I ricercatori scoprono il meccanismo che dirige la crescita delle cellule tumorali nel cancro di fegato e del melanoma

Il cancro di fegato e del melanoma sta diventando più diffuso Europa ed in Stati Uniti. Mentre entrambe le malattie progrediscono molto diversamente, sono fra i tipi di cancri che sono più probabili da essere interni nel mondo occidentale. Tre gruppi di ricercatori dall'istituto della biochimica aFriedrich-Alexander-Universität Erlangen-Nürnberg (FAU) piombo da prof. il Dott. Anja Bosserhoff, dal Dott. Peter Dietrich e da prof. il Dott. Claus Hellerbrand hanno scoperto insieme un meccanismo usato per dirigere la crescita delle cellule tumorali in entrambi i tipi di cancri, una scoperta che è altamente significativa per le strategie future del trattamento. Il lavoro dei ricercatori ora è stato riconosciuto con un premio prestigioso dal Deutsche Leberstiftung (fondamenta tedesche del fegato) per una pubblicazione approfondita nel campo della ricerca del fegato.

A prima vista, ci non sono molte similarità fra due tali tipi differenti di cancri come il cancro di interfaccia nero (melanoma maligno) ed il cancro di fegato (carcinoma epatocellulare). I fattori di rischio principali per il melanoma sono troppa esposizione al sole, la solarizzazione e predisposizione genetica. Il cancro di fegato, d'altra parte, si presenta molto spesso in un fegato che è stato danneggiato dall'alcool o dall'obesità o come conseguenza di epatite virale cronica. Tuttavia, che cosa entrambi i tipi di cancri hanno in comune è una crescita incontrollata delle celle maligne. Questi finiscono distruggendo i tessuti e gli organi vitali all'interno dell'organismo, piombo finalmente - spesso in molti anni, a volte durante molto un corto periodo di del tempo alla morte del paziente.

Simili approcci al trattamento

Le simili terapie della chemioterapia sono applicate per trattare entrambi i tipi di cancri. “Sebbene questi tumori siano trovati nelle posizioni molto differenti, le droghe usate per trattarle fuoco sulla stessa via del segnale, inibente la crescita e la scissione delle cellule tumorali,„ spiega il Dott. Peter Dietrich. “Questi trattamenti sono molto efficaci nelle settimane primissime, ma purtroppo dopo che alcuni mesi le cellule tumorali diventano quasi sempre resistenti a loro.„ I gruppi di ricercatori all'istituto della biochimica a FAU ora hanno scoperto un meccanismo che dirige la crescita delle cellule tumorali e della loro resistenza alla chemioterapia in entrambi i tipi di cancri.

Nuovi approcci che aprono le nuove opzioni di trattamento

Gli scienziati a FAU hanno adottato un nuovo approccio, con gli esperti su due tipi molto differenti di cancri del cancro, del melanoma e di fegato, effettuanti la ricerca congiunta. Hanno cooperato nel tentativo di scoprire i meccanismi più generali che causano il cancro e la resistenza al trattamento. La loro ricerca riusciva: i gruppi dei ricercatori piombo da prof. il Dott. Anja Bosserhoff, il Dott. Peter Dietrich e prof. il Dott. Claus Hellerbrand hanno scoperto che sia le cellule tumorali del cancro che del fegato di interfaccia producono più di determinata proteina - KRAS - e di produzione di aumento ancor più durante il trattamento, rendente li dipendenti da questa proteina.

“Mentre questi possono a prima vista sembrare essere tali tipi differenti di cancri, possono entrambe il creare più di questa proteina dovuto la mancanza di molecola estremamente piccola del RNA, citata come microRNA,„ spiegano prof. il Dott. Anja Bosserhoff. “I livelli della proteina di KRAS, che è responsabile della crescita e della resistenza aumentate, sono tenuti solitamente ad un a basso livello da questo microRNA, che funge da un fanale di arresto e un commutatore di sicurezza integrato in celle in buona salute. Abbiamo notato in alcuni casi molto i livelli più bassi che il normale di questo microRNA in entrambi i tipi di cancri e perfino un'assenza completa. Di conseguenza, il gene KRAS del cancro è rilasciato, che può a loro volta piombo ad una crescita incontrollata del cancro ed alla resistenza al trattamento.„

Brevetto fatto domanda per

Questo meccanismo può essere usato per trattare il cancro efficacemente in futuro. Sulla base dei loro nuovi risultati, i ricercatori vogliono inibire la crescita del tumore ed impedire la resistenza al trattamento. “Parecchi approcci riuscivano nei nostri studi,„ sottolinea il Dott. Peter Dietrich. “Il microRNA perso può essere restituito alle cellule tumorali facendo uso dell'ingegneria genetica, permettendo che la proteina disinibita di KRAS sia regolamentata ancora. Un'altra opzione è di spengere KRAS direttamente nelle celle, in grado di anche piombo ad un'innovazione nella resistenza del trattamento. Per concludere, le nuove sostanze sono state usate con successo per inibire KRAS. Queste sostanze, usate da solo o congiuntamente alle droghe precedenti, hanno potuto costituire la base per i nuovi, efficaci trattamenti.„ Prof. il Dott. Claus Hellerbrand egualmente è convinto dal concetto. “L'approccio ci ha molti potenziale e che lavorano a svilupparlo. FAU ora file un'applicazione per avere questa scoperta brevettata come opzione del trattamento per il cancro di fegato e dell'interfaccia.„

Premio da Deutsche Leberstiftung

I ricercatori a FAU da allora hanno pubblicato i loro risultati in parecchi articoli in pubblicazioni rinomate. Uno dei loro articoli è stato pubblicato in intestino, una delle pubblicazioni principali nel campo della ricerca del fegato ed ora ha ricevuto “il der di Preis deutschen Leberstiftung 2018„ (premio tedesco 2018 delle fondamenta del fegato). Ciò è uno dei premi più prestigiosi nel campo della ricerca del fegato in paesi di lingua tedesca e riceve annualmente per una pubblicazione approfondita.

Sorgente: https://www.fau.eu/2018/08/24/news/research/investigating-treatment-resistance-in-cancer/