Metta e spezzettato il sonno in cortocircuito connesso con ad alto rischio di aterosclerosi asintomatica

Il sonno meno di sei ore o svegliare parecchie volte nella notte è associato con un rischio aumentato di aterosclerosi asintomatica, che silenziosamente indurisce e limita le arterie, secondo i risultati dello studio di PESA presentato oggi al congresso 2018 di ESC.

Il Dott. Fernando Dominguez, autore di studio, del centro nazionale spagnolo per la ricerca cardiovascolare (CNIC) a Madrid, ha detto: “Le cattive abitudini di sonno sono molto comuni nelle società occidentali e gli studi precedenti hanno suggerito che sia il breve che sonno lungo fosse associato con un rischio aumentato di malattia cardiovascolare. Tuttavia, c'è una mancanza di grandi studi che hanno misurato obiettivamente sia il sonno che l'aterosclerosi infraclinica.„

Lo studio di PESA ha iscritto 3.974 adulti di mezza età in buona salute che hanno indossato un video di attività del cinturino affinchè i sette giorni registrassero la qualità e la quantità di sonno. Sono state divise in cinque gruppi secondo la proporzione di sonno spezzettato e quattro gruppi che designano le ore medie hanno dormito una notte: meno di sei (molto bruscamente), sei - sette (breve), sette - otto (il riferimento) e più di otto (lungamente). L'aterosclerosi è stata valutata nelle arterie del collo e del cosciotto facendo uso dell'ultrasuono tridimensionale.

L'età media dei partecipanti era di 46 anni e 63% erano uomini. Dopo avere registrato per ottenere i fattori di rischio ed i fattori cardiovascolari convenzionali di confusione di potenziale, compresi l'età, genere, moderato all'attività fisica vigorosa, indice di massa corporea, stato di fumo, consumo dell'alcool, pressione sanguigna, livello di formazione, livelli del glucosio di sangue, colesterolo totale, consumo totale di caloria al giorno, stato civile, punteggi del questionario della depressione e di sforzo e rischio ostruttivo dell'apnea nel sonno (punteggio di STOP-BANG), le traversine molto brevi hanno avute significantly more aterosclerosi che coloro che ha ottenuto sette - otto ore (rapporto di probabilità [O] 1,27, intervallo di confidenza di 95% [ci] 1.06-1.52, p=0.008).

Quelli nell'più alto quintile di sonno spezzettato erano più probabili avere sezioni multiple delle arterie con aterosclerosi confrontata a quelle nel quintile più basso (O in ci 1.09-1.64 di 95%, di 1,34, in p=0.006).

Il Dott. Dominguez ha detto: “La gente che hanno avute breve o il sonno interrotto era egualmente più probabile avere sindrome metabolica, che si riferisce alla combinazione di diabete, ipertensione ed obesità e descrive uno stile di vita non sano.„

Ha concluso: “L'omissione di ottenere abbastanza sonno ed irrequietezza durante la notte dovrebbe essere considerata fattori di rischio per il blocco o la limitazione delle arterie. Gli studi sono necessari scoprire se dormendo bene ed abbastanza a lungo possono impedire o invertire questo effetto sulle arterie. Nel frattempo sembra ragionevole intraprendere le azione per ottenere il sonno di una buona notte - come avere uno stile di vita fisicamente attivo e prevenzione il caffè e degli alimenti grassi prima di ora di andare a letto.„

Sorgente: https://www.escardio.org/The-ESC/Press-Office/Press-releases/Short-and-fragmented-sleep-linked-to-hardened-arteries