Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori scoprono perché alcuni cancri si sviluppano più velocemente di altri

I ricercatori dell'università di Toronto hanno scoperto perché alcuni cancri si sviluppano più velocemente di altri. Il gruppo piombo da Liliana Attisano, professore in U del centro del Donnelly della t per la ricerca cellulare e biomolecolare, ha identificato una proteina chiamata NUAK2, che è prodotto dalle cellule tumorali per amplificare la loro proliferazione e di cui la presenza in tumori è associata con la prognosi difficile di malattia. Scrivendo nelle comunicazioni della natura del giornale, i ricercatori indicano che bloccare NUAK2 rallenta la crescita della cellula tumorale che solleva le speranze che una droga potrebbe essere sviluppata per curare i pazienti.

“Abbiamo esaminato il cancro di vescica ed abbiamo trovato che un sottoinsieme dei pazienti ha alti livelli di proteina NUAK2 nei loro tumori che egualmente sono sembrato essere tumori di prima scelta,„ dice Attisano, che è egualmente un professore in U del dipartimento della t della biochimica.

Branchia di Mandeep, un dottorando nel laboratorio di Attisano, NUAK2 in primo luogo trovato mentre cercavano un modo bloccare le proteine dipromozione conosciute ha chiamato il YAP e TAZ (YAP/TAZ). Altamente attivo in molti cancri, lavoro di YAP/TAZ chiudendo sul DNA per inserire i geni che promuovono la proliferazione delle cellule. NUAK2 è risultato essere uno dei geni che è stato inserito da YAP/TAZ; ed è stato trovato inatteso per codificare una proteina che aiuta la navetta ancor più YAP/TAZ nel nucleo delle cellule, in cui il DNA è memorizzato, più ulteriormente per sostenere la crescita anormale delle cellule.

Poiché YAP/TAZ sono attivi in molti cancri, compreso i moduli aggressivi del cancro di vescica e del petto, i ricercatori domandati se NUAK2 anche fosse elevato nelle biopsie del tumore catturate dai pazienti con il cancro di vescica. Hanno trovato che NUAK2 era presente agli alti livelli in alcuni dei tumori e che quelli sono venuto dai pazienti di cui il cancro ha diventato un tipo più aggressivo.

Fortunatamente, il retro è che quando NUAK2 è bloccato, YAP/TAZ può più non entrare nel nucleo. Ciò tiene YAP/TAZ a partire dal DNA e rompe il circolo vizioso da cui il cancro si rinforza.

YAP/TAZ appartengono alla cosiddetta via dell'ippopotamo, una rete delle proteine che sono importanti per la crescita normale del tessuto e delle cellule ma che impazze spesso nel cancro. La via è stata nominata dopo il suo ruolo nella dimensione gestente dell'organo in modo che gli organi si sviluppassero anormalmente grandi, o “del tipo di ippopotamo„, quando la via riparte.

Sebbene la via dell'ippopotamo, che tiene normalmente la proliferazione delle cellule nell'assegno, sia inattivata in molti cancri, finora non c'era buon modo mirargli con le droghe. La scoperta di NUAK2 cambia questa.

Bloccando la proteina NUAK2, dalle droghe o muting il gene che la codifica, i ricercatori potevano rallentare l'espansione delle celle di cancro al seno nel piatto e restringere i tumori del petto in mouse, rispettivamente. Un simile approccio ha potuto mirare ai tumori di prima scelta in pazienti.

“Se controllate il tumore del paziente e se hanno alti livelli di proteina NUAK2, potremmo forse trattarli con gli inibitori NUAK2.„

In collaborazione con Al-awar di Rima, Direttore del programma di scoperta della droga all'istituto di Ontario per ricerca sul cancro, Sicheri franco e Jeff Wrana all'istituto di ricerca di Lunenfeld Tanenbaum dell'ospedale di monte Sinai, Toronto, Attisano sta lavorando per sviluppare il composto anti-NUAK2 in un modulo in cui può essere utilizzato sugli animali più ulteriormente per convalidare l'obiettivo.

“Lo scopo finale è di trovare che una droga che lavorerebbe alla gente„ Attisano ha detto.