radioterapia ed aspettiamo con impazienza di cominciare una prova di fase 3 con GC4419 nei malati di cancro del collo e della testa questo anno.„

La mucosite orale (OM) è una complicazione dolorosa e problematica durante il trattamento del cancro, particolarmente radioterapia, che suddivide le celle epiteliali che allineano la bocca. I pazienti che soffrono da OM avvertono il dolore severo, l'infiammazione, l'ulcerazione e l'emorraggia. La maggior parte ricezione dei pazienti chemoradiotherapy sviluppa il SOM, come definito dall'organizzazione mondiale della sanità come gradi 3 o 4 di OM. Nei casi più severi, i pazienti non possono inghiottire o consumare i liquidi o l'alimento solido, piombo spesso all'uso delle alimentazioni gastriche e degli analgesici di stupefacente. I pazienti sono egualmente suscettibili delle infezioni che possono piombo all'ospedalizzazione.

La radioterapia crea i livelli radicali elevati del superossido, che sono creduti per essere responsabili della maggior parte degli effetti secondari connessi con questo trattamento, compreso OM. “L'enzima che sintetico abbiamo progettato e che reso ai mimi la funzione del superossido dismutasi naturale, un enzima che converte il superossido in perossido molecolare di idrogeno e dell'ossigeno,„ dice Riley, che è con terapeutica di Galera. “Il perossido di idrogeno è molto tossico alle cellule tumorali ma non alle celle normali. Quindi, criamo due opportunità di migliorare la radioterapia: diminuzione della tossicità per le celle normali mentre aumentando la tossicità a quelle cancerogene.„

La progettazione e creare del superossido dismutasi sintetico erano complesse ed il gruppo di Riley ha provato molte variazioni dei mimi sintetici degli enzimi prima della sistemazione su GC4419. La ricerca ha cominciato le decadi fa quando Riley ha lavorato a Monsanto/Searle. Le molecole il suo gruppo stava lavorando con avuto quattro centri chirali del carbonio, che hanno significato che c'erano un grandissimo numero di mimi potenziali.

“Che abbiamo dovuto capirlo quali isomero avrebbe funzionato il più bene e sarebbe stato “il più druggable, “„ riferiamo. “La nostra sintesi corrente comprende usando un modello per rendere ai 15 il complesso macrocylic membered dell'anello ad un singolo punto di GMP [buona pratica di fabbricazione]. Usa il dicarboxyaldehyde di pyridine-2,6-, manganese (II) cloruro e un tetramine lineare sintetizzato dalla S, diaminocyclohexane S-1,2. È “un un-vaso„ elegante semplice la sintesi che rende la molecola desiderata con più di 99,5 per cento della purezza del prodotto chimico.„

GC4419 ha completato con successo i test clinici di fasi 1 e 2, mostrando la sicurezza e l'efficacia nell'impedire il SOM nei malati di cancro del collo e della testa che subiscono la radioterapia. Se ulteriori test clinici riescono e GC4419 ottiene l'approvazione di FDA, Riley dice, “non c'è ragione che non potrebbe essere usato per impedire gli effetti secondari il trattamento radioattivo di altri cancri. Potete pensare a cancro del pancreas, per esempio, in cui potreste volere usare la radiazione della alto-dose per la malattia localmente avanzata, ma il pancreas è troppo vicino ad altri organi che non possono trattare gli effetti secondari di radiazione. Corrente stiamo studiando l'effetto antitumorale di GC4419 in un test clinico di fase 1/2 nel cancro del pancreas al centro del Cancro di Anderson di MD. Se riuscita, questa droga ha il potenziale di cambiare la gestione della radioterapia poiché 70 per cento di tutti i tumori solidi sono trattati con radiazione.„

Sorgente: https://www.acs.org/