Il test clinico da esaminare se il trattamento dell'apnea nel sonno impedisce il colpo ricorrente, migliora il ripristino

Il ripristino dopo che un colpo è spesso provocatorio ed i pazienti sono egualmente al rischio intensificato di altro colpo. Ora, con il lancio di nuovo test clinico, i superstiti del colpo attraverso il paese avranno l'opportunità di contribuire a guidare come i pazienti futuri si preoccupano per dopo un colpo.

Per la prova, chiamato sonno SMART (sonno per la gestione del colpo e la prova) di ripristino (collegamento è esterno), ricercatori studierà se la diagnosi ed il trattamento ostruttivi dell'apnea nel sonno migliora il ripristino del colpo o diminuisce la probabilità di un altro colpo. L'università da di prova guidata da Michigan sarà effettuata ai siti del partner qui ed attraverso il paese.

“È uno studio seminale,„ dice il ricercatore co-principale Ronald Chervin, M.D., M.S., un neurologo e Direttore dei centri di disordini di sonno dell'università del Michigan (collegamento è esterno). “Lungamente abbiamo avuti il sospetto che l'apnea nel sonno aumenta il rischio per il colpo ricorrente e che può impedire il ripristino, ma questa sarà la prima grande, prova ripartita con scelta casuale.„ Ad un costo stimato di $45 milioni durante il periodo quinquennale, è egualmente il più grande in cronologia del dipartimento della medicina del Michigan della neurologia.

Circa 70 per cento dei pazienti del post-colpo hanno l'apnea nel sonno, secondo il ricercatore co-principale Devin Brown, M.D., M.S., un neurologo e ricercatore da molto tempo del colpo. E sebbene l'associazione fra il colpo e l'apnea nel sonno sia chiara, gli esperti ancora non conoscono la natura: se l'apnea nel sonno di molti pazienti era sempre là e può piombo al colpo, se l'apnea nel sonno è stata esacerbata o creato dovuto il colpo, o se è una combinazione dei due. Ciò nonostante, l'associazione offre un'opportunità principale del trattamento.

“Questo è qualcosa che siamo molto promettenti siamo un assolutamente nuovo modo del miglioramento dei risultati dopo il colpo,„ Brown dice. “Questo potenzialmente ci dare un'intera nuova sfaccettatura del trattamento che può potere aiutare sia il ripristino che la prevenzione e potrebbe essere aggiunto potenzialmente molto sicuro, a tutto il regime, che fa quello che eccita.„

Collaborazioni nazionali

Ricercatori a 110 siti, via gli istituti nazionali dello StrokeNet della salubrità (collegamento è esterno), pianificazione per iscrivere 3.000 pazienti del post-colpo a questa ripartita con scelta casuale, prova controllata. I pazienti cominceranno la prova mentre ancora nell'ospedale, in modo dal gruppo del trattamento può cominciare subito, dice Brown, che è egualmente co-direttore del centro del colpo del Regional Coordinating di U-M., parte di NIH StrokeNet.

Lo studio paragonerà il trattamento standard per apnea nel sonno, pressione positiva continua della galleria di ventilazione (CPAP), a cura usuale standard dopo il colpo. A tre e sei mesi dopo che l'assegnazione casuale ad un approccio o all'altro, i ricercatori paragonerà i risultati in relazione con il colpo del gruppo del trattamento a quelli del gruppo di controllo. Lo scopo è di determinare se andando in avanti, i pazienti futuri che hanno un colpo dovrebbero essere schermati e curati per OSA.

“Il nostro pensiero è se possiamo impedire a qualcuno gola di chiuderci durante il sonno -- un evento analogo del soffocamento che può accadere ripetutamente negli effetti del colpo -- poi possiamo realmente potere migliorare la sopravvivenza e forse ripristino di alcuno del cervello dopo il colpo,„ Chervin dice. “Realmente non sappiamo ancora, che è perché abbiamo bisogno di questa prova ripartita con scelta casuale.„

Il finanziamento per la prova viene dall'istituto nazionale dei disordini neurologici e dal colpo (collegamento è esterno) (NINDS) agli istituti della sanità nazionali (U01NS099043). I ricercatori stanno lavorando molto attentamente con i centri di NIH StrokeNet all'università di Carolina del Sud medica, che fornisce il centro nazionale della gestione di dati ed all'università di Cincinnati, che servisce da centro di coordinazione nazionale.

“Abbiamo fatto le andature tremende nel miglioramento dei risultati del colpo tramite reperfusion tempestivo ma abbiamo di meno da offrire una volta che il danno del colpo ha accaduto,„ abbiamo detto Walter Koroshetz, M.D., Direttore di NINDS. “Questa prova proverà se migliorando l'ossigenazione trattando l'apnea nel sonno, un sintomo molto comune nei pazienti del colpo, può aiutare il cervello per recuperare.„

La salubrità di fusione del partner dell'industria fornirà ai siti la prova dell'apnea nel sonno e la strumentazione di CPAP, comprendenti la telemedicina ad aderenza paziente del migliore video ed i risultati senza richiedere le prove di notte dell'apnea nel sonno o le visite costanti della clinica.

Sorgente: https://med.umich.edu/