Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'aspirina sembra causare le immagini al vivo importanti e non avere effetto sui cancri

L'aspirina ha impedito gli eventi vascolari seri in pazienti con il diabete che già non ha avuto malattia cardiovascolare, ma ha causato quasi altrettante immagini al vivo importanti e non c'era effetto sui cancri. Questi sono i risultati di rottura recenti presentati oggi in una sessione del hot line al congresso di ESC 2018 e pubblicati in New England Journal di medicina.

I pazienti con il diabete sono, in media, al rischio aumentato di malattia cardiovascolare. L'aspirina diminuisce il rischio di secondi eventi cardiovascolari ed è raccomandata per i pazienti che hanno prova della malattia cardiovascolare. Tuttavia, il suo ruolo nell'impedire i primi eventi (prevenzione primaria) è meno chiaro a causa dell'aumento nello spurgo. Quindi è stato poco chiaro se l'aspirina dovrebbe essere raccomandata per la prevenzione cardiovascolare in pazienti diabetici senza malattia cardiovascolare attuale.

Il professor Jane Armitage, ricercatore principale, dipartimento di Nuffield di salubrità della popolazione, università di Oxford, Regno Unito, ha detto: “Anche se abbiamo indicato chiaramente che l'aspirina diminuisce il rischio di eventi vascolari, compreso gli attacchi di cuore, i colpi e i mini-colpi, egualmente ha aumentato il rischio di immagini al vivo importanti, pricipalmente dal tratto gastrointestinale, in modo dal camice là non era chiaro vantaggio. Era stato suggerito che l'aspirina della basso dose potrebbe proteggere da cancro, ma non abbiamo veduto riduzione di alcuni cancri; stiamo continuando a seguire i partecipanti per vedere se dei vantaggi compaiono più successivamente.„

La prova di ASCENSIONE (uno studio sugli eventi cardiovascolari in diabete) esaminata se l'aspirina ha diminuito il rischio di primo evento cardiovascolare in pazienti con il diabete. Fra 2005 e 2011, 15.480 pazienti con il diabete ma nessuna cronologia della malattia cardiovascolare sono stati definiti a caso all'aspirina (quotidiano di mg 100) o al placebo di corrispondenza.

I risultati seri di salubrità che si sono presentati ai partecipanti durante il seguito poi sono stati registrati, includenti in particolare:

  • primo evento vascolare serio (il punto finale primario di efficacia), che attacchi di cuore non fatali inclusi, colpi non fatali o attacchi ischemici transitori (a volte chiamati “mini-colpi„), o morte da una causa cardiovascolare (ma dall'esclusione della qualsiasi emorragia intracranica; cioè spurgo nella testa o nel cervello); e
  • prima immagine al vivo di maggiore (il punto finale primario di sicurezza), che spurgo incluso nella testa o nel cervello, dall'intestino o altrove dentro dall'organismo che era abbastanza serio provocare l'ospedalizzazione o essere interno.

Durante la media di 7,4 anni di seguito, un primo evento vascolare serio si è presentato in aspirina assegnata 685 (8,5%) partecipanti e 743 (9,6%) il placebo assegnato, che hanno significato 11 di ogni 1.000 partecipanti ha evitato un evento vascolare serio durante la prova come conseguenza dell'allocazione all'aspirina. Ciò ha rappresentato un rapporto di riproduzione proporzionale di 12% (intervallo di confidenza di 95% [ci] 3-21%, p=0.01) del rischio di eventi vascolari seri.

Tuttavia, una prima immagine al vivo di maggiore si è presentata in aspirina assegnata 314 (4,1%) partecipanti e 245 (3,2%) partecipanti hanno assegnato il placebo, che ha significato che 9 di ogni 1.000 partecipanti hanno sofferto una prima immagine al vivo di maggiore durante la prova come conseguenza dell'allocazione all'aspirina. Ciò ha rappresentato un aumento proporzionale di 29% (ci 9-52%, p=0.003 di 95%) nel rischio di spurgo principale.

Di conseguenza, globale, i numeri dei partecipanti che hanno evitato un evento vascolare serio sono stati controbilanciati dai numeri che hanno sofferto un'immagine al vivo importante. Anche fra i partecipanti alla prova all'più alto rischio vascolare (più di 2% all'anno), c'erano simili numeri degli eventi vascolari seri evitati come immagini al vivo importanti causate. Non era possibile identificare un gruppo di pazienti nella prova in cui i vantaggi hanno superato chiaramente i rischi in peso.

Gli studi precedenti avevano suggerito che l'aspirina potrebbe produrre una riduzione dei cancri nell'intestino (particolarmente nelle viscere), con gli effetti che aumentano col passare del tempo. Tantissimi cancri sono stati osservati durante i 7,4 anni di seguito nella prova di ASCENSIONE. Tuttavia, nessun effetto dell'aspirina sul cancro gastrointestinale di incidente è stato osservato: 157 (2,0%) partecipanti hanno assegnato l'aspirina ed il placebo assegnato 158 (2,0%) partecipanti (p=0.95) ha riferito questi cancri. Né c'era tutto l'effetto evidente dell'aspirina sul rischio globale di cancro (11,6% di quelli hanno assegnato l'aspirina contro 11,5% di quelle placebo assegnato; p=0.81). Seguito più a lungo termine è in corso vedere se degli effetti su cancro emergono più successivamente.

Il professor Armitage ha detto: “Abbiamo indicato conclusivamente in SALIAMO A che l'aspirina diminuisce il rischio di eventi vascolari nella prevenzione primaria, come fa nella gente che già ha malattia cardiovascolare, ma questi vantaggi sono controbilanciati dal numero delle immagini al vivo importanti causate dall'aspirina. Ciò è un'individuazione importante con le implicazioni per molti milioni di persone che hanno diabete ma ancora non ha avuta eventi cardiovascolari. Le linee guida cliniche correnti variano nelle loro raccomandazioni circa l'uso dell'aspirina per la prevenzione primaria a causa di una mancanza precedente di chiara prova. I risultati ASCEND ora forniscono la chiarezza tanto necessaria.„

“I partecipanti di prova erano ben gestito entrambi per il loro diabete ed il loro rischio cardiovascolare,„ ha aggiunto. “La maggior parte dei partecipanti stavano catturando i trattamenti sicuri provati, quali gli statins e le medicine di riduzione della pressione di sangue quale proteggeranno loro dagli attacchi di cuore ed i colpi. Per loro, abbiamo indicato che non c'è vantaggio aggiunto di cattura dell'aspirina.„