L'esperto nella droga di UQ supporta le polizze medicinali correnti della cannabis in Australia

a medicine basate a cannabis dovrebbero essere usate soltanto nell'ambito di controllo medico finché gli studi clinici non abbiano valutato la loro sicurezza ed efficacia, un'università di esperto nella droga di Queensland ha avvertito.

Il professor Wayne Corridoio dal centro di UQ per la ricerca di abuso di sostanza della gioventù ha detto che un'indagine su uso della cannabis trattare le difficoltà di ansia, della depressione, di dolore e di sonno ha evidenziato l'esigenza alla della ricerca basata a prova.

“Mentre i partecipanti hanno suggerito che la cannabis sia efficace nel trattamento dei loro problemi primari, egualmente hanno avvertito gli effetti secondari compreso sonnolenza, letargia, danno di memoria e paranoia,„ ha detto.

Nel commento pubblicato dal giornale medico dell'Australia (MJA), il professor Corridoio ha detto che l'indagine ha fornito le informazioni utili circa gli australiani che usando le cannabis illecite per gli scopi medici, ma il campione non era rappresentativo della popolazione in genere.

“I 1748 partecipanti hanno completato un'indagine online anonima per minimizzare le preoccupazioni circa la rilevazione dell'attività illegale ed i siti Web della cannabis ed i gruppi medici di Facebook sono stati usati per assunzione,„ il professor Corridoio ha detto.

“Il campione non ha incluso molti pazienti con cancro terminale o gli adulti più anziani con i disordini neurologici degeneranti ed i bambini con l'epilessia non erano inclusi affatto.„

Invece, i partecipanti erano principalmente uomini (68 per cento), con un'età media di 37,9 anni e una cronologia di dieci anni di usando la cannabis per gli scopi medici.

La maggior parte avevano utilizzato la cannabis per le ragioni ricreative nei loro anni dell'adolescenza.

“L'indagine ci ha dato una certa comprensione in chi utilizza le cannabis per gli scopi medici in Australia, in perché e come essi la usano ed i loro punti di vista su come la cannabis dovrebbe essere fornita per gli scopi medici,„ il professor Corridoio ha detto.

Nel Queensland, la cannabis medicinale può essere approvata per uso per i termini nella cura palliativa, l'epilessia, da nausea e da vomito indotto da chemioterapia, sclerosi a placche e dolore cronico.

I test clinici in corso stanno conducendi in Australia per stabilire una base di prova per uso medicinale della cannabis e per informare le decisioni future del trattamento.

“Dobbiamo capire perché la gente vuole usare la cannabis per trattare i termini quali ansia e la depressione perché ci non è molta prova sulla sua breve o efficacia o sicurezza a lungo termine in questi termini,„ il professor Corridoio ha detto.

“Le polizze di governo che costituiscono un fondo per i test clinici e che permettono che qualche gente accedi alla cannabis medicinale sono ragionevoli ed in futuro che dovrebbero permettere a medici usare a più efficacemente e sicuro alle le medicine basate a cannabis per trattare le malattie.„