Miglioramento della neurochirurgia per i tumori cerebrali maligni

La ricerca importante dai neurochirurghi dell'istituto della riga della barra e dagli scienziati neurologici dell'università di Washington (UW) su tecnologia dell'immagine novella per i tumori cerebrali maligni è stata pubblicata nell'edizione augusta del giornale della natura, rapporti scientifici. La ricerca è stata condotta da DRS. Tracci Preul e Evgenii Belykh al laboratorio di ricerca neurologico di neurochirurgia dell'istituto della riga della barra con DRS. Leonard Nelson ed Eric Seibel dal dipartimento di ingegneria meccanica ed il laboratorio umano di fotonica all'università di Washington.

I neurochirurghi e gli scienziati hanno valutato l'uso della tecnologia ottica avanzata sviluppata nei microscopi operatori del grado commerciale utilizzati nella neurochirurgia per individuare l'incandescenza prodotta aggiungendo il pro-farmaco 5-ALA ai tumori cerebrali maligni sperimentali. 5-ALA è approvato per l'amministrazione ai pazienti aumentare la rilevazione del margine dei tumori d'invasione del glioma del cervello e quindi tiene conto un'più ampia o più estesa rimozione di tumore cerebrale. Come lo strumento di visualizzazione più importante nell'uso quotidiano per neurochirurgia, i microscopi operatori stanno guadagnando la funzionalità avanzata con i modi innovatori dell'illuminazione.

Per assicurare il successo chirurgico, il neurochirurgo deve completamente capire i beni dell'illuminazione e la funzionalità del microscopio, particolarmente nel contesto di resezione fluorescenza-guida del tumore. Il principio di resezione fluorescenza-guida del tumore conta sull'uso di ottimizzazione degli agenti con le proprietà fluorescenti di cui può essere amministrato ai pazienti prima o durante la chirurgia. Questi agenti sono intesi per accumularsi all'interno di ed intorno al tessuto del tumore o all'interno delle celle del tumore, secondo la selettività e gli atti del fluorophore. Il risultato diagnostico desiderato è di migliorare la differenziazione e la rilevazione visive dei margini del tessuto del tumore durante la chirurgia basata sulla fluorescenza. L'esempio recente più notevole di un agente fluorescente sviluppato per rilevazione del tumore in neurochirurgia è 5 acido amminolevulinico (5-ALA), che è usato per indicare la presenza di tumori e le zone di frontiera dei gliomi maligni.

La comprensione sia le sfumature delle sue proprietà fluorescenti che degli effetti che si presentano con i cambiamenti nell'intensità di eccitazione e nella durata di esposizione alla luce è critica ad ottimizzare l'utilità intraoperative di 5-ALA come guida affinchè il chirurgo discrimini la zona di frontiera del tumore. Il trattamento di photobleaching del segnale della droga e la riduzione della fluorescenza che accade sono creduti direttamente per essere collegati con l'intensità della luce della luce del microscopio operatorio e la durata dell'esposizione.

Tuttavia, sebbene nell'ampio uso, questa rappresentazione avanzata non sia stata valutata completamente per i microscopi operatori del grado commerciale utilizzati per neurochirurgia. Il gruppo scientifico ha valutato per la prima volta la tariffa a cui l'intensità del segnale della fluorescenza causata da 5-ALA diminuisce con l'esposizione ad indicatore luminoso. Gli scienziati hanno trovato che ampia variabilità nei microscopi in neurochirurgia per la rilevazione il segnale e del quello di fluorescenza candeggia fuori a rilevazione a tasso variabile. I microscopi operatori del grado commerciale sempre più sono equipaggiati con i moduli per rilevazione dell'emissione della fluorescenza alle varie lunghezze d'onda. Questi moduli speciali dell'illuminazione sono diventato ordinari durante la neurochirurgia per i disordini cerebrovascolari e sempre più sono usati per le procedure di resezione di tumore cerebrale. La comprensione dell'output, della fluorescenza e del photobleaching dell'illuminazione del microscopio può avere un'influenza profonda sul protocollo che adatto un neurochirurgo seguirà per resezione del tumore, particolarmente al margine dilagante del tumore. Le dimensioni di resezione per sia i gliomi di qualità inferiore che di prima scelta hanno un impatto pesante su speranza di vita paziente.

DRS. Il Nelson e Seibel hanno specificato: “La nostra elaborazione dei metodi standardizzati diventa così sempre più importante per i test clinici e gli studi che ottengono le misure o le osservazioni facendo uso del microscopio chirurgico nelle modalità fluorescenti intraoperative durante la resezione del tessuto cerebrale neoplastico. I nostri avvocati di studio per l'analisi quantitativa dettagliata di fluorescenza per accuratezza migliore di orientamento di fluorescenza ed identificazione del tessuto del tumore.„

DRS. Più ancora di Belykh e di Preul specificato: “Tuttavia, i microscopi operatori convenzionali originalmente non sono stati progettati per la misura quantitativa della fluorescenza ed i parametri multipli che possono influenzare la rilevazione e la misura della fluorescenza non sono stati descritti bene. I nostri risultati circa le limitazioni di quantificazione della fluorescenza con i microscopi operatori neurochirurgici potenzialmente hanno la considerevole ricerca ed implicazioni cliniche. Se stiamo andando usare che cosa crediamo per essere tecnologia dell'immagine avanzata, quindi dobbiamo avere fiducia che che cosa stiamo utilizzando per rilevazione quantitativa del segnale della fluorescenza nei nostri sistemi clinici è provato, affidabile, con gli standard incorporati e possiamo essere usati per i pazienti per il loro vantaggio. Ciò è particolarmente vera poichè ci sviluppiamo la tecnologia più sensibile e più specifica per individuare e trattare tali tumori cerebrali aggressivi come il Sen influenzato John McCain.„

Sorgente: https://www.barrowneuro.org/